Cina, l’app di Stato che spia i telefoni

| Sarebbe installata di nascosto dalla polizia nel corso dei controlli alla frontiera: permette di controllare ogni singola azione degli smartphone

+ Miei preferiti
È inquietante, il risultato di un’inchiesta coordinata dal “Guardian”, il “New York Times” e la “Sueddeutsche Zeitung” che sta facendo molto rumore. Lo scoop, ha rivelato che la polizia di frontiera cinese avrebbe adottato una rigidissima e subdola forma di controllo verso i turisti che dal Kyrgyzstan chiedono di entrare nella regione dello Xinjiang.

Per regolamento, tutte le apparecchiature elettroniche sono sottoposte a controlli che vengono effettuati in appositi uffici: in quei frangenti, la polizia installerebbe una app invisibile che oltre a scandagliare l’apparecchio da cima a fondo, permette da quel momento di controllare ogni azione dello smartphone, telefonate, messaggi, videochiamate ed email.

L’inchiesta, nata da diverse segnalazioni di turisti che hanno notato un hackeraggio del sistema, è corredata dal parere di alcuni esperti in cybersecurity che hanno confermato la presenza di un software spia, realizzato da una compagnia cinese.

Asia
L’ultima speranza di Aslinda
L’ultima speranza di Aslinda
Una donna di Singapore sta per essere giustiziata in Cina per traffico di droga. La famiglia lancia un ultimo disperato appello
Kim Jong-un chiude tutto, causa pandemia
Kim Jong-un chiude tutto, causa pandemia
Quasi azzerati gli scambi commerciali con al Cina, l’unico Paese con cui Pyongyang aveva rapporti. Per gli esperti la decisione porterà a carenze di farmaci, cibo e carburante, ma dimostra quanto la situazione sia fuori controllo
Wuhan, da epicentro del virus a capitale del turismo
Wuhan, da epicentro del virus a capitale del turismo
Il governo gioca il rilancio turistico della città del Covid-19, dove la normalità sembra ormai riconquistata in pieno, alzando il sospetto che in Cina il vaccino sia ormai realtà
Thailandia, il popolo contro il re
Thailandia, il popolo contro il re
È una rivolta che non ha precedenti guidata dai giovani, che pretendono di vivere in un Paese democratico in cui il sovrano deve rispondere davanti alla legge e al popolo. Ma si teme la dura repressione della polizia e dell’esercito
Nordcorea, nello sfarzo delle parate i fallimenti di Kim
Nordcorea, nello sfarzo delle parate i fallimenti di Kim
Le celebrazioni per i 75 anni della nascita del Partito avrebbero dovuto coincidere con l'avvento di un Paese ricco e civilizzato promesso dal piccolo leader 5 anni fa. Ma non è andata così
Trovato morto il sindaco di Seul
Trovato morto il sindaco di Seul
Park Won-soon aveva fatto perdere le proprie tracce lasciando un biglietto di addio: la polizia ha rinvenuto il corpo senza vita in un bosco. Si sospetta che alla base del gesto ci sia la denuncia per stupro di una segretaria comunale
Il tifone di Natale sulle Filippine
Il tifone di Natale sulle Filippine
Si chiama “Phanfone”, ha iniziato ad abbattersi dalle prime ore di ieri e non si sposterà fino a domani. Migliaia di persone evacuate e turisti in apprensione
Cina: cresce la febbre del gioco d’azzardo
Cina: cresce la febbre del gioco d’azzardo
La legge lo vieta, ma migliaia di casinò clandestini online soddisfano l’antica passione dei cinesi per l’azzardo e le scommesse. Pechino studia le contromosse per fermare un business enorme
I ribelli di Hong Kong hanno vinto
I ribelli di Hong Kong hanno vinto
La resa di Carrie Lam, che annuncia il ritiro della legge sull’estradizione, non basta ai manifestanti: pretendono l’amnistia per le migliaia di persone arrestate durante gli scontri e il suffragio universale
Hong Kong, un milione in piazza ma senza violenza
Hong Kong, un milione in piazza ma senza violenza
Non si placano le proteste nella città cinese, anche se per la prima volta non si registrano provocazioni verso le forze dell’ordine