Arrivano le TOGG, le auto elettriche di Erdogan

| È stato il presidente turco a volere con forza la nascita di un marchio di Stato che dal 2022 metterà in vendita 5 modelli di auto elettriche. Svelati in anteprima una berlina e un Suv

+ Miei preferiti
Per capirne l’importanza dell’evento è sufficiente aggiungere che è sceso in campo perfino il “sultano” in persona: Recep Tayyipè Erdogan, 12esimo presidente della repubblica turca. È stato lui, nel 2017, a volere fortemente “l’auto elettrica di Stato” per mostrare i muscoli del Paese lanciando una sfida tecnologica al mondo dell’auto.

Due anni dopo, il sultano è stato accontentato a dovere con la “Togg” (acronimo di “Türkiye’nin Otomobili Girişim Grubu”), per adesso una berlina e un suv made in Turkey, primi di una gamma articolata in cinque modelli, attualmente ancora nella fase embrionale di prototipo, che si prevede potranno essere commercializzati in 175mila esemplari all’anno a partire dal 2022.

Interamente progettata e costruita in Turchia, con stabilimenti operativi dal prossimo anno nel distretto industriale nella provincia di Bursa, che ospita già gli impianti della “Tofas” (joint venture fra FCA e la holding Koc) e quelli della “Oyak-Renault”, la Togg ha visto la luce almeno all’inizio con la complicità di Elon Musk, il patron di “Tesla”, e successivamente è diventata realtà mettendo 3,3 miliardi di euro di investimenti a disposizione del conglomerato dei cinque maggiori gruppi industriali turchi: Anadolu group, BMC, Kok Group, Turkcell e Zurlu Holding.

Al progetto, guidato dal designer Murat Günak – con esperienze in Peugeot, Mercedes e Volkswagen – ha partecipato anche “Pininfarina” come partner strategico per l’avvio delle fasi di progettazione e sviluppo.

Tecnicamente, anche se al momento bisogna andare sulla fiducia, le Togg assicurano un’autonomia compresa fra 300 e 500 km, capacità di guida autonoma di livello 2 (parziale autonomia) e due sistemi di trazione: una posteriore con un motore elettrico da 200 CV e un’integrale con due motori sugli assi per 400 CV, con accelerazione 0-100 in 7,6 secondi per la prima e 4,8 per la seconda.

Ed Erdogan in persona, come accennato, è comparso a Gezbe, località nella provincia di Kocaeli, per la presentazione ufficiale del progetto, in un evento infarcito da frasi entusiastiche: “È una giornata storica per il Paese: si realizza un sogno vecchio 60 anni”.

Galleria fotografica
Arrivano le TOGG, le auto elettriche di Erdogan - immagine 1
Arrivano le TOGG, le auto elettriche di Erdogan - immagine 2
Arrivano le TOGG, le auto elettriche di Erdogan - immagine 3
Arrivano le TOGG, le auto elettriche di Erdogan - immagine 4
Arrivano le TOGG, le auto elettriche di Erdogan - immagine 5
Arrivano le TOGG, le auto elettriche di Erdogan - immagine 6
Arrivano le TOGG, le auto elettriche di Erdogan - immagine 7
Arrivano le TOGG, le auto elettriche di Erdogan - immagine 8
Arrivano le TOGG, le auto elettriche di Erdogan - immagine 9
Auto & moto
Annullato il Salone dell’Auto di Ginevra
Annullato il Salone dell’Auto di Ginevra
Dopo il Mobile World Congress di Barcellona, è il secondo grande evento europeo a subire le conseguenze del dilagare del coronavirus
Il “Back to the Future” della DeLorean
Il “Back to the Future” della DeLorean
La leggendaria auto protagonista del film sarebbe pronta a tornare in un piccola serie, grazie ad una nuova legge americana che consente il ritorno di modelli storici
Il ritorno dell’Hummer (elettrico)
Il ritorno dell’Hummer (elettrico)
Da simbolo del sogno americano più opulento a quint’essenza della cafonaggine che ammorbava il mondo. La parabola del Suv più esagerato della storia sembra pronta per un altro capitolo
Tesla Cybertruck, “la cosa” è tra noi
Tesla Cybertruck, “la cosa” è tra noi
Difficile da racchiudere in una definizione, per Elon Musk è un super pick-up o giù di lì. A forme così brutte da sembrare piacevoli abbina autonomia record (800 km), capacità di carico da furgonato e riprese rabbiose. Atterrerà nel 2022
Tesla, the european invasion
Tesla, the european invasion
Elon Musk in persona ha annunciato la nascita a Berlino della quarta Giga-factory dedicata a produzione, progettazione e design. Dopo la Cina, parte la conquista della vecchia Europa
Più colonnine elettriche che pompe di benzina
Più colonnine elettriche che pompe di benzina
Storico sorpasso in UK, ora le stazioni di ricarica elettrica superano di 1000 unità i distributori di carburante. Sono 9300 colonnine contro 8400 impianti tradizionali
Furbetti togli-km, con Diogene li smascheri
Furbetti togli-km, con Diogene li smascheri
Il programma italo-svizzero Diogene è in grado di accertare i reali km percorsi da qualsiasi auto, anche non recente. Adottato dai maggiori marchi mondiali. Il fenomeno delle truffe altera il mercato auto
883 o 338? Ecco la mini Harley Davidson made in China
883 o 338? Ecco la mini Harley Davidson made in China
La casa USA sbarca in Asia per aumentare le vendite minacciate dall'età avanzata della sua clientela tradizionale. Moto di piccola cilindrata in collaborazione con Qianjiang Motorcycle Company. Sul mercato nel 2020
FCA, 'vendite di veicoli gonfiate': ritorsioni contro il manager che collabora con l'Fbi
FCA,
Il manager Ram, Reid Bigland, s'è visto tagliare lo stipendio di 2 milioni di dollari: "Una ritorsione perché ho collaborato con l'Fbi su come venivano gonfiati i dati". Replica: "Azienda ha agito secondo le norme"
Red and Green
Red and Green
La nuova Ferrari SF90 Stradale, ovvero la prima supercar ibrida pensate in “verde” nella dinastia delle “Rosse”. Soluzioni e tecnologie di prim’ordine, per una potenza netta di 1.000 CV