Giappone, la terra dei giovani suicidi

| Dati sconcertanti raccontano di un aumento esponenziale di giovanissimi che scelgono di togliersi la vita. Il governo ha promesso di diminuirli della metà entro pochi anni

+ Miei preferiti
È quasi un allarme sociale, quello lanciato dal ministero per l’istruzione giapponese: lo scorso anno 250 ragazzi delle elementari, medie e superiori si sono tolti la vita. Il numero più alto dal 1986, quando morirono 268 giovani, e per di più senza alcun motivo apparente. E almeno in 140 casi neanche un biglietto o una spiegazione. Per gli altri problemi legati al futuro, dissidi familiari, casi di bullismo e di violenza.

Nel 2016, secondo il “Japan Times”, il governo giapponese ha annunciato un piano per ridurre il tasso di suicidi del 30% entro il decennio successivo, in particolare tra i giovani. Parte del piano prevede l’assunzione di consulenti per ogni scuola elementare e media del paese e l’attivazione di una linea di assistenza 24 ore su 24.

“Ci piacerebbe eliminare del tutto queste tragedie, ma la realtà è che centinaia di bambini si tolgono la vita ogni anno”, ha detto Koju Matsubayashi, funzionario del ministero dell'istruzione.

Mentre il Giappone ha lottato a lungo con gli alti tassi di suicidio - considerata la principale causa di morte tra i giovani – il problema coinvolge tutta la regione Asia-Pacifico.

Secondo l’OMS, solo la Corea del Sud ha un tasso di suicidi più alto del Giappone, con 26,9 morti ogni 100.000 persone nel 2017, rispetto ai 18,5 del Giappone e le 3,2 vittime delle Filippine.

Tristemente nota è diventata Aokigahara, la “foresta dei suicidi” ai piedi del monte Fuji, uno dei luoghi scelti con maggiore frequenza da chi vuole togliersi la vita.

Articoli correlati
Asia
Liberato leader degli ombrelli, i cortei non si fermano
Liberato leader degli ombrelli, i cortei non si fermano
Hong Kong, Joshua Wong era in cella da mesi per gli scontri del 2014, accolto da una folla festante mentre nel protettorato cinese sfilano oltre due milioni di persone contro la legge sull'estradizione
Houdini indiano disperso nel Gange
Houdini indiano disperso nel Gange
Il mago Chanchal Lahiri "Wizard Mandrake", aveva tentato di immergersi in diretta tv prigioniero in una gabbia d'acciaio, sotto gli occhi dei suoi familiari e dei giornalisti. Ma di lui nessuna traccia
RIVOLTA CONTRO I COMUNISTI
Hong Kong in piazza contro il governatore filo-cinese
RIVOLTA CONTRO I COMUNISTI<br>Hong Kong in piazza contro il governatore filo-cinese
Oltre un milione di persone protestano da giorni contro una legge toglierebbe alla città lo status di particolare indipendenza di cui gode, uniformandola al resto del paese
Kim Jong-nam, un informatore della CIA
Kim Jong-nam, un informatore della CIA
Il fratellastro del leader nordcoreano avrebbe avuto diversi contatti con i servizi segreti di numerosi paesi, fra cui gli Stati Uniti e la Cina
Kim fa divorare i suoi nemici dai pirahna
Kim fa divorare i suoi nemici dai pirahna
Il dittatore della North Korea, secondo un report dei Servizi, si sarebbe ispirato a un film di 007. Metodi di esecuzione fantasiosi e crudeli per spaventare gli oppositori. Generali bruciati vivi e familiari avvelenati
Riappare la sorella di Kim Jong-Un
Riappare la sorella di Kim Jong-Un
La davano addirittura per morta: insieme a lei è ricomparso anche il funzionario che aveva trattato il nucleare con il segretario di Stato americano Mike Pompeo
Uccide il figlio: 'Era un hikikomori'
Uccide il figlio:
Arrestato ex ministro giapponese, ha accoltellato il figlio dopo una lite. Era un "recluso sociale" (hikikomori), un fenomeno che genera violenza e disagio in Giappone, con oltre 610 mila casi
North Korea, il 'giustiziato' resuscita
North Korea, il
I media sud-coreani avevano prima per fucilato e poi in un campo di lavoro l'ex braccio destro di Kim, Kim Yong-chol ma il dignitario è ricomparso vivo e vegeto durante una parata militare. E gli altri 'giustiziati'?
Nord Corea, la notte dei lunghi coltelli
Nord Corea, la notte dei lunghi coltelli
Giustiziati il capo-delegazione del vertice fallito di Hanoi e 4 alti funzionari. Gulag e carcere per pianificatori e interpreti. Timori per la sorella minore di Kim, sparita dalla vita pubblica. Il regime: "Giusto castigo per i traditori"
Cavo di ricarica in bocca, bimbo fulminato
Cavo di ricarica in bocca, bimbo fulminato
La madre aveva appena staccato il cavo dallo smartphone. E' accaduto in India, inchiesta per accertare le vere cause