Molta Italia nella limousine di Vladimir Putin

| Contati aperti tra aziende italiane e Kremlin Garage in vista della consegna dell'auto di lusso dall'altissimo tasso tecnologico. Motori Porsche, freni Brembo e verniciatura della padovana Blowtherm. Interni da sogno e protezioni

+ Miei preferiti
Oltre alla Brembo, che fornirà i freni, ci sarà un altro po' di Italia nella prossima limousine su cui viaggerà il presidente Vladimir Putin. L'azienda padovana Blowtherm, specializzata in sistemi di verniciatura e in particolare nella fase di 'essicazione', ha infatti ottenuto una importante commessa dal Kremlin Garage tutto il parco macchine di Putin e della sua scorta. L'auto è il frutto del progetto Cortege (Kortezh in russo, Corteo in italiano) che prevede la creazione di una inedita piattaforma per veicoli di fascia alta, con quattro declinazioni di carrozzeria: berlina 'corta', minibus, suv e limousine di rappresentanza con passo lungo.

Un progetto molto complesso e articolato, in quando è partito dagli studi e dai progetti dell'ente di Stato NAMI Research Institute e vede la partecipazione della Sollers JSC (uno dei più importanti conglomerati del settore in Russia, partner di Ford, Mazda e SsangYong, e produttore dei veicoli Uaz e dei motori benzina e diesel Zmz) e del colosso dell'industria militare e aeronautica Rostec oltre che delle industrie automobilistiche AvtoVAZ e Kamaz.

Allo sviluppo dell'ammiraglia Kortezh che dovrebbe entrare in variante 'lunga' dal prossimo maggio nel garage di Putin come prima limousine ufficiale della nuova Russia, e prendere così il posto delle Mercedes Classe S usate negli ultimi anni. Il programma Cortege è molto complesso e articolato, in quando è partito dagli studi e dai progetti dell'ente di Stato NAMI Research Institute e vede la partecipazione della Sollers JSC e della Rostec (il colosso dell'industria militare e aeronautica) oltre che delle industrie automobilistiche AvtoVAZ e Kamaz e della società commerciale Rosavto che avranno essenzialmente il compito di partner commerciali e di assistenza attraverso la loro rete di dealer per i veicoli venduti fuori dal garage del Cremlino.

L'auto, alla cui progettazione e messa a punto ha partecipato Porsche Engineering, è ormai pronta e come dimostrano alcuni prototipi fotografati in fase di collaudo, presenta - nella variante 'corta' anche una certa eleganza. Il Gruppo Blowtherm si era aggiudicato lo scorso anno la realizzazione di un impianto di verniciatura per i velivoli dell'Aeroflot, e ora la nuova commessa riguarda l'allestimento e anche le eventuali riparazioni delle auto presidenziali (il numero degli esemplari è segreto) che, per le loro dimensioni, richiedono impianti di dimensioni fuori dalla norma.

Auto & moto
Annullato il Salone dell’Auto di Ginevra
Annullato il Salone dell’Auto di Ginevra
Dopo il Mobile World Congress di Barcellona, è il secondo grande evento europeo a subire le conseguenze del dilagare del coronavirus
Il “Back to the Future” della DeLorean
Il “Back to the Future” della DeLorean
La leggendaria auto protagonista del film sarebbe pronta a tornare in un piccola serie, grazie ad una nuova legge americana che consente il ritorno di modelli storici
Il ritorno dell’Hummer (elettrico)
Il ritorno dell’Hummer (elettrico)
Da simbolo del sogno americano più opulento a quint’essenza della cafonaggine che ammorbava il mondo. La parabola del Suv più esagerato della storia sembra pronta per un altro capitolo
Tesla Cybertruck, “la cosa” è tra noi
Tesla Cybertruck, “la cosa” è tra noi
Difficile da racchiudere in una definizione, per Elon Musk è un super pick-up o giù di lì. A forme così brutte da sembrare piacevoli abbina autonomia record (800 km), capacità di carico da furgonato e riprese rabbiose. Atterrerà nel 2022
Tesla, the european invasion
Tesla, the european invasion
Elon Musk in persona ha annunciato la nascita a Berlino della quarta Giga-factory dedicata a produzione, progettazione e design. Dopo la Cina, parte la conquista della vecchia Europa
Più colonnine elettriche che pompe di benzina
Più colonnine elettriche che pompe di benzina
Storico sorpasso in UK, ora le stazioni di ricarica elettrica superano di 1000 unità i distributori di carburante. Sono 9300 colonnine contro 8400 impianti tradizionali
Furbetti togli-km, con Diogene li smascheri
Furbetti togli-km, con Diogene li smascheri
Il programma italo-svizzero Diogene è in grado di accertare i reali km percorsi da qualsiasi auto, anche non recente. Adottato dai maggiori marchi mondiali. Il fenomeno delle truffe altera il mercato auto
883 o 338? Ecco la mini Harley Davidson made in China
883 o 338? Ecco la mini Harley Davidson made in China
La casa USA sbarca in Asia per aumentare le vendite minacciate dall'età avanzata della sua clientela tradizionale. Moto di piccola cilindrata in collaborazione con Qianjiang Motorcycle Company. Sul mercato nel 2020
FCA, 'vendite di veicoli gonfiate': ritorsioni contro il manager che collabora con l'Fbi
FCA,
Il manager Ram, Reid Bigland, s'è visto tagliare lo stipendio di 2 milioni di dollari: "Una ritorsione perché ho collaborato con l'Fbi su come venivano gonfiati i dati". Replica: "Azienda ha agito secondo le norme"
Red and Green
Red and Green
La nuova Ferrari SF90 Stradale, ovvero la prima supercar ibrida pensate in “verde” nella dinastia delle “Rosse”. Soluzioni e tecnologie di prim’ordine, per una potenza netta di 1.000 CV