L’abominevole moto delle nevi

| Realizzata da Balamutti, un laboratorio genetico russo specializzato nelle due ruote ad alta personalizzazione, la Youndu nasce per affrontare la Baikal Mile Ice Speed, l’evento motoristico più gelido della storia

+ Miei preferiti
Non è un caso che a produrre la “Youndu” sia la “Balamutti”, un’azienda russa. Non è un caso perché la mostruosa creatura, per metà moto e per metà veicolo per off-road duro & puro, nasce per affrontare con un sorriso compiaciuto le peggiori avversità della natura, specie se sotto forma di neve abbondante e ghiaccio persistente. Più ce n’è, e più diventa divertente salirci sopra e addentrarsi nella steppa.

L’aria post-apocalittica da veicolo estremo, presa a prestito da film come “Mad Max”, mescola ad arte i principi di diverse tipologie di moto, a cominciare dalla presenza delle tre ruote. A realizzarla, come accennato, la Balamuti, azienda di San Pietroburgo specializzata in personalizzazioni uniche delle moto, che ha affidato a Vitaliy Sewlykov il design e il look, ispirato alle Speeder di “Return of the Jedy”.

Studiata per prendere parte alla “Baikal Mile Ice Speed”, gara in scena sull’omonimo lago ghiacciato siberiano aperta ad ogni genere di mezzo, purché capace di resistere a temperature che di giorno sfiorano i -20, e di notte scendono a -40, la Youndu è realizzata su base tecnica della Ducati Hypermotard, salvando solo motore e telaio a traliccio. La sfida tecnica ha imposto ai progettisti uno sforzo per realizzare sterzo e sospensioni, queste ultime rappresentate da due forcelle tubolari sospese con doppio ammortizzatore Sachs, mentre per lo sterzo si è scelto un mix di mozzi con cuscinetti a rulli sferici. Sul retrotreno un tradizionale forcellone monobraccio con singolo ammortizzatore. Completano il “mostro dei ghiacci” pneumatici chiodati e freni Bremo adattati.

Auto & moto
«500e», il new deal della vecchia, cara Fiat
«500e», il new deal della vecchia, cara Fiat
Debutto in grande stile per il modello full-electric che anticipa la rinascita del marchio torinese e mette in mostra il sofisticato know-how poco prima della nascita del gruppo «Stellantis»
Annullato il Salone dell’Auto di Ginevra
Annullato il Salone dell’Auto di Ginevra
Dopo il Mobile World Congress di Barcellona, è il secondo grande evento europeo a subire le conseguenze del dilagare del coronavirus
Il “Back to the Future” della DeLorean
Il “Back to the Future” della DeLorean
La leggendaria auto protagonista del film sarebbe pronta a tornare in un piccola serie, grazie ad una nuova legge americana che consente il ritorno di modelli storici
Il ritorno dell’Hummer (elettrico)
Il ritorno dell’Hummer (elettrico)
Da simbolo del sogno americano più opulento a quint’essenza della cafonaggine che ammorbava il mondo. La parabola del Suv più esagerato della storia sembra pronta per un altro capitolo
Tesla Cybertruck, “la cosa” è tra noi
Tesla Cybertruck, “la cosa” è tra noi
Difficile da racchiudere in una definizione, per Elon Musk è un super pick-up o giù di lì. A forme così brutte da sembrare piacevoli abbina autonomia record (800 km), capacità di carico da furgonato e riprese rabbiose. Atterrerà nel 2022
Tesla, the european invasion
Tesla, the european invasion
Elon Musk in persona ha annunciato la nascita a Berlino della quarta Giga-factory dedicata a produzione, progettazione e design. Dopo la Cina, parte la conquista della vecchia Europa
Più colonnine elettriche che pompe di benzina
Più colonnine elettriche che pompe di benzina
Storico sorpasso in UK, ora le stazioni di ricarica elettrica superano di 1000 unità i distributori di carburante. Sono 9300 colonnine contro 8400 impianti tradizionali
Furbetti togli-km, con Diogene li smascheri
Furbetti togli-km, con Diogene li smascheri
Il programma italo-svizzero Diogene è in grado di accertare i reali km percorsi da qualsiasi auto, anche non recente. Adottato dai maggiori marchi mondiali. Il fenomeno delle truffe altera il mercato auto
883 o 338? Ecco la mini Harley Davidson made in China
883 o 338? Ecco la mini Harley Davidson made in China
La casa USA sbarca in Asia per aumentare le vendite minacciate dall'età avanzata della sua clientela tradizionale. Moto di piccola cilindrata in collaborazione con Qianjiang Motorcycle Company. Sul mercato nel 2020
FCA, 'vendite di veicoli gonfiate': ritorsioni contro il manager che collabora con l'Fbi
FCA,
Il manager Ram, Reid Bigland, s'è visto tagliare lo stipendio di 2 milioni di dollari: "Una ritorsione perché ho collaborato con l'Fbi su come venivano gonfiati i dati". Replica: "Azienda ha agito secondo le norme"