All’asta 25 supercar del rampollo presidenziale

| Teodorin Nguema Obiang Mangue, figlio del presidente della Guinea Equatoriale Teodoro Obiang, è un personaggio noto alle procure di mezzo mondo. Il garage da sogno sequestrato dalle autorità svizzere per un giro di corruzione e riciclaggio

+ Miei preferiti
Ventisette milioni di dollari, 10 in più delle già rosee previsioni della casa d’aste “Bonahms”: è quanto ha fruttato la vendita all’incanto di 25 hypercar sequestrate a Teodoro Nguema Obiang Mangue, degno figlio di cotanto padre, Teodoro Obiang, da 40 anni presidente della Guinea equatoriale, paese che può contare su diversi giacimenti di petrolio, ma la cui popolazione vive in povertà assoluta.

Il garage da sogno del rampollo è parte di un sequestro ordinato dalle autorità svizzere, giunto al termine di un’indagine per riciclaggio, abuso di beni sociali, appropriazione indebita, abuso di fiducia e corruzione. I suoi capricci da miliardario sfaccendato e grande appassionato di motori comprendevano una “LaFerrari”, modello in edizione limitata aggiudicato per 2,2 milioni di dollari, una Lamborghini “Veneno”, uno dei nove esemplari prodotti per celebrare il 50° anniversario del marchio di Sant’Agata Bolognese, venduta per 8,3 milioni di dollari contro una stima prudenziale di 5,1. Ancora una “Koenigsegg One:1” da 1.300 CV, prodotta in soli sette esemplari, che ha raggiunto i 4,6 milioni di dollari, il doppio di quanto previsto. Nella collezione anche una “McLaren P1” venduta per 1,1 milioni di dollari, una Aston Martin “One-77” (1,5 milioni di dollari), una Bugatti “Veyron”, messa all’asta per 1,3 milioni di dollari e una Rolls-Royce “Silver Spur” blindata. Parte del denaro sarà destinato alle popolazioni della Guinea.

Il sequestro delle vetture è avvenuto nel 2016 in un’area cargo dell’aeroporto di Ginevra, dopo l’avvio di un procedimento penale ai danni di Obiang. Lo scorso febbraio la chiusura dell’inchiesta e l’avviso dell’asta, che secondo la legge elvetica può essere evitata se l’imputato è disposto a risarcire per intero la somma contestata.

La vita senza limiti e senza freni di “Teodorin” è spesso finita sotto la lente delle autorità di numerosi paesi. Considerato un bon-viveur capace di spendere 700 mila euro per un week-end in Sudafrica, è stato definito da un ex maggiordomo con tre sole parole: “alcol, puttane e Coca-Cola”. Laureato in California, anche se con il sospetto che il titolo sia stato acquistato, ha fondato un network televisivo e un’etichetta discografica, abbandonati per dedicarsi al ministero all’agricoltura e ai boschi su nomina di papà.

Nel 2017, il figlio del presidente è stato condannato a tre anni di carcere da un tribunale francese per appropriazione indebita: aveva acquistato un palazzo nel centro di Parigi, un jet privato e la flotta di auto di lusso utilizzando fondi prelevati dalle casse del suo paese. Prima di allora, Obiang aveva accettato un patteggiamento da 30 milioni di dollari per risolvere le accuse del governo americano di aver usato fondi della Guinea Equatoriale per acquistare una villa in California, un altro jet e una considerevole collezione di cimeli di Michael Jackson, fra cui il guanto bianco incrostato di cristalli usato dall’artista nel “Bad World Tour”. Lo scorso anno, le autorità brasiliane hanno sequestrato più di 16 milioni di dollari in contanti e orologi di lusso ad una delegazione guidata da Obiang.

Suo padre, il presidente della Guinea Equatoriale Teodoro Obiang Nguema Mbasogo, che ha preso il potere con un colpo di stato del 1979, dopo la morte di Gheddafi è il capo di Stato più anziano ancora alla guida di un paese africano: ha nominato suo figlio come vicepresidente nel 2016. Nel 2006 “Forbes” l’aveva classificato all’ottavo posto fra i capi di stato più ricchi del mondo, il primo del continente africano.

Galleria fotografica
All’asta 25 supercar del rampollo presidenziale - immagine 1
All’asta 25 supercar del rampollo presidenziale - immagine 2
All’asta 25 supercar del rampollo presidenziale - immagine 3
All’asta 25 supercar del rampollo presidenziale - immagine 4
All’asta 25 supercar del rampollo presidenziale - immagine 5
All’asta 25 supercar del rampollo presidenziale - immagine 6
All’asta 25 supercar del rampollo presidenziale - immagine 7
All’asta 25 supercar del rampollo presidenziale - immagine 8
All’asta 25 supercar del rampollo presidenziale - immagine 9
Aste
Venduta all’asta la bozza finale di Colazione da Tiffany
Venduta all’asta la bozza finale di Colazione da Tiffany
Più che raddoppiata la base di partenza per il manoscritto finale di Truman Capote: poco prima di andare in stampa cambiò il nome della protagonista nel celebre Holly Golightly
A New York la prima asta dedicata alla cultura Hip Hop
A New York la prima asta dedicata alla cultura Hip Hop
All’incanto da Sotheby’s la corona indossata da Notorious B.I.G. tre giorni prima di essere ucciso, e 24 romantiche lettere d’amore scritte da Tupac Shakur a Katy, la sua fidanzatina del liceo
Beethoven secondo Andy Warhol all’asta da Sotheby’s
Beethoven secondo Andy Warhol all’asta da Sotheby’s
La serie completa di quattro litografie dedicate dal più celebre nome della pop-art al più grande fra i compositori vanno all’asta a Londra. Una rara occasione di vedere in vendita un set completo
All’asta il capolavoro di George Harrison
All’asta il capolavoro di George Harrison
Il testo di “While my guitar gently weeps”, scritto a mano da Harrison e con le correzioni di Ringo Starr, sta per andare all’incanto: si parte da 195mila dollari
All’asta la BMW su cui è morto Tupac Shakur
All’asta la BMW su cui è morto Tupac Shakur
È la vettura su cui il celebre rapper viaggiava come passeggero la notte fra il 7 e l’8 settembre del 1996. L’auto ha avuto diversi proprietari e l’ultimo ha voluto restaurarla, lasciando solo il segno di uno dei proiettili
La genesi di 007 nelle lettere di Ian Fleming e sua moglie Anne
La genesi di 007 nelle lettere di Ian Fleming e sua moglie Anne
Andranno all’asta fra pochi giorni da Sothebys’: rappresentano la fitta corrispondenza fra il creatore di James Bond e sua moglie. Oltre 160 lettere piene di tenerezze, accuse e insulti
Grease: gli abiti di Sandy all’asta
Grease: gli abiti di Sandy all’asta
Voluta da Olivia Newton-John per finanziare la propria clinica, l’asta ha messo all’incanto oltre 500 oggetti, ricordi e abiti appartenuti all’artista
All’asta il cardigan di Kurt Cobain
All’asta il cardigan di Kurt Cobain
Reso celebre da un’esibizione acustica per “MTV”, il maglione color verde marcio e con macchie originali, sta per andare all’asta per la seconda volta