Huawei, in Polonia manager spia

| Arrestato dagli 007 polacchi il direttore delle vendite degli apparecchi cinesi. E' un capitolo della "guerra degli smartphone" in atto tra Usa e Cina dopo l'arresto in Canada di Meng Wanzhou, figlia del fondatore della società

+ Miei preferiti

La guerra degli smartphone fa segnare un altro drammatico e clamoroso colpo di scena. Un dirigente Huawei  è stato arrestato in Polonia con l'accusa di spionaggio per conto della Cina, ed è stato subito licenziato dalla società tecnologica cinese. Il servizio di controspionaggio polacco ha confermato che un cittadino cinese sospettato di spionaggio è in stato di fermo insieme a un’altra persona. Si tratta del direttore delle vendite di Huawei. Alcuni cittadini canadesi cono stati invece arrestati in Cina dopo che il Canada ha arrestato a sua volta la dirigente di Huawei negli Stati Uniti, Meng Whanzau: in cella è finito un tecnico informatico americano, sempre con l’accusa di spionaggio.

L'ambasciata cinese in Polonia ha reso noto il nome del fermato, Weijing Wang. La Huawei ha precisato di averlo licenziato per aver creato “discredito" ai danni dell’azienda.

Huawei è un'azienda considerata dai funzionari governativi statunitensi e dall’intelligence come un rischio per la sicurezza nazionale, gli apparecchi nasconderebbero chip in grado di rivelare dati sensibili su chi li usa. Anche Australia e Nuova Zelanda hanno hanno impedito alla società cinese di fornire apparecchiature 5G di nuova generazione. L'azienda è nel mirino dopo l'arresto della sua direttrice finanziaria il mese scorso in Canada.

Stanislaw Zaryn, portavoce del controspionaggio polacco, ha dichiarato che il cittadino cinese è stato arrestato insieme a una cittadina polacca. Le case dei sospetti sono state perquisite. Un tribunale ha ordinato che la coppia sia trattenuta per tre mesi, e se condannati rischiano fino a 10 anni di prigione. Entrambi si sono dichiarati non colpevoli, secondo quanto riferito dall'emittente statale polacca TVP. La società cinese ha dichiarato che le "presunte azioni di Wang non hanno alcuna relazione con la società. Huawei rispetta tutte le leggi e i regolamenti applicabili nei paesi in cui opera, e chiediamo a ogni dipendente di rispettare le leggi e i regolamenti dei paesi in cui abbiamo sede".

Un portavoce dell'ambasciata cinese in Polonia ha dichiarato che la Cina è "molto preoccupata per questo incidente". Alla Polonia è stato chiesto di organizzare una visita consolare "il più presto possibile" e di proteggere "i diritti e gli interessi, la sicurezza e il trattamento umanitario della persona coinvolta", ha aggiunto il portavoce.

Huawei è una delle aziende tecnologiche leader in Cina. Vende più smartphone di Apple e costruisce reti di telecomunicazioni avanzate adottate da diversi paesi di tutto il mondo. L'Università della California ha recentemente ammonito agli studenti di non usare WeChat, il WhatsApp cinese, la chat più diffusa in Asia.  Il CFO Meng Wanzhou, figlia del fondatore di Huawei, è stata arrestata in Canada lo scorso dicembre. È libera su cauzione, ma dovrà affrontare una lunga battaglia legale per l'estradizione negli Stati Uniti. Il governo americano accusa Meng di avere aiutato i network telefonici iraniani a evitare le sanzioni. Huawei ha detto più volte di non essere a conoscenza di qualsiasi illecito da parte di Meng.

L'arresto ha alimentato le tensioni tra gli Stati Uniti e la Cina, che hanno cercato di negoziare la fine della loro guerra commerciale e ha già causato le prime ritorsioni contro i prodotti americani. Se l'esecutivo di Huawei sarà estradato negli Stati Uniti, gli esperti avvertono che le imprese statunitensi in Cina potrebbero subire ulteriori “ripercussioni”.

Asia
Ancora terrore in Sri Lanka
Ancora terrore in Sri Lanka
Un’altra esplosione, questa volta senza vittime, e il ritrovamento di 87 detonatori lasciano intuire che l’ondata di terrore non è ancora finita. Polemiche sul lavoro dell’intelligence
Altro che anno del maiale
Altro che anno del maiale
Per lo zodiaco cinese il 2019 è dedicato all’animale che sfama i milioni di abitanti della nazione asiatica. La notizia che quasi 100 milioni di suini sono morti per un’epidemia di peste sta facendo tremare le economie mondiali
La Cina sospende l’ordine di 737 Max
La Cina sospende l’ordine di 737 Max
Una perdita pesante per il colosso aeronautico americano: bloccato l’ordine per 100 nuovi velivoli con relativa chiusura dei pagamenti. Il titolo perde ancora in borsa
I ragazzi della grotta drogati con Ketamina
I ragazzi della grotta drogati con Ketamina
A quasi un anno dal salvataggio della squadra di calcio bloccata in una grotta dai monsoni, emerge che i medici hanno preferito sedare i ragazzi prima di affrontare le delicate fasi dell’uscita
Corea del Sud, telecamere spia negli hotel
Corea del Sud, telecamere spia negli hotel
Centinaia di ospiti di alberghi sono stati filmati in segreto e trasmessi in diretta streaming online. Un’unità speciale della polizia è riuscita a smantellare la rete, ma il fenomeno non si arresta
Hong Kong e la “bolla del mattone”
Hong Kong e la “bolla del mattone”
L’ex colonia britannica sta facendo i conti con speculazioni edilizie che cambiano il volto della città, facendole perdere parte delle costruzioni del passato. A rischio scomparsa anche la casa di Bruce Lee
Riportare Tom e Daniele a casa? Doloroso dilemma
Riportare Tom e Daniele a casa? Doloroso dilemma
L'alpinista Simone Moro pronto a tentare l'impresa di recuperare i corpi ma solo se è la volontà delle famiglie. Indiscrezione dal Cai: finanzieremo l'operazione. Padre e sorella di Tom: "Resti lassù". Famiglia Nardi: "Nessuna decisione"
Libera killer del gas nervino
Libera killer del gas nervino
Una delle due donne vietnamite accusate di aver ucciso con il gas nervino il fratellastro di Kim Jong-un nell'aeroporto di Kuala Lumpur, assieme a una complice, lascia il carcere: "Bella sorpresa, non me l'aspettavo"
NANGA PARBAT COME MOBY DICK
Daniele e Tomek emuli di Achab
NANGA PARBAT COME MOBY DICK<br>Daniele e Tomek emuli di Achab
I corpi di Daniele Nardi, Tom Ballard e Tomek Mackiewicz, morto nel 2018 sul Nanga, riposano nel cuore dei ghiacciai eterni. La parabola dell'alpinista polacco forse spiega le ragioni oscure e irrazionali di una scelta per molti suicida
"Caro Daniele, eri così prudente e scrupoloso"
"Caro Daniele, eri così prudente e scrupoloso"
Lo straziante addio di Stefania, la fidanzata di ToM Ballard e il vivido ritratto di Claudio Nardi dell'amico Bruno Diotiallevi. La lettera a Daniele del suo meteorologo Filippo Thierry: "Incidente in parete". Il report di Txikon