Il "triplete" di Hyundai

| Oltre al debutto del suv Kona, il marchio coreano presenta tre diverse varianti della i30, uno dei propri best seller

+ Miei preferiti

Kona

Per i segmenti di mercato è un B-Suv, per Hyundai un bel modo di completare la propria offerta di sport utility. Sviluppato su una piattaforma inedita, la stessa della Kia Stonic, Kona (per inciso, il nome è quello di un distretto delle Big Island, nelle Hawaii), arriva al suo primo salone con la trazione integrale e due motori: il 1.0 turbo GDI da 120 CV con cambio manuale a sei rapporti, e il 1.6 T-GDI da 177 con l'automatico a doppia frizione 7DCT. A metà del prossimo anno è già previsto l'arrivo della nuova generazione di propulsori diesel e di una versione full electric.

Ottime e abbondanti le dotazioni tecnologiche, come l'head-up display, il Multimedia System (con interfaccia Apple e Android) e lo schermo touch da 7", così come i sistemi di assistenza alla guida (frenata autonoma di emergenza con rilevamento pedoni, mantenimento corsia, illuminazione degli angoli, gestione abbaglianti, Driver Attention Warning).

Due le varianti di colore previste per il tetto e 10 la tinte della carrozzeria.

 

i30 N

Visto che la terza generazione ha il compito di perpetrare il successo delle precedenti, con 800mila esemplari venduti dal 2008, Hyundai ha scelto di inserire in gamma la versione "N" ad alte prestazioni. Progettata partendo dalla i30 cinque porte, è spinta da un motore 2 litri T-GDI quattro cilindri con cambio manuale a 6 marce, disponibile in due varianti di potenza: 250 o 275 CV con Performance Pack. Per entrambe 353 Nm di coppia massima e 250 km/h di velocità di punta. Testata sull'infernale anello del Nurburgring, dispone di cinque modalità di guida che agiscono su ammortizzatori, contro della stabilità, differenziale, sterzo, e scalata delle marce: Eco, Normale, Sport N ed N Custom.

È attesa sui mercati per il mese di ottobre.

 

i30 Fastback

Altra declinazione della i30, questa volta in variante coupé, pensata per il segmento delle compatte. Due i motori: il 1.4 T-GDI da 140 CV con cambio manuale a 6 marce o automatico a doppia frizione ed il 1.0 T-GDI da 120 CV. A breve sarà introdotto il 1.6 turbodiesel con 110 o 136 CV.

La propensione sportiva è sottolineata da dettagli come il telaio, più basso di 5 mm, e la rigidità delle sospensioni, aumentata del 15%.

Fra le dotazioni la frenata autonoma di emergenza, il Driver Attention Warning, il sistema di oscuramento degli abbaglianti e il mantenimento della corsia. Arriva su mercati a gennaio del prossimo anno.

 

i30 N TCR

Primo progetto di Hyundai Motorsport destinato alle gare in pista, che ha già dimostrato una certa grinta nel campionato ADAC TCR tedesco. Sotto il cofano il turbo benzina da 2 litri con cambio sequenziale a sei marce e paddle al volante.

 

Smart Stream

È il nome della nuova generazione di cambi e propulsori sviluppati da Hyundai: il 1.6 T-GDI con cambio doppia frizione a otto rapporti in bagno d'olio, racchiude soluzioni come il CVVD, che regola l'apertura della valvola ottimizzando tempi, prestazioni, efficienza e consumi.

Biografie - anniversari
Quel che resta del Muro
Quel che resta del Muro
30 anni fa, i berlinesi davano l’assalto a “Die Mauer”, il muro che li aveva divisi per quasi un trentennio. Oggi, celebrazioni e malinconie a parte, quel che resta è un’attrazione per turisti
Coppi, l’amante, il fratello e tutto quanto
Coppi, l’amante, il fratello e tutto quanto
La vita del campionissimo fu sfortunatamente breve ma intensa. Vinse ovunque, fece scandalo nella bigotta Italia degli anni Cinquanta, divise l’Italia per la rivalità con Bartali e perse un fratello, corridore come lui
Quel gran genio di mio marito, Lucio Battisti
Quel gran genio di mio marito, Lucio Battisti
Ricorre oggi l’anniversario della morte del grande cantante, che la moglie ha sempre cercato di proteggere da ogni speculazione tesa a sfruttare la sua opera. A volte in modo ritenuto eccessivo da amici, collaboratori e fan
Addio a Peter Fonda
Addio a Peter Fonda
Il leggendario interprete di Esay Rider si è spento a Los Angeles a 79 anni. Era malato da tempo
La bionda che riuscì a non invecchiare
La bionda che riuscì a non invecchiare
Con la morte del 5 agosto 1962, Marilyn Monroe è entrata nella leggenda. Ufficialmente la causa del decesso è il suicidio con barbiturici ma sono numerosi i sospetti che indicano responsabilità della mafia o dei servizi segreti
Strage di Bologna, la verità è ancora lontana
Strage di Bologna, la verità è ancora lontana
L'ex Nar Paolo Bellini, prosciolto nel '92, forse era nella stazione. Il frammento di un film lo inquadrerebbe nell'atrio dopo lo scoppio. Il ruolo di Gilberto Cavallini. Esumato il corpo della vittima più vicina all'esplosione
Addio a Luciano de Crescenzo
Addio a Luciano de Crescenzo
Scrittore e filosofo corredato da una forte dose di ironia, aveva trovato il modo di rendere piacevoli a tutti perfino i più temuti mattoni culturali. Personaggio a tutto tondo, aveva lavorato anche per il cinema e la televisione
È morto Andrea Camilleri
È morto Andrea Camilleri
Il grande scrittore, padre del commissario Montalbano, si è spento a Roma, dov’era stato ricoverato d’urgenza per problemi cardiorespiratori. Aveva 92 anni, e si preparava al debutto alle Terme di Caracalla
La morte (inutile?) di un 'eroe borghese'
La morte (inutile?) di un
Addio a Lee Iacocca, il signore dell’auto
Addio a Lee Iacocca, il signore dell’auto
Un nome leggendario che dalla Ford era passato alla Chrysler salvandola dalla bancarotta. Di origini italiane, è stato l’incarnazione del sogno americano