Cina, l’app di Stato che spia i telefoni

| Sarebbe installata di nascosto dalla polizia nel corso dei controlli alla frontiera: permette di controllare ogni singola azione degli smartphone

+ Miei preferiti
È inquietante, il risultato di un’inchiesta coordinata dal “Guardian”, il “New York Times” e la “Sueddeutsche Zeitung” che sta facendo molto rumore. Lo scoop, ha rivelato che la polizia di frontiera cinese avrebbe adottato una rigidissima e subdola forma di controllo verso i turisti che dal Kyrgyzstan chiedono di entrare nella regione dello Xinjiang.

Per regolamento, tutte le apparecchiature elettroniche sono sottoposte a controlli che vengono effettuati in appositi uffici: in quei frangenti, la polizia installerebbe una app invisibile che oltre a scandagliare l’apparecchio da cima a fondo, permette da quel momento di controllare ogni azione dello smartphone, telefonate, messaggi, videochiamate ed email.

L’inchiesta, nata da diverse segnalazioni di turisti che hanno notato un hackeraggio del sistema, è corredata dal parere di alcuni esperti in cybersecurity che hanno confermato la presenza di un software spia, realizzato da una compagnia cinese.

Asia
Cina: cresce la febbre del gioco d’azzardo
Cina: cresce la febbre del gioco d’azzardo
La legge lo vieta, ma migliaia di casinò clandestini online soddisfano l’antica passione dei cinesi per l’azzardo e le scommesse. Pechino studia le contromosse per fermare un business enorme
I ribelli di Hong Kong hanno vinto
I ribelli di Hong Kong hanno vinto
La resa di Carrie Lam, che annuncia il ritiro della legge sull’estradizione, non basta ai manifestanti: pretendono l’amnistia per le migliaia di persone arrestate durante gli scontri e il suffragio universale
Hong Kong, un milione in piazza ma senza violenza
Hong Kong, un milione in piazza ma senza violenza
Non si placano le proteste nella città cinese, anche se per la prima volta non si registrano provocazioni verso le forze dell’ordine
Hong Kong, la marcia dei professori
Hong Kong, la marcia dei professori
Dopo le proteste degli studenti, tutt'altro che finite, marcia di protesta dei professori. In tremila hanno sfidato la polizia
Il Re sposa l'amante davanti alla moglie-regina
Il Re sposa l
Il coraggioso re della Thailandia ha sposato la sua amante storico, con al fianco la regina, sua moglie, impassibile davanti alla sua rivale in ginocchio ai piedi del marito. Cerimonia senza precedenti, la bella Sineenat pure premiata
Impiccati due uomini in Giappone
Impiccati due uomini in Giappone
Ufficialmente sono le prime esecuzioni del 2019: in genere il Paese asiatico esegue le pene capitali in gran segreto, dandone notizia solo dopo
Morto Li Peng, il 'macellaio' di piazza Tienanmen
Morto Li Peng, il
L'agenzia di stato cinese ne celebra la vita e le imprese, proprio nei giorni della rivolta di Hong Kong. Aveva 90 anni e fu primo ministro per 11. Istituì la legge marziale per cui morirono migliaia di giovani
Dietro la morte della piccola Zixin il traffico di bambini
Dietro la morte della piccola Zixin il traffico di bambini
Il tragico caso che ha scosso la Cina potrebbe essere collegato con i rapimenti di bambini nelle aree rurali. Migliaia di bambini venduti per adozioni in Occidente o uccisi per prelevare organi. Il ruolo dei rapitori della bimba
Giappone, record di suicidi tra i giovanissimi
Giappone, record di suicidi tra i giovanissimi
Il numero più alto dal 1937, mentre cala il numero di adulti. In maggioranza studenti delle superiori. Colpa anche del "bullismo"
È finita la fiaba del sultano e la modella
È finita la fiaba del sultano e la modella
L’ex sultano del Kelatan, dopo aver abdicato per sposare l’ex miss Russia, ha chiesto il divorzio dopo appena sei mesi. Lei è stata beccata a intrattenersi con un giovane russo durante un reality