La statua di Satana divide la Spagna

| Un artista ha creato un Satana sorridente e pacifico a Segovia, vicino al celebre acquedotto. Cattolici in rivolta: "Ha l'aria simpatica, dovrebbe essere ripugnante", Ma altri lo difendono. L'autore: "E' bello e di buon carattere"

+ Miei preferiti
Fa discutere la statua di Satana esposta nella città spagnola di Segovia, a nord-ovest di Madrid, dove le autorità locali sperano diventi un'attrazione turistica. Ma i cattolici hanno raccolto 5.500 firme in una petizione che la definisce "offensiva" per la loro religione. I firmatari dicono che il diavolo sembra un tipo dall'aria pacifica, un po' troppo. In più c'è tutta la faccenda del selfie.
"Questa rappresentazione è offensiva per i cattolici", afferma la petizione, sostenendo che il diavolo dovrebbe essere ritratto nell'arte come "ripugnante e spregevole, non amichevole e seducente". La statua satanica si trova a 200 metri dal famoso acquedotto di epoca romana di Segovia, in quanto, dice il consiglio comunale, secondo la leggenda fu costruito dal diavolo stesso in una sola notte. Ma un'altra petizione è invece a sostegno di Satana, firmata da oltre 2.100 persone. La scultura del diavolo "fa parte della leggenda dell'Acquedotto di Segovia, che non influisce sulla morale o sulla religione, poiché non è altro che un personaggio di una leggenda", si legge nell'appello. Uno di quelli che sperano che la statua venga conservata è il suo creatore, José Antonio Abella. "È una triste polemica - ha detto Abella al CNN Travel - Segovia è una città molto bella, e la stragrande maggioranza della sua gente è amichevole e tranquilla. Temo che alcune persone intolleranti e arretrate possano distorcere l'immagine di questa città". Spiega che il diavolo appare amichevole di proposito. "Ho cercato di farlo apparire bello, sorridente e di buon carattere. Ma sembra che alle persone ultra-religiose non piaccia che il demone sorrida. Dicono che offende i loro sentimenti religiosi". Abella ha lavorato come medico per quasi 40 anni ed è anche un artista. Le sue sculture, dice, sono influenzate dal lavoro dell'artista britannico Henry Moore. "Questa scultura del diavolo sarà la mia ultima statua pubblica, perché voglio dedicare tutto il mio tempo alla letteratura", dice.
Sembra però che il diavolo abbia avuto l'appoggio giudiziario: un'offerta legale per bloccare la statua è fallita e dovrebbe essere installata entro la fine di gennaio. "Credo che la scultura finirà per prendere il suo posto, e che tutta questa tempesta passerà - confida - non è stata fatta per ferire i sentimenti di nessuno, al contrario: è progettata in modo che la gente sorrida. Penso che migliaia di turisti si prenderanno cura del mio Satana".
Attualità
L’anno del #MeToo
L’anno del #MeToo
Il movimento scatenato dal caso Weinstein ha subito un paio di contraccolpi che sembravano averne minato la bontà, ma gli esperti concordano: le accuse si stanno trasformando in processi, e le aziende cambiano le loro politiche interne
Joker, un successo pericoloso
Joker, un successo pericoloso
La straordinaria interpretazione di Joaquin Phenix minacciata da una lettera dei familiari delle vittime del cinema di Aurora e da un allarme lanciato dall’FBI per possibili attentati
La US Navy ammette tre fenomeni aerei non identificati
La US Navy ammette tre fenomeni aerei non identificati
Non è l’ammissione dell’esistenza di visitatori di altri pianeti, ma semplicemente l’impossibilità – al momento – di trovare una risposta scientifica ai fenomeni
E se domani salisse al potere Caligola?
E se domani salisse al potere Caligola?
Le confuse e violente successioni degli imperatori romani sembrano quanto più di distante possibile dalla nostra moderna democrazia. In realtà, senza ricorrere a veleni e pugnali, ancora oggi la politica utilizza i metodi di allora
Barcellona, boom di furti ai turisti
Barcellona, boom di furti ai turisti
Il capoluogo della Catalogna si sta guadagnando la fama di città fra le più violente e insicure al mondo: quasi 15mila fra furti e scippi ogni anno, e i cittadini si mobilitano
Notte di paura per un Bigfoot
Notte di paura per un Bigfoot
Una giovane coppia di fidanzati in campeggio nel Kentucky coinvolti nell’avvistamento della mostruosa creatura: un campeggiatore ha aperto il fuoco, ma loro non hanno visto nulla
Bravi da morire
Bravi da morire
Il passato turbolento di Finnegan Lee Elder e Gabriel Christian Natale-Hjorth, gli assassini del vice-brigadiere Cerciello Rega, ricostruito dal “San Francisco Chronicle”
Il viaggio della bottiglia per una vittima di Manchester
Il viaggio della bottiglia per una vittima di Manchester
Partita dalle coste inglesi, una bottiglia contenente pensieri e messaggi su una ragazzina morta nella strage, è stata ritrovata lungo le spiagge del Salento
Muore la regina del wrestling
Muore la regina del wrestling
Ashley Massaro, Dirty Diva, è morta in un ospedale di New York: la polizia sospetta un’overdose. Potente sul ring ma anche bella, aveva conquistato diverse copertine, compresa quella di Playboy
"Suicida perché era un pedofilo"
"Suicida perché era un pedofilo"
La moglie del suicida dopo un programma tv esulta sui social per la sua morte: "L'ho lasciato perché era un pedofilo, basta pietismo". Era andato in trasmissione per dimostrare alla nuova fidanzata che non l'aveva tradita