Lux Mundi anima il Natale di Spoleto

| Il programma di visite guidate fra il 23 dicembre e 6 gennaio del complesso del Duomo di Spoleto, fra arte e fede

+ Miei preferiti

In prossimità del Natale, l’Archidiocesi di Spoleto presenta “Lux Mundi”, un programma di visite guidate tra arte e fede all’interno del Complesso del Duomo, luogo principe della spiritualità e dell’offerta culturale, al fine di promuovere la bellezza divina e terrena, l’unicità di questo sacro luogo, attraverso un’esperienza consapevole da parte dei visitatori.

D’altronde, la Cattedrale è allo stesso tempo fulcro spirituale, ma anche artistico, da cui si diparte ogni altri itinerario nella città di Spoleto. Nell’elegante facciata risplende il grande mosaico di Solsterno datato al 1207 raffigurante una “deesis” (dal greco intercessione, supplica), un’iconografia di matrice bizantina che presenta il Cristo con ai lati la figura della Vergine e un altro santo (in questo caso Giovanni Evangelista) che intercedono, con le loro preghiere, per i peccatori. Al centro del mosaico, il Pantocratore, seduto sul trono, è raffigurato nell’atto di benedire con tre dita della mano destra, , mentre con la sinistra mostra il libro aperto con il versetto derivato da Giovanni “EGO SUM LUX MUNDI” (8, 12): “Io sono la luce del mondo: chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita”. L’evangelista della facciata indica non solo con la mano, ma anche con lo sguardo il passo del suo Vangelo il cui tema riguarda il Cristo-luce che illumina la strada di chi lo segue. 

Proprio la facciata sarà protagonista protagonista lunedì 23 e sabato 28 dicembre: “Tra Romanico e Rinascimento. La facciata del Duomo di SpoletoOltre alla spiegazione dell’elegante prospetto i visitatori potranno salire sul campanile. 

Giovedì 26 e lunedì 30 dicembre il percorso dal titolo “San Francesco e il Presepio”“L’iconografia della Natività nel Duomo di Spoleto, approfondirà il tema della Natività raffigurato negli affreschi di Filippo Lippi, ma partendo dalla lettera autografa di San Francesco conservata nel Duomo. 

Venerdì 27 dicembre e venerdì 3 gennaio la visita tematica sarà incentrata su alcune opere del Museo e sulla Basilica di Sant’Eufemia: “Bagliori di luceL’Adorazione del Bambino di Domenico Beccafumi nel Museo Diocesano”.

Sabato 4 gennaio il percorso sarà dedicato alla scoperta del nuovo volto seicentesco del Duomo di Spoleto attraverso le opere commissionate da Papa Urbano VIII e dalla famiglia Barberini: “I Barberini e Spoleto. Il rinnovamento della Cattedrale e il busto bronzeo di Urbano VIII del Bernini”.

Allo stesso tempo saranno organizzate, il 6 gennaio, alcune visite guidate per Bambini, chiamate “Paperon de’ Paperoni” poiché nel Salone dei Vescovi, fra i vari ritratti compare quello di Paparonus De Paparonis, frate domenicano, vescovo prima di Foligno e poi di Spoleto a partire dal 1290 che, secondo fonti autorevoli, avrebbe ispirato il traduttore e sceneggiatore di fumetti Guido Martina, quando il direttore di “Topolino” decise di introdurre in Italia il personaggio disneyano di Uncle Scrooge McDuck. Invero, le visite per i più piccoli sono finalizzate ad approfondire il tema della Natività, raffigurata sia in varie opere della della Cattedrale che nel Museo Diocesano. 

Tutte le visite, in collaborazione con Opera Civita, sono previste alle ore 16:00. Info e booking: prenotazioni@duomospoleto.it - www.duomospoleto.it, tel. 0577.286300

Galleria fotografica
Lux Mundi anima il Natale di Spoleto - immagine 1
Lux Mundi anima il Natale di Spoleto - immagine 2
Lux Mundi anima il Natale di Spoleto - immagine 3
Arte News
Toulouse-Lautrec, il nobile bohémienne
Toulouse-Lautrec, il nobile bohémienne
Una mostra ospitata alla Villa Reale di Monza ripercorre la vita, la carriera e i tormenti dell’artista che più di ogni altro è riuscito a diventare il simbolo della Parigi di fine Ottocento
Basquiat, l'Angelo Maledetto torna a Torino
Basquiat, l
Un quadro valutato dai 20 ai 25 milioni di dollari e recuperato dal proprietario, lo skipper Sergio Rossi. Una storia complicata
Delphi Lux, il cinema con doppio spettacolo
Delphi Lux, il cinema con doppio spettacolo
Ha aperto a Berlino un cinema in cui ogni sala è un’opera d’arte, molte ispirate a maestri del cinema. Colori decisi e installazioni a Led rendono l’attesa del film un piacere
L'arte vola nello spazio con Elon Musk
L
L'artista Trevor Paglen ha creato "Orbital Reflector", sarà come un museo ai margini dell'universo. Progetto del 2015. Il prototipo è già nel Nevada Museum of Art. Lancio con il Falcon9, razzo creato da Musk
Mosca e New York, Venezia nel cuore
Mosca e New York, Venezia nel cuore
Al Metropolitan le celebrazione del 500°anniversario della nascita del Tintoretto, al museo Puskhin di Mosca la rassegna "Da Tiepolo a Canaletto a Guardi". Le date
Firenze, il codice Leicester di Leonardo
Firenze, il codice Leicester di Leonardo
Grande spazio per le celebrazioni leonardiane, affreschi, quadri e viaggio nella chiedere quattrocentesche
Le fantasy coffin di Paa Joe
Le fantasy coffin di Paa Joe
Bare dalle forme più strane, realizzate sulla base delle passioni o del lavoro del defunto. Da cinquant’anni, un artigiano ghanese è considerato il massimo artista dell’ultimo viaggio
Trio di artisti iraniani alle Ogr
Trio di artisti iraniani alle Ogr
Sino al 30 settembre nelle Officine Grandi Riparazioni di Torino gli artisti Ramin Haerizadeh, Rokni Haerizadeh ed Hesam Rahmanian
Soulages, il più grande dei pittori viventi
Soulages, il più grande dei pittori viventi
L'artista nato in Occitania nel 1919 celebrato in Svizzera ha una storia alle spalle da brividi. Il profeta del Tachisme ha attraversato indenne guerre e continenti. "I quadri guardano noi"
We love New York
We love New York
La Grande Mela vista attraverso l’obiettivo di un fotografo innamorato della sua città