Quella strana coppia che fa sognare i fans

| Arte e musica con il rapper Kanye West e Takashi Murakami per realizzare le copertine sull'onda dell'estetica superflat dell'artista giapponese

+ Miei preferiti

Dopo essere stati citati dalla rivista Rolling Stone nel 2007 per aver realizzato la copertina più bella dell’anno ecco che la strana coppia Kanye West e Takashi Murakami torna a sorprenderci con una news. L’artista è l’inventore dell’estetica superflat, l’altro uno dei più famosi rapper del mondo. Uno è giapponese, l’altro americano. Cos’hanno in comune? Due collaborazioni, due copertine e due personalità così eccentriche da essere considerate quasi un marchio di fabbrica. Un incontro nato più di dieci anni fa che ha portato un grande successo ad entrambi, una menzione sulla famosa rivista Rolling Stones e, naturalmente, una valanga di soldi.

LA PRIMA COLLABORAZIONE NEL 2007

La loro amicizia inizia nel 2007, quando Takashi Murakami riceve una telefonata. “Ci sarebbe Kanye West con sua madre… Vorrebbero visitare il suo studio e vedere una scultura in particolare” ricorda l’assistente del rapper. “Non avevo neanche idea di chi fosse”, racconta Murakami, “venne da me più volte. La nostra conversazione era limitata a un cenno di saluto. Tutto avveniva in silenzio. Faceva continuamente fotografie ai miei lavori. Finché un giorno non mi propose: vorrei collaborare con te per il video di una mia canzone e anche per la copertina”. Da quell’incontro è nato un personaggio, un supereroe ispirato al Dropout Bear, un orsacchiotto che corrisponde alla versione cartoon di Kanye West. “La copertina è basata sulla vita studentesca. La scuola”, sottolinea l’artista giapponese “È un luogo di sogni, di giustizia e di divertimento. È anche, occasionalmente, un posto in cui si verifica il rigido dogma della razza umana”. Un successo immediato, planetario che ha convinto la rivista Rolling Stones ad inserirla tra le migliori cinque copertine dell’anno. I due hanno collaborato anche alla creazione del video musicale della canzone Good Morning. 

LA SECONDA Dopo il matrimonio da copertina con Kim Kardashian, una delle star più famose del mondo, la nascita dei tre figli, l’uscita del suo nuovo disco Ye, Kanye West dà vita ad una nuova collaborazione con Takashi Murakami a undici anni di distanza dalla prima. Un’altra copertina, un’altra celebrazione del superflat. Si respira un’atmosfera quasi apocalittica smorzata dall’utilizzo di colori accesi che ne mascherano la triste rappresentazione. Un fantasma dai denti canini con a cavallo un essere multiforme, bianco, una presenza fulminea, di morte che squarcia rossi, blu e rosa. L’album Kids See Ghost è frutto del lavoro di Kanye West e di Kid Cudi con cui ha già lavorato più volte. Sette i brani totali, non uno in più. Ma il titolo del cd ha un significato ben preciso e rimanda al nome scelto per il sodalizio tra i due rapper, amici dal lontano 2008, quando il più famoso Kanye scritturò il giovane Cudi per la sua etichetta.

Arte News
Toulouse-Lautrec, il nobile bohémienne
Toulouse-Lautrec, il nobile bohémienne
Una mostra ospitata alla Villa Reale di Monza ripercorre la vita, la carriera e i tormenti dell’artista che più di ogni altro è riuscito a diventare il simbolo della Parigi di fine Ottocento
Basquiat, l'Angelo Maledetto torna a Torino
Basquiat, l
Un quadro valutato dai 20 ai 25 milioni di dollari e recuperato dal proprietario, lo skipper Sergio Rossi. Una storia complicata
Delphi Lux, il cinema con doppio spettacolo
Delphi Lux, il cinema con doppio spettacolo
Ha aperto a Berlino un cinema in cui ogni sala è un’opera d’arte, molte ispirate a maestri del cinema. Colori decisi e installazioni a Led rendono l’attesa del film un piacere
L'arte vola nello spazio con Elon Musk
L
L'artista Trevor Paglen ha creato "Orbital Reflector", sarà come un museo ai margini dell'universo. Progetto del 2015. Il prototipo è già nel Nevada Museum of Art. Lancio con il Falcon9, razzo creato da Musk
Mosca e New York, Venezia nel cuore
Mosca e New York, Venezia nel cuore
Al Metropolitan le celebrazione del 500°anniversario della nascita del Tintoretto, al museo Puskhin di Mosca la rassegna "Da Tiepolo a Canaletto a Guardi". Le date
Firenze, il codice Leicester di Leonardo
Firenze, il codice Leicester di Leonardo
Grande spazio per le celebrazioni leonardiane, affreschi, quadri e viaggio nella chiedere quattrocentesche
Le fantasy coffin di Paa Joe
Le fantasy coffin di Paa Joe
Bare dalle forme più strane, realizzate sulla base delle passioni o del lavoro del defunto. Da cinquant’anni, un artigiano ghanese è considerato il massimo artista dell’ultimo viaggio
Trio di artisti iraniani alle Ogr
Trio di artisti iraniani alle Ogr
Sino al 30 settembre nelle Officine Grandi Riparazioni di Torino gli artisti Ramin Haerizadeh, Rokni Haerizadeh ed Hesam Rahmanian
Soulages, il più grande dei pittori viventi
Soulages, il più grande dei pittori viventi
L'artista nato in Occitania nel 1919 celebrato in Svizzera ha una storia alle spalle da brividi. Il profeta del Tachisme ha attraversato indenne guerre e continenti. "I quadri guardano noi"
We love New York
We love New York
La Grande Mela vista attraverso l’obiettivo di un fotografo innamorato della sua città