Riappare la sorella di Kim Jong-Un

| La davano addirittura per morta: insieme a lei è ricomparso anche il funzionario che aveva trattato il nucleare con il segretario di Stato americano Mike Pompeo

+ Miei preferiti
Quando Kim Jong-un storce il naso, qualcuno rischia seriamente di non avere un domani. Il leader nordcoreano è comparso nell’immenso “May Day Stadium”, impianto da 150mila spettatori, alla cerimonia di apertura dei “Giochi del Popolo”, un evento ‘monster’, della durata di cinque mesi. Ma ha accompagnato l’intera esibizione con smorfie di disappunto che la dicono lunga: secondo l’agenzia di stampa statale “KNCA”, il leader non era soddisfatto delle performance degli atleti, e al termine della cerimonia ha “riunito gli ideatori della performance e li ha seriamente criticati per lo spirito sbagliato dell’esibizione e l’atteggiamento irresponsabile del lavoro”. Secondo Kim, gli artisti “hanno un dovere molto importante nella costruzione culturale socialista e nella politica rivoluzionaria del Partito nella letteratura e nell’arte”. Un rammarico per gli organizzatori, visto che le prove vanno avanti da diversi mesi e hanno coinvolto un numero enorme di persone in costumi colorati, sincronizzate con precisione millimetrica mentre rappresentavano i passaggi salienti della storia coreana e i progressi militari. Tradizionalmente, le scene sul campo dell’impianto sono uno sfondo in continua evoluzione, composto da migliaia di bambini che girano le pagine colorate di un libro in sequenza per creare immagini gigantesche e coloratissime.

Ma a colpire l’opinione pubblica internazionale è stata la presenza di Kim Yo-Jong, la sorella minore del leader nordcoreano, riapparsa dopo 50 giorni da un’eclissi totale che aveva fatto temere il peggio. L’ultima volta era stata vista al fianco del fratello durante gli incontri con il presidente Trump. Kim era anche accompagnato anche dalla moglie, Ri Sol-ju, e da alti funzionari nordcoreani come Kim Yong-chol, protagonista dei colloqui sul nucleare con il segretario di Stato americano Mike Pompeo. Secondo il quotidiano sudcoreano Chosun Ilbo, Kim Yong-chol era stato imprigionato in un campo di lavoro dopo il fallimento del secondo vertice tra il leader nordcoreano e e Donald Trump.

Nel parterre presidenziale mancava però Kim Hyok-chol, inviato speciale della Corea del Nord negli Stati Uniti che, sempre secondo il quotidiano, era stato giustiziato insieme al suo team per “aver tradito il leader supremo”. Martedì scorso, la CNN ha dichiarato che Kim è vivo ma in custodia e sotto inchiesta per il ruolo avuto nel fallito vertice: il suo destino non è ancora stato deciso, ma rischia “punizioni pesanti”.

Galleria fotografica
Riappare la sorella di Kim Jong-Un - immagine 1
Riappare la sorella di Kim Jong-Un - immagine 2
Riappare la sorella di Kim Jong-Un - immagine 3
Asia
Cina: cresce la febbre del gioco d’azzardo
Cina: cresce la febbre del gioco d’azzardo
La legge lo vieta, ma migliaia di casinò clandestini online soddisfano l’antica passione dei cinesi per l’azzardo e le scommesse. Pechino studia le contromosse per fermare un business enorme
I ribelli di Hong Kong hanno vinto
I ribelli di Hong Kong hanno vinto
La resa di Carrie Lam, che annuncia il ritiro della legge sull’estradizione, non basta ai manifestanti: pretendono l’amnistia per le migliaia di persone arrestate durante gli scontri e il suffragio universale
Hong Kong, un milione in piazza ma senza violenza
Hong Kong, un milione in piazza ma senza violenza
Non si placano le proteste nella città cinese, anche se per la prima volta non si registrano provocazioni verso le forze dell’ordine
Hong Kong, la marcia dei professori
Hong Kong, la marcia dei professori
Dopo le proteste degli studenti, tutt'altro che finite, marcia di protesta dei professori. In tremila hanno sfidato la polizia
Il Re sposa l'amante davanti alla moglie-regina
Il Re sposa l
Il coraggioso re della Thailandia ha sposato la sua amante storico, con al fianco la regina, sua moglie, impassibile davanti alla sua rivale in ginocchio ai piedi del marito. Cerimonia senza precedenti, la bella Sineenat pure premiata
Impiccati due uomini in Giappone
Impiccati due uomini in Giappone
Ufficialmente sono le prime esecuzioni del 2019: in genere il Paese asiatico esegue le pene capitali in gran segreto, dandone notizia solo dopo
Morto Li Peng, il 'macellaio' di piazza Tienanmen
Morto Li Peng, il
L'agenzia di stato cinese ne celebra la vita e le imprese, proprio nei giorni della rivolta di Hong Kong. Aveva 90 anni e fu primo ministro per 11. Istituì la legge marziale per cui morirono migliaia di giovani
Dietro la morte della piccola Zixin il traffico di bambini
Dietro la morte della piccola Zixin il traffico di bambini
Il tragico caso che ha scosso la Cina potrebbe essere collegato con i rapimenti di bambini nelle aree rurali. Migliaia di bambini venduti per adozioni in Occidente o uccisi per prelevare organi. Il ruolo dei rapitori della bimba
Giappone, record di suicidi tra i giovanissimi
Giappone, record di suicidi tra i giovanissimi
Il numero più alto dal 1937, mentre cala il numero di adulti. In maggioranza studenti delle superiori. Colpa anche del "bullismo"
È finita la fiaba del sultano e la modella
È finita la fiaba del sultano e la modella
L’ex sultano del Kelatan, dopo aver abdicato per sposare l’ex miss Russia, ha chiesto il divorzio dopo appena sei mesi. Lei è stata beccata a intrattenersi con un giovane russo durante un reality