Autopilot Tesla non "vede" Tir
E si schianta

| Incredibile incidente a Culver City, in California. La Tesla, avveniristica auto elettrica progettata dal dream team di Elon Musk non frena e tampona un mezzo dei Vigili del fuoco: "Solo assistenza al guidatore". Manuale "ambiguo"

+ Miei preferiti

L'autopilot della Testa Model S non ha visto un camion dei Vigili del fuoco fermo nella corsia di emergenza a sinistra con i lampeggianti accesi e si è auto-distrutta. Il sindacato dei pompieri della cittadina californiana di Culver City ha puntualizzato via Twitter che  il guidatore aveva il sofisticato e "sicurissimo" Autopilot su posizione "On" al momento del tremendo schianto. La Tesla procedeva a circa 110  kmh orari ma non si sa se, come promettono i manuali, l'auto ha frenato. A vedere dalle foto pare proprio di no. Prima del tremendo impatto non si hanno informazioni precise sulla frenata effettuata automaticamente, come promesso dai dealer. Unica nota positiva: guidatore e pompieri sono rimasti un po' storditi m incolumi. Tesla non si scompone e precisa, con uno scarno comunicato: "Autopilot solo in presenza del guidatore", come ricordato a pag. 37 e 52 dal manuale di utilizzo della Model S.  E subito si apre una feroce polemica sul lessico delle spiegazioni. Se la guida è "automatica", un Tir si dovrebbe vedere. Dunque, se non lo vede, non è una "guida autonoma" ma semplicemente un'assistenza al pilota. Insomma, l'automobilista serve ancora. Almeno per evitare un frontale da paura.

Auto & moto
Il ritorno dell’Hummer (elettrico)
Il ritorno dell’Hummer (elettrico)
Da simbolo del sogno americano più opulento a quint’essenza della cafonaggine che ammorbava il mondo. La parabola del Suv più esagerato della storia sembra pronta per un altro capitolo
Tesla Cybertruck, “la cosa” è tra noi
Tesla Cybertruck, “la cosa” è tra noi
Difficile da racchiudere in una definizione, per Elon Musk è un super pick-up o giù di lì. A forme così brutte da sembrare piacevoli abbina autonomia record (800 km), capacità di carico da furgonato e riprese rabbiose. Atterrerà nel 2022
Tesla, the european invasion
Tesla, the european invasion
Elon Musk in persona ha annunciato la nascita a Berlino della quarta Giga-factory dedicata a produzione, progettazione e design. Dopo la Cina, parte la conquista della vecchia Europa
Più colonnine elettriche che pompe di benzina
Più colonnine elettriche che pompe di benzina
Storico sorpasso in UK, ora le stazioni di ricarica elettrica superano di 1000 unità i distributori di carburante. Sono 9300 colonnine contro 8400 impianti tradizionali
Furbetti togli-km, con Diogene li smascheri
Furbetti togli-km, con Diogene li smascheri
Il programma italo-svizzero Diogene è in grado di accertare i reali km percorsi da qualsiasi auto, anche non recente. Adottato dai maggiori marchi mondiali. Il fenomeno delle truffe altera il mercato auto
883 o 338? Ecco la mini Harley Davidson made in China
883 o 338? Ecco la mini Harley Davidson made in China
La casa USA sbarca in Asia per aumentare le vendite minacciate dall'età avanzata della sua clientela tradizionale. Moto di piccola cilindrata in collaborazione con Qianjiang Motorcycle Company. Sul mercato nel 2020
FCA, 'vendite di veicoli gonfiate': ritorsioni contro il manager che collabora con l'Fbi
FCA,
Il manager Ram, Reid Bigland, s'è visto tagliare lo stipendio di 2 milioni di dollari: "Una ritorsione perché ho collaborato con l'Fbi su come venivano gonfiati i dati". Replica: "Azienda ha agito secondo le norme"
Red and Green
Red and Green
La nuova Ferrari SF90 Stradale, ovvero la prima supercar ibrida pensate in “verde” nella dinastia delle “Rosse”. Soluzioni e tecnologie di prim’ordine, per una potenza netta di 1.000 CV
Bolla Tesla, terrore a Wall Street
Bolla Tesla, terrore a Wall Street
Conti in rosso e vendite in calo per le auto elettriche. La guerra dei dazi aggrava la crisi dell'impero di Musk. Bruciati 22 miliardi di dollari in pochi mesi, azionisti pronti a liberarsi di azioni e bond. Rischio titoli spazzatura
Caro carburanti? Ecco chi sta peggio di noi
Caro carburanti? Ecco chi sta peggio di noi
Guai a far benzina nei Paesi Bassi, il paese europeo più caro. Sconsigliato anche in Danimarca e vietatissimo in Cina, dove servono 2,22 euro al litro