I mostri degli Uffizi

| Le 98 campate dei corridoi del celebre museo fiorentino, sono il regno di mostri e creature mitologiche. Una studiosa li ha catalogati tutti, mostrando un punto di vista nuovo e insolito di vistare il complesso museale

+ Miei preferiti
I capolavori custoditi nella “Galleria degli Uffizi” di Firenze sono tanti, uno più imperdibile dell’altro: dalla “Primavera” alla “Nascita di Venere”, ambedue di Botticelli, il “Tondo Doni” di Michelangelo, “La Madonna del cardellino” di Raffaello, “L’Adorazione dei Magi” di Leonardo e “La Madonna di Ognissanti” di Giotto. Una concentrazione di bellezza così imponente che nessuno, finora, era riuscito a concentrarsi su altro: le decine di migliaia di mostri, creature, esseri mitologici, animali fantastici e maschere inquietanti che adornano i favolosi soffitti del museo fiorentino.

Valentina Conticelli, studiosa e storica dell’arte, esperta in collezionismo mediceo, curatrice del dipartimento per l’arte del Settecento agli Uffizi e del Museo degli Argenti di Palazzo Pitti, è riuscita nell’impresa di dare un volto alle centinaia di decorazioni che adornano le 98 campate di Ponente, Levante e del Mezzogiorno del corridoio al primo piano. Una ricerca finita in un volume, “Le Grottesche degli Uffizi” (Giunti, 416 pagine), realizzato con il contributo di Francesca De Luca. Ricco di immagini ravvicinate, il libro ripercorre la storia della decorazioni del complesso museale e rivela i significati segreti di ogni campata, aprendo le porte ad un mondo immaginario, sospeso tra la mitologia e la realtà.

Furono Antonio Tempesta e Alessandro Allori a realizzate, nell’estate del 1581, le 46 volte del corridoio di Levante. Nel 1652 fu deciso di affrescare il corridoio di Ponente, con figure di divinità, animali e fiori che inneggiano alla Toscana e alla gloria dei granduchi medicei. Fra il 1696 ed il 1699 fu la volta delle campate del Mezzogiorno, su espresso desiderio di Cosimo III, per celebrare la religiosità della famiglia dei Medici.

Le “Gallerie degli Uffizi”, inaugurate nel 1581 e capaci ogni anno di richiamare quasi due milioni e mezzo di visitatori, comprendono la “Galleria delle Statue e delle Pitture”, il “Corridoio Vasariano” e le collezioni di “Palazzo Pitti”. Considerato uno dei musei più antichi del mondo, ospita la più consistente collezione esistente di Raffaello, Botticelli, Giotto, Tiziano, Veronese, Tintoretto, Pontormo, Bronzino, Caravaggio, Rubens e altri.

 

 

DIDASCALIE DELLE IMMAGINI

Fig. 1

Alessandro Allori (1535-1607) e aiuti

Corridoio di Levante, campata 22

 “Imprese Medici Cappello con divinità del cielo” (1581)

Fig. 2

Alessandro Allori (1535-1607) e aiuti

Corridoio di Levante, campata 26

Amicizia (1581)

Fig. 3

Alessandro Allori (1535-1607) e aiuti

Corridoio di Levante, campata 27

“Fatica con Atlante che regge il cielo e la terra” (1581)

Fig. 4

Alessandro Allori (1535-1607) e aiuti

Corridoio di Levante, campata 29

“Pecunia” (1581)

Fig. 5

Alessandro Allori (1535-1607) e aiuti

Corridoio di Levante, campata 43

“La Melanconia e la sua cura” (1581)

Fig. 6

Alessandro Allori (1535-1607) e aiuti

Corridoio di Levante, campata 46

“Armonia e Virtù, Fato e Fortuna” (1581)

Galleria fotografica
I mostri degli Uffizi - immagine 1
I mostri degli Uffizi - immagine 2
I mostri degli Uffizi - immagine 3
I mostri degli Uffizi - immagine 4
I mostri degli Uffizi - immagine 5
Arte News
Toulouse-Lautrec, il nobile bohémienne
Toulouse-Lautrec, il nobile bohémienne
Una mostra ospitata alla Villa Reale di Monza ripercorre la vita, la carriera e i tormenti dell’artista che più di ogni altro è riuscito a diventare il simbolo della Parigi di fine Ottocento
Basquiat, l'Angelo Maledetto torna a Torino
Basquiat, l
Un quadro valutato dai 20 ai 25 milioni di dollari e recuperato dal proprietario, lo skipper Sergio Rossi. Una storia complicata
Delphi Lux, il cinema con doppio spettacolo
Delphi Lux, il cinema con doppio spettacolo
Ha aperto a Berlino un cinema in cui ogni sala è un’opera d’arte, molte ispirate a maestri del cinema. Colori decisi e installazioni a Led rendono l’attesa del film un piacere
L'arte vola nello spazio con Elon Musk
L
L'artista Trevor Paglen ha creato "Orbital Reflector", sarà come un museo ai margini dell'universo. Progetto del 2015. Il prototipo è già nel Nevada Museum of Art. Lancio con il Falcon9, razzo creato da Musk
Mosca e New York, Venezia nel cuore
Mosca e New York, Venezia nel cuore
Al Metropolitan le celebrazione del 500°anniversario della nascita del Tintoretto, al museo Puskhin di Mosca la rassegna "Da Tiepolo a Canaletto a Guardi". Le date
Firenze, il codice Leicester di Leonardo
Firenze, il codice Leicester di Leonardo
Grande spazio per le celebrazioni leonardiane, affreschi, quadri e viaggio nella chiedere quattrocentesche
Le fantasy coffin di Paa Joe
Le fantasy coffin di Paa Joe
Bare dalle forme più strane, realizzate sulla base delle passioni o del lavoro del defunto. Da cinquant’anni, un artigiano ghanese è considerato il massimo artista dell’ultimo viaggio
Trio di artisti iraniani alle Ogr
Trio di artisti iraniani alle Ogr
Sino al 30 settembre nelle Officine Grandi Riparazioni di Torino gli artisti Ramin Haerizadeh, Rokni Haerizadeh ed Hesam Rahmanian
Soulages, il più grande dei pittori viventi
Soulages, il più grande dei pittori viventi
L'artista nato in Occitania nel 1919 celebrato in Svizzera ha una storia alle spalle da brividi. Il profeta del Tachisme ha attraversato indenne guerre e continenti. "I quadri guardano noi"
We love New York
We love New York
La Grande Mela vista attraverso l’obiettivo di un fotografo innamorato della sua città