Nissan GT-R50: fury road

| Appena 50 esemplari per l’edizione limitatissima del prototipo entrato in produzione che celebra il mezzo secolo anni di Italdesign e di una delle icone assolute della sportività

+ Miei preferiti
Se la letterina indirizzata a Babbo Natale ha ancora una riga libera, l’idea giusta per completarla può essere proprio la Nissan GT-R50 by Italdesign. Ma bisogna fare in fretta, perché dei 50 esemplari previsti ne sono rimasti pochissimi: gli altri sono già finiti nelle letterine di collezionisti disposti a farsi un regalino da 990mila euro, ovviamente al netto delle tasse, che vanno calcolate a parte facendo lievitare la cifra fin oltre il milioncino di euro.

Ideata nel 2018, era in realtà un prototipo che aveva il compito di rappresentare un doppio omaggio: il primo alla storia di “Italdesign”, l’azienda di Giorgetto Giugiaro e Aldo Mantovani, il secondo alla gloriosa epopea della Nissan GT-R, due realtà che hanno raggiunto e superato la soglia psicologica dei 50 anni. Un esperimento talmente piaciuto che, a furor di popolo, Nissan ha pensato di produrre in una serie iper-limitata.

La rivisitazione della Giugiaro family ha reso la GT-R50 un vero razzo intercontinentale: a spingerla ci pensa un V6 benzina 3,8 litri twin-turbo che sviluppa 720 CV, figlio del propulsore che anima la “Nismo”, interamente realizzato a mano e modificato per l’occasione nelle turbine, gli iniettori, i pistoni, i profili delle camme e altro ancora. 

Per vederla dal vivo bisognerà attendere il prossimo marzo, a Ginevra, dove sarà esposta negli spazi dell’Italdesign: chi invece pensa di non riuscire ad aspettare per tanto tempo può volare in Giappone, al “Nismo Festival”.

Galleria fotografica
Nissan GT-R50: fury road - immagine 1
Nissan GT-R50: fury road - immagine 2
Nissan GT-R50: fury road - immagine 3
Auto & moto
Annullato il Salone dell’Auto di Ginevra
Annullato il Salone dell’Auto di Ginevra
Dopo il Mobile World Congress di Barcellona, è il secondo grande evento europeo a subire le conseguenze del dilagare del coronavirus
Il “Back to the Future” della DeLorean
Il “Back to the Future” della DeLorean
La leggendaria auto protagonista del film sarebbe pronta a tornare in un piccola serie, grazie ad una nuova legge americana che consente il ritorno di modelli storici
Il ritorno dell’Hummer (elettrico)
Il ritorno dell’Hummer (elettrico)
Da simbolo del sogno americano più opulento a quint’essenza della cafonaggine che ammorbava il mondo. La parabola del Suv più esagerato della storia sembra pronta per un altro capitolo
Tesla Cybertruck, “la cosa” è tra noi
Tesla Cybertruck, “la cosa” è tra noi
Difficile da racchiudere in una definizione, per Elon Musk è un super pick-up o giù di lì. A forme così brutte da sembrare piacevoli abbina autonomia record (800 km), capacità di carico da furgonato e riprese rabbiose. Atterrerà nel 2022
Tesla, the european invasion
Tesla, the european invasion
Elon Musk in persona ha annunciato la nascita a Berlino della quarta Giga-factory dedicata a produzione, progettazione e design. Dopo la Cina, parte la conquista della vecchia Europa
Più colonnine elettriche che pompe di benzina
Più colonnine elettriche che pompe di benzina
Storico sorpasso in UK, ora le stazioni di ricarica elettrica superano di 1000 unità i distributori di carburante. Sono 9300 colonnine contro 8400 impianti tradizionali
Furbetti togli-km, con Diogene li smascheri
Furbetti togli-km, con Diogene li smascheri
Il programma italo-svizzero Diogene è in grado di accertare i reali km percorsi da qualsiasi auto, anche non recente. Adottato dai maggiori marchi mondiali. Il fenomeno delle truffe altera il mercato auto
883 o 338? Ecco la mini Harley Davidson made in China
883 o 338? Ecco la mini Harley Davidson made in China
La casa USA sbarca in Asia per aumentare le vendite minacciate dall'età avanzata della sua clientela tradizionale. Moto di piccola cilindrata in collaborazione con Qianjiang Motorcycle Company. Sul mercato nel 2020
FCA, 'vendite di veicoli gonfiate': ritorsioni contro il manager che collabora con l'Fbi
FCA,
Il manager Ram, Reid Bigland, s'è visto tagliare lo stipendio di 2 milioni di dollari: "Una ritorsione perché ho collaborato con l'Fbi su come venivano gonfiati i dati". Replica: "Azienda ha agito secondo le norme"
Red and Green
Red and Green
La nuova Ferrari SF90 Stradale, ovvero la prima supercar ibrida pensate in “verde” nella dinastia delle “Rosse”. Soluzioni e tecnologie di prim’ordine, per una potenza netta di 1.000 CV