Autostrade in Europa
quanto costano i pedaggi?

| Alta stagione e week end, anche verso l’estero: ma come funziona il sistema autostradale all'infuori dei confini nazionali? Guida a regole e norme europee

+ Miei preferiti
di Anna Capuano

I pedaggi autostradali in Italia

È bene partire da casa nostra: come è noto, proprio all’inizio di quest’anno la rete autostradale nazionale ha fatto registrare l’incremento delle tariffe su larga parte dei tratti, che sono costati in media agli automobilisti italiani il 2,74% in più rispetto al 31 dicembre 2017 (anno in cui gli aumenti costarono in media solo lo 0,77 per cento in più).

La situazione negli altri paesi

Ebbene, nonostante la lievitazione delle tariffe, le autostrade italiane risultano tra le più economiche d’Europa, stando alle rilevazioni della società Autostrade per l’Italia (che però si basa sui costi aggiornati al 2016!). In media, gli italiani pagano 7,31 cent a km, mentre in Francia si sale a 8,66 cent, in Spagna a circa 12 e nel Regno Unito si sfiorano i 16 cent. I più “economici” sono i tratti autostradali portoghesi, per cui si spendono 6,6 cent a km.

La “vignetta” austriaca

Ci sono poi altri sistemi nazionali che non prevedono un pedaggio "a consumo", ma l’acquisto di un ticket unico valido per un determinato periodo di tempo: il caso più famoso è quello della "vignetta Austria", ovvero il bollo autoadesivo con il quale si paga il pedaggio autostradale nel Paese d'Oltralpe. Sono previste tre tipologie di vignetta: quella da 10 giorni costa 9 euro, quella che vale per due mesi 26,20 euro e, infine, la vignetta annuale che arriva a 87,30 euro per le auto, mentre per le moto la tariffa è la metà per tutte le tipologie. Quest'anno il costo dei pedaggi è salito anche in Austria, visto che il bollo costa in media l’1% in più dell'anno scorso, mentre il colore scelto per identificare la vignetta 2018 è il rosso ciliegia, così da non confonderla con quella dell'anno precedente. In tema novità, inoltre, l’Austria ha fatto debuttare la cosiddetta “vignetta digitale”, che non prevede l’esposizione del bollo sul parabrezza ma funziona grazie a un collegamento diretto con la targa del veicolo tramite un sistema online.

La situazione in Svizzera

È in vigore un sistema simile a quello austriaco, con bollino obbligatorio per tutte le autostrade. La differenza è che non esiste alternativa al contrassegno annuale, che copre gli spostamenti effettuati dal 1° dicembre dell’anno precedente al 31 gennaio del successivo e costa 40 franchi (all’incirca 32 euro). Se l’auto monta rimorchio o roulotte è necessario acquistare un contrassegno addizionale.

La Germania resta gratuita

A questo elenco manca la Germania, che ha adottato un sistema decisamente differente e vantaggioso per gli automobilisti: sulle autostrade tedesche non si pagano pedaggi, anche se un tentativo di cambiare le cose è stato effettuato l’anno scorso, provocando una dura reazione da parte della Comunità Europea. Su proposta del ministro dei Trasporti tedesco, Alexander Dobrindt, anche la Germania avrebbe dovuto adottare a partire dal 2019 la vignetta, ma il costo del pedaggio sarebbe stato detraibile solo dalla tassa di circolazione per le vetture immatricolate in Germania.

Insomma, a pagare le autobahn tedesche sarebbero stati in pratica solo gli automobilisti stranieri; una mossa che ha fatto scattare la reazione dei Paesi dell’UE, capeggiati dall’Austria, che hanno invocato il rispetto dei principi di libera circolazione su cui si fonda l’Unione, ottenendo poi la vittoria burocratica, con la decisione del Parlamento europeo di bocciare la normativa della Germania.

Gli altri paesi

Bollino obbligatorio anche in Romania, Slovacchia, Repubblica Ceca, Romania e Slovenia, malgrado siano soltanto cinque i tratti autostradali soggetti a pagamento.

Autostrade gratuite in Gran Bretagna e Ungheria, pedaggio autostradale leggermente più complicato in Spagna: generalmente è previsto il pagamento, anche se alcuni tratti sono gratuiti e altri ancora necessitano di abbonamento.

Auto & moto
Caro carburanti? Ecco chi sta peggio di noi
Caro carburanti? Ecco chi sta peggio di noi
Guai a far benzina nei Paesi Bassi, il paese europeo più caro. Sconsigliato anche in Danimarca e vietatissimo in Cina, dove servono 2,22 euro al litro
Ferrari P80/C, a gentile richiesta
Ferrari P80/C, a gentile richiesta
La nuova one-off marchiata con il Cavallino Rampante, realizzata su precise indicazioni di un facoltoso collezionista che l’ha battezzata “Rosso Vero”
GM, come muore una fabbrica
GM, come muore una fabbrica
Rabbia e commozione tra i 1700 operai e impiegati della GM di Lordstown in Ohio, quando l'ultima "Cruze" è scesa dalla catena di montaggio. L'azienda vuole licenziare altri 14mila dipendenti: "Stiamo ristrutturando"
V8 celebration
V8 celebration
La Ferrari F8 Tributo, la nuova creatura cresciuta negli orti di Maranello, celebra il premiatissimo V8, uno dei motori Ferrari di serie più potenti di sempre
Ecobonus o Ecomalus?
Tutte le auto premiate e le bocciate
Ecobonus o Ecomalus?<br>Tutte le auto premiate e le bocciate
Domani dovrebbero entrare in vigore i bonus per le auto meno inquinanti e gli aggravi per le altre. Sorpresa: tra le "punite" (dai grillini) anche le utilitarie e le medie più diffuse. Mazzata finale per l'automotive italiano
C38, la nuova monoposto del Biscione
C38, la nuova monoposto del Biscione
Presentata la nuova livrea della vettura che correrà con i colori della Alfa Romeo Racing. I sogni di gloria affidati a Kimi Raikkonen e all’italiano Antonio Giovinazzi
Ecco NERA, moto elettrica stampata in 3d
Ecco NERA, moto elettrica stampata in 3d
Rivoluzionario progetto di una azienda tedesca già in grado di produrre il prototipo di una moto completamente realizzata dalle stampanti. Costo basso, pesi contenuti, emissioni zero. Cambia la mobilità del futuro
Giro di vite per chi circola senza assicurazione
Giro di vite per chi circola senza assicurazione
Sono in arrivo 120 apparecchi Street Control in dotazione alla Polstrada per contrastare la circolazione senza copertura assicurativa e la mancata revisione
Urus, il Suv più veloce del mondo
Urus, il Suv più veloce del mondo
Prova del "mostro" Lamborghini, con il suo V8 turbo da 650 cavalli, nella Coachella Valley in California. Da 0 a 100 in 3,2 secondo, velocità max 305 kmh, il topo della categoria
Jeep Wrangler, tutta nuova sotto la pelle
Jeep Wrangler, tutta nuova sotto la pelle
Il leggendario fuoristrada Usa ha nuovi motori più potenti e performanti. Una trazione al top mondiale, un'altezza da record, cambiano sospensioni e freni. Il sistema eTorque per gestire l'energia. Presto la ibrida?