Notte di paura per un Bigfoot

| Una giovane coppia di fidanzati in campeggio nel Kentucky coinvolti nell’avvistamento della mostruosa creatura: un campeggiatore ha aperto il fuoco, ma loro non hanno visto nulla

+ Miei preferiti
Madelyn Durand e il suo fidanzato Brad Ginn, una coppia che aveva piazzato la propria tenda in un camping all’interno di un parco nazionale del Kentucky ha raccontato uno strano episodio notturno che molti dei presenti ritengono fosse legato alla presenza di un “Bigfoot”. Un uomo ospite dello stesso campeggio ha preso la propria pistola sparando nell’oscurità convinto che la leggendaria creatura indicata come un uomo-scimmia fosse prossimo ad aggredirlo.

Le forze dell’ordine, con la collaborazione del “Mammoth Cave National Park” hanno precisato che l’episodio si sarebbe verificato domenica scorsa in uno dei campeggi del parco. Nella dichiarazione non si conferma e neanche si smentisce l’avvistamento del Bigfoot, aggiungendo che al momento non c’è alcuna minaccia che abbia convinto le autorità a evacuare il parco. Per l’uomo che ha aperto il fuoco con la propria pistola, al contrario, sono scattate delle indagini che possono avere conseguenze penali pesanti: secondo le leggi federali, è vietato l’uso di armi all’interno del parco nazionale.

La coppia protagonista dell’episodio ha raccontato i dettagli della notte: “Eravamo preoccupati, ma forse più per i colpi di pistola che per la presenza del mostro, che sinceramente non abbiamo visto”, ha detto Madelyn Durand, 22 anni. La ragazza ha raccontato di essere stata svegliata verso le 23:00, quando ha sentito degli strani rumori provenire dall’esterno della tenda: inizialmente ha pensato a qualche campeggiatore un po’ rumoroso. Poco dopo, i rumori hanno svegliato anche il fidanzato: “Siamo usciti dalla tenda e abbiamo visto un uomo che ci ha detto che una parte del campeggio era stata distrutta da qualcuno o qualcosa”. L’uomo, che era in compagnia del figlio, ha mostrato loro la pistola dicendo che la zona era conosciuta per gli avvistamenti di Bigfoot. Dopo qualche parola la coppia torna nella tenda, mentre l’uomo si è allontanato. “Li abbiamo sentiti tornare circa 10 minuti dopo e sentito delle urla concitate. Abbiamo visto il flash della sua pistola: ha sparato a lato della nostra tenda, nel buio. L’uomo ha detto di aver visto un Bigfoot emergere dalla vegetazione che puntava verso di lui: abbiamo puntato una torcia per vedere se c’era qualcosa, ma non abbiamo visto nulla”.

Il Bigfoot, essere conosciuto anche come Sasquatch, si dice viva nelle foreste dell’America settentrionale, in particolare in tre stati: Washington, Oregon e California. Non esistono prove concrete della sua esistenza, se non video, foto e impronte di origine controversa che non hanno mai convinto del tutto gli esperti. Lo scorso mese di luglio, sono state divulgati i risultati di alcune analisi effettuate dall’FBI su un campione di presunti peli degli anni ’70, si pensava appartenenti ad un Bigfoot: sono peli di cervo.

Attualità
Joker, un successo pericoloso
Joker, un successo pericoloso
La straordinaria interpretazione di Joaquin Phenix minacciata da una lettera dei familiari delle vittime del cinema di Aurora e da un allarme lanciato dall’FBI per possibili attentati
La US Navy ammette tre fenomeni aerei non identificati
La US Navy ammette tre fenomeni aerei non identificati
Non è l’ammissione dell’esistenza di visitatori di altri pianeti, ma semplicemente l’impossibilità – al momento – di trovare una risposta scientifica ai fenomeni
E se domani salisse al potere Caligola?
E se domani salisse al potere Caligola?
Le confuse e violente successioni degli imperatori romani sembrano quanto più di distante possibile dalla nostra moderna democrazia. In realtà, senza ricorrere a veleni e pugnali, ancora oggi la politica utilizza i metodi di allora
Barcellona, boom di furti ai turisti
Barcellona, boom di furti ai turisti
Il capoluogo della Catalogna si sta guadagnando la fama di città fra le più violente e insicure al mondo: quasi 15mila fra furti e scippi ogni anno, e i cittadini si mobilitano
Bravi da morire
Bravi da morire
Il passato turbolento di Finnegan Lee Elder e Gabriel Christian Natale-Hjorth, gli assassini del vice-brigadiere Cerciello Rega, ricostruito dal “San Francisco Chronicle”
Il viaggio della bottiglia per una vittima di Manchester
Il viaggio della bottiglia per una vittima di Manchester
Partita dalle coste inglesi, una bottiglia contenente pensieri e messaggi su una ragazzina morta nella strage, è stata ritrovata lungo le spiagge del Salento
Muore la regina del wrestling
Muore la regina del wrestling
Ashley Massaro, Dirty Diva, è morta in un ospedale di New York: la polizia sospetta un’overdose. Potente sul ring ma anche bella, aveva conquistato diverse copertine, compresa quella di Playboy
"Suicida perché era un pedofilo"
"Suicida perché era un pedofilo"
La moglie del suicida dopo un programma tv esulta sui social per la sua morte: "L'ho lasciato perché era un pedofilo, basta pietismo". Era andato in trasmissione per dimostrare alla nuova fidanzata che non l'aveva tradita
I piloti dei 737 Max contro la Boeing
I piloti dei 737 Max contro la Boeing
Un audio diffuso dai media americani, registrato poco dopo l’incidente del volo Lion Air, rivela un furioso incontro fra alcuni piloti e i responsabili della Boeing
La truffa del principe dei diamanti
La truffa del principe dei diamanti
Shimon Leviev si faceva chiamare così, spacciandosi per il figlio di un miliardario israeliano. Agiva su Tinder, e dopo aver conquistato le sue prede chiedeva soldi per ricominciare la commedia