Grease: gli abiti di Sandy all’asta

| Voluta da Olivia Newton-John per finanziare la propria clinica, l’asta ha messo all’incanto oltre 500 oggetti, ricordi e abiti appartenuti all’artista

+ Miei preferiti
Nelle scene finali di “Grease”, la più celebre commedia musicale della storia, Sandy Olson (Olivia Newton-John), compare davanti agli occhi di Danny Zuko (John Travolta) con un paio di pantaloni aderentissimi, un top, un giubbotto in pelle e la sigaretta in bocca: insieme cantano “You’re the one that I want”. È una delle scene più iconiche della pellicola, campione d’incassi dal lontano 1978, e l’outfit di Olivia è passato alla storia almeno quanto le scarpette rosse di Dorothy ne “Il Mago di Oz” e la bombetta di Charlot.

Qualche giorno fa, la giacca di pelle nera e i pantacollant indossati dall’artista australiana, sono finiti all’asta a Beverly Hills nelle sale di “Juilen’s”, insieme ad altri 500 fra oggetti di scena di “Grease” e ricordi dell’intera carriera di Olivia Newton-John. I due capi hanno cambiato proprietario per 405.700 dollari, più del doppio della base d’asta, ma contando tutti i pezzi andati all’incanto, il ricavato ha raggiunto i 3,4 milioni di dollari.

Il catalogo di Julien’s includeva la giacca rosa delle “Pink Ladies” personalizzata con il nome “Sandy”, da cui ci si aspettava un ricavo fra i 2.000 ed i 4.000 dollari, e invece venduta a 50mila dollari, un poster di “Grease” autografato dal cast, aggiudicato per 64.000 dollari, la copia della sceneggiatura originale su cui l’attrice ha studiato la parte e l’abito rosa indossato alla premiere del film, venduto per 18.750 dollari. All’asta anche un paio di jeans patchwork indossati dalla Newton-John durante l’esibizione a “The Midnight Special” della NBC (50.000 dollari), e un ensemble nuziale del matrimonio con l’attore Matt Lattanzi nel 1984, per un totale di 15.625 dollari. All’incanto anche premi, accessori, cimeli firmati e opere d’arte di proprietà dell’artista.

Un’asta voluta espressamente dall’attrice, oggi settantunenne, che ha scelto di privarsi dei ricordi di una carriera lunghissima e di enorme successo per finanziare il suo “Olivia Newton-John Cancer Wellness and Research Center”, un centro medico di Melbourne, in Australia, specializzato nella ricerca ma anche nel supporto psicologico e fisico di chi combatte la propria battaglia contro il cancro. Pochi mesi fa, l’attrice ha rivelato di lottare per la terza volta contro una recidiva della malattia, e di non sapere quanto le resta da vivere.

Poco prima dell’asta, Olivia Newton-John ha concesso un’intervista in cui ha raccontato che ci sono voluti mesi per ordinare gli oggetti, ma che stata un’impresa divertente: “Mi sono resa conto negli anni che non è importante accumulare cose, bastano i ricordi: il privilegio di averne è già uno straordinario regalo del destino”.

Prima dell’inizio della vendita, Martin Nolan, direttore esecutivo di “Julien’s Auctions”, ha dichiarato che la casa d’aste è stata “onorata” di ospitare un’occasione che ha celebrato “uno dei più grandi talenti della musica pop e del cinema. La sua straordinaria carriera la rende più di una semplice star, ma un vero fenomeno di cultura pop”.

Galleria fotografica
Grease: gli abiti di Sandy all’asta - immagine 1
Grease: gli abiti di Sandy all’asta - immagine 2
Grease: gli abiti di Sandy all’asta - immagine 3
Grease: gli abiti di Sandy all’asta - immagine 4
Grease: gli abiti di Sandy all’asta - immagine 5
Grease: gli abiti di Sandy all’asta - immagine 6
Grease: gli abiti di Sandy all’asta - immagine 7
Aste
All’asta il capolavoro di George Harrison
All’asta il capolavoro di George Harrison
Il testo di “While my guitar gently weeps”, scritto a mano da Harrison e con le correzioni di Ringo Starr, sta per andare all’incanto: si parte da 195mila dollari
All’asta la BMW su cui è morto Tupac Shakur
All’asta la BMW su cui è morto Tupac Shakur
È la vettura su cui il celebre rapper viaggiava come passeggero la notte fra il 7 e l’8 settembre del 1996. L’auto ha avuto diversi proprietari e l’ultimo ha voluto restaurarla, lasciando solo il segno di uno dei proiettili
La genesi di 007 nelle lettere di Ian Fleming e sua moglie Anne
La genesi di 007 nelle lettere di Ian Fleming e sua moglie Anne
Andranno all’asta fra pochi giorni da Sothebys’: rappresentano la fitta corrispondenza fra il creatore di James Bond e sua moglie. Oltre 160 lettere piene di tenerezze, accuse e insulti
All’asta il cardigan di Kurt Cobain
All’asta il cardigan di Kurt Cobain
Reso celebre da un’esibizione acustica per “MTV”, il maglione color verde marcio e con macchie originali, sta per andare all’asta per la seconda volta
All’asta 25 supercar del rampollo presidenziale
All’asta 25 supercar del rampollo presidenziale
Teodorin Nguema Obiang Mangue, figlio del presidente della Guinea Equatoriale Teodoro Obiang, è un personaggio noto alle procure di mezzo mondo. Il garage da sogno sequestrato dalle autorità svizzere per un giro di corruzione e riciclaggio