Wuhan, da epicentro del virus a capitale del turismo

| Il governo gioca il rilancio turistico della città del Covid-19, dove la normalità sembra ormai riconquistata in pieno, alzando il sospetto che in Cina il vaccino sia ormai realtà

+ Miei preferiti
Pochi, in Occidente, sapevano addirittura dell’esistenza di Wuhan, la città cinese da cui si sarebbe diffuso il virus che ha messo in ginocchio il pianeta. Il capoluogo della provincia di Hubei, 11 milioni di abitanti, centro accademico di eccellenza e capolinea della ferrovia ad alta velocità che la collega a Canton, era una metropoli industriale che da tempo tentava di aprirsi al turismo internazionale. Si parla al passato perché la fama di città “appestata” ha per forza di cose rovinato i piani di rilancio.

Ma adesso tutto è diverso: da mesi, la metropoli è uscita dall’incubo e i casi di infezione si contano ormai sulle dita di una mano, tenuti sotto così stretta sorveglianza da non lasciare più spazio al peggio.

Un risultato che ha convinto il ministero del turismo a lanciare un’operazione per rilanciare l’immagine della città nel mondo che parte da una clip pubblicitaria dal titolo inequivocabile: “Incontriamoci a Wuhan”.

Nel video si vedono persone dall’aria rilassata assai e tutti rigorosamente senza mascherina, a sottolineare che il pericolo è cessato. Un messaggio che coincide con i reportage che negli ultimi tempi mostrano una città tornata alla vita normale dopo le terribili immagini dei mesi scorsi, con gli abitanti reclusi nelle loro abitazioni tra il 23 gennaio e l’8 aprile e le strade avvolte dalle nuvole degli igienizzanti.

Un ricordo sa cancellare: ormai, i locali sono regolarmente aperti fino a tarda sera, così come le discoteche, le strutture sportive e tutti i luoghi di assembramento come i musei e i siti turistici, aperti gratuitamente per invogliare la gente a tornare alla normalità. Restano quarantamila bandiere cinesi esposte per le strade, per omaggiare i 40mila fra medici e infermieri che hanno pagato con la vita la battaglia contro il virus.

Una normalità si dice espressamente ordinata da Pechino, ansiosa di dimostrare la potenza del proprio sistema sanitario e pronta a dichiarare Wuhan “città martire”, simbolo della guerra combattuta contro il nemico invisibile del virus.

Un’immagine fin troppo idilliaca che alza un sospetto strisciante di cui si parla da mesi: la Cina avrebbe trovato un proprio vaccino, tenuto segreto come tutto il resto dall’inizio di questa storia.

Asia
Kim Jong-un chiude tutto, causa pandemia
Kim Jong-un chiude tutto, causa pandemia
Quasi azzerati gli scambi commerciali con al Cina, l’unico Paese con cui Pyongyang aveva rapporti. Per gli esperti la decisione porterà a carenze di farmaci, cibo e carburante, ma dimostra quanto la situazione sia fuori controllo
Thailandia, il popolo contro il re
Thailandia, il popolo contro il re
È una rivolta che non ha precedenti guidata dai giovani, che pretendono di vivere in un Paese democratico in cui il sovrano deve rispondere davanti alla legge e al popolo. Ma si teme la dura repressione della polizia e dell’esercito
Nordcorea, nello sfarzo delle parate i fallimenti di Kim
Nordcorea, nello sfarzo delle parate i fallimenti di Kim
Le celebrazioni per i 75 anni della nascita del Partito avrebbero dovuto coincidere con l'avvento di un Paese ricco e civilizzato promesso dal piccolo leader 5 anni fa. Ma non è andata così
Trovato morto il sindaco di Seul
Trovato morto il sindaco di Seul
Park Won-soon aveva fatto perdere le proprie tracce lasciando un biglietto di addio: la polizia ha rinvenuto il corpo senza vita in un bosco. Si sospetta che alla base del gesto ci sia la denuncia per stupro di una segretaria comunale
Il tifone di Natale sulle Filippine
Il tifone di Natale sulle Filippine
Si chiama “Phanfone”, ha iniziato ad abbattersi dalle prime ore di ieri e non si sposterà fino a domani. Migliaia di persone evacuate e turisti in apprensione
Cina: cresce la febbre del gioco d’azzardo
Cina: cresce la febbre del gioco d’azzardo
La legge lo vieta, ma migliaia di casinò clandestini online soddisfano l’antica passione dei cinesi per l’azzardo e le scommesse. Pechino studia le contromosse per fermare un business enorme
I ribelli di Hong Kong hanno vinto
I ribelli di Hong Kong hanno vinto
La resa di Carrie Lam, che annuncia il ritiro della legge sull’estradizione, non basta ai manifestanti: pretendono l’amnistia per le migliaia di persone arrestate durante gli scontri e il suffragio universale
Hong Kong, un milione in piazza ma senza violenza
Hong Kong, un milione in piazza ma senza violenza
Non si placano le proteste nella città cinese, anche se per la prima volta non si registrano provocazioni verso le forze dell’ordine
Hong Kong, la marcia dei professori
Hong Kong, la marcia dei professori
Dopo le proteste degli studenti, tutt'altro che finite, marcia di protesta dei professori. In tremila hanno sfidato la polizia
Il Re sposa l'amante davanti alla moglie-regina
Il Re sposa l
Il coraggioso re della Thailandia ha sposato la sua amante storico, con al fianco la regina, sua moglie, impassibile davanti alla sua rivale in ginocchio ai piedi del marito. Cerimonia senza precedenti, la bella Sineenat pure premiata