Addio a Suor Germana, la cuoca di Dio

| Molto prima dell’invasione di chef e cooking-show, era diventata un personaggio televisivo e la prolifica autrice di oltre 40 volumi di ricette venduti in milioni di copie

+ Miei preferiti
Per l’ordinanza antivirus, i funerali saranno in forma strettamente privata, ma è quello che Suor Germana avrebbe scelto, se avesse potuto. La “cuoca di Dio”, come tutti chiamavano la suora appassionata di cucina che univa la fede ai sapori, si è spenta a 82 anni a Caronno Varesino, nella Casa di Riposo “San Gaetano dell’Opera Don Guanella” dove si era ritirata da tempo. A darne l’annuncio i suoi fratelli, Sante, Ettore, Bertilla e Giuseppe.

Era stata fra le prime a riscattare il ruolo di chi sta ai fornelli, in tempi non sospetti, quando ancora gli chef non erano divi del teleschermo acclamati come attori e calciatori. Martina Consolaro, il suo vero nome, era nata nel luglio del 1938 a Durlo di Crespadoro, un piccolo paesotto veneto, e a 14 anni aveva iniziato a lavorare come domestica presso una ricca famiglia torinese. Cinque anni dopo entra nell’ordine delle suore del Famulato Cristiano e destinata ad una scuola dove insegnavano cucina ai fidanzati. Nel 1983 esce il suo primo libro, “Quando cucinano gli angeli”: sarà tradotto in 16 lingue vendendo oltre 2 milioni di copie in 32 ristampe. Dal 1987 – ininterrottamente – esce ogni anno l’Agenda di Suor Germana, un vero successo editoriale, esattamente come ognuno dei oltre 40 libri (di cui 15 in dispense settimanali) che raccolgono più di 4.000 ricette semplice, molte delle quali ispirate alla cultura contadina.

Collaboratrice di “Radio Maria”, “Famiglia Cristiana” e “Visto”, grazie al critico Edoardo Raspelli diventa un personaggio televisivo amatissimo, ospite fissa di numerosi programmi. Nel 1990, per incomprensioni con le superiore, lascia l’ordine per entrare, su proposta dell’Arcivescovo, il Cardinale Saldarini, nell’Ordo Virginum.

Galleria fotografica
Addio a Suor Germana, la cuoca di Dio - immagine 1
Addio a Suor Germana, la cuoca di Dio - immagine 2
Addio a Suor Germana, la cuoca di Dio - immagine 3
Addio a Suor Germana, la cuoca di Dio - immagine 4
Addio a Suor Germana, la cuoca di Dio - immagine 5
Biografie - anniversari
Il principe un passo indietro
Il principe un passo indietro
L’amore e la devozione con cui per 73 anni, Filippo di Edimburgo ha accettato di seguire e sorreggere la moglie. Fondamentale il suo ruolo dietro le quinte nei momenti migliori e peggiori della monarchia
Ricordando Massimo
Ricordando Massimo
Addio a Lawrence Ferlinghetti, il padre del Beat
Addio a Lawrence Ferlinghetti, il padre del Beat
Fondatore della City Lights di San Francisco, libreria e casa editrice che aveva pubblicato volumi considerati così scomodi da costargli una condanna. L’ultimo anno era stato guastato dalle difficoltà economiche figlie della pandemia
Addio a Larry Flynt, il bad-boy del porno
Addio a Larry Flynt, il bad-boy del porno
Nato poverissimo nelle campagne del Kentucky, aveva iniziato riempiendo un bar di ballerine nude. Nel 1974 fonda “Hustler”, la rivista che diventerà l’icona dell’impero
Il mondo dice addio a 007
Il mondo dice addio a 007
A 90 anni, Sean Connery si è spento nella sua residenza alle Bahamas. Nel 2005 aveva annunciato il ritiro dalle scene, dopo una carriera lunga e ricca di soddisfazioni. Per cinque volte aveva vestito i panni di James Bond
Addio a Ennio Morricone
Addio a Ennio Morricone
Il grande compositore si è spento a 93 anni in una clinica dov'era ricoverato da qualche giorno
Addio a Luis Sepúlveda
Addio a Luis Sepúlveda
Lo scrittore cileno si è spento in un ospedale di Oviedo, in Spagna, dove era ricoverato da più di un mese e mezzo per coronavirus
Addio a Stirling Moss, l’eterno secondo
Addio a Stirling Moss, l’eterno secondo
Il leggendario pilota inglese si è spento a Londra a 90 anni dopo una lunga malattia. Nella sua lunga carriera un solo rammarico: non aver mai vinto un mondiale, per colpa di Fangio
Addio a Danny Aiello, simbolo degli italoamericani
Addio a Danny Aiello, simbolo degli italoamericani
Figlio di operai di origini italiane, era diventato uno dei caratteristi più apprezzati di Hollywood: a lui toccava spesso il ruolo di mafioso, buttafuori, tassista o agente di polizia
Quel che resta del Muro
Quel che resta del Muro
30 anni fa, i berlinesi davano l’assalto a “Die Mauer”, il muro che li aveva divisi per quasi un trentennio. Oggi, celebrazioni e malinconie a parte, quel che resta è un’attrazione per turisti