Tacchi e trucco per le hostess

| Lo prevede un manuale della Norwegian Airline che detta le regole a hostess e steward. E scoppia la polemica

+ Miei preferiti
È vero, la figura della hostess continua a svettare nell’immaginario maschile: sono alte, eteree, sempre a posto, sicure, materne, altere. E forse proprio per questo, la civilissima “Norwegian Air”, compagnia low cost norvegese, ha diffuso un regolamento per le assistenti di volo con 22 pagine di rigide regole riguardo al dress-code. Per le signorine dell’aria norvegesi, è assolutamente vietato non indossare scarpe con il tacco, minimo 2 cm, a meno di non presentare un certificato medico che comprovi l’impossibilità. Così come il make-up, che dev’esserci e deve sempre essere a posto, con un minimo sindacale rappresentato da: occhi truccati, fondotinta leggero e crema colorata o cipria. Libera scelta sulle ciglia, volendo anche finte. Il manuale detta qualche regola anche agli steward, a cui è richiesto di usare creme solo per coprire acne o lividi, di avere le unghie a posto e i capelli non oltre il colletto della camicia. Divieto assoluto di orecchini e tatuaggi a vista.

La notizia ha fatto il giro del mondo non tanto per le regole, che in realtà sono adottate da quasi tutte le compagnie aeree del mondo, ma perché arriva dalla Norvegia, paese dopo la parità di genere è un dato acquisito da tempo. Contro le regole si sono schierate due parlamentari, Ingrid Hodnebo e Annette Trettebergstuen, fra l’altro di partiti all’opposizione, che hanno parlato di “ritorno agli anni Cinquanta” e “regole comiche”. La compagnia si difende: “Le regole sono state scritte chiedendo la collaborazione di piloti e personale di volo”.

Attualità
L’anno del #MeToo
L’anno del #MeToo
Il movimento scatenato dal caso Weinstein ha subito un paio di contraccolpi che sembravano averne minato la bontà, ma gli esperti concordano: le accuse si stanno trasformando in processi, e le aziende cambiano le loro politiche interne
Joker, un successo pericoloso
Joker, un successo pericoloso
La straordinaria interpretazione di Joaquin Phenix minacciata da una lettera dei familiari delle vittime del cinema di Aurora e da un allarme lanciato dall’FBI per possibili attentati
La US Navy ammette tre fenomeni aerei non identificati
La US Navy ammette tre fenomeni aerei non identificati
Non è l’ammissione dell’esistenza di visitatori di altri pianeti, ma semplicemente l’impossibilità – al momento – di trovare una risposta scientifica ai fenomeni
E se domani salisse al potere Caligola?
E se domani salisse al potere Caligola?
Le confuse e violente successioni degli imperatori romani sembrano quanto più di distante possibile dalla nostra moderna democrazia. In realtà, senza ricorrere a veleni e pugnali, ancora oggi la politica utilizza i metodi di allora
Barcellona, boom di furti ai turisti
Barcellona, boom di furti ai turisti
Il capoluogo della Catalogna si sta guadagnando la fama di città fra le più violente e insicure al mondo: quasi 15mila fra furti e scippi ogni anno, e i cittadini si mobilitano
Notte di paura per un Bigfoot
Notte di paura per un Bigfoot
Una giovane coppia di fidanzati in campeggio nel Kentucky coinvolti nell’avvistamento della mostruosa creatura: un campeggiatore ha aperto il fuoco, ma loro non hanno visto nulla
Bravi da morire
Bravi da morire
Il passato turbolento di Finnegan Lee Elder e Gabriel Christian Natale-Hjorth, gli assassini del vice-brigadiere Cerciello Rega, ricostruito dal “San Francisco Chronicle”
Il viaggio della bottiglia per una vittima di Manchester
Il viaggio della bottiglia per una vittima di Manchester
Partita dalle coste inglesi, una bottiglia contenente pensieri e messaggi su una ragazzina morta nella strage, è stata ritrovata lungo le spiagge del Salento
Muore la regina del wrestling
Muore la regina del wrestling
Ashley Massaro, Dirty Diva, è morta in un ospedale di New York: la polizia sospetta un’overdose. Potente sul ring ma anche bella, aveva conquistato diverse copertine, compresa quella di Playboy
"Suicida perché era un pedofilo"
"Suicida perché era un pedofilo"
La moglie del suicida dopo un programma tv esulta sui social per la sua morte: "L'ho lasciato perché era un pedofilo, basta pietismo". Era andato in trasmissione per dimostrare alla nuova fidanzata che non l'aveva tradita