L段cona sfiorita di Lady D

| Il 1ー luglio avrebbe compiuto 57 anni: oggi sarebbe nonna, suocera e magari ancora una scheggia impazzita nell段mpettito protocollo della Royal Family

+ Miei preferiti
In questa storia ci sono troppi “se”. A cominciare dal primo, il più doloroso: “se” fosse ancora viva. Diana Spencer, per la storia “Lady D”, avrebbe compiuto 57 anni il 1° luglio 2018. Non è previsto nulla di ufficiale, solo ricordi privati di William e Harry, i suoi due figli, ormai uomini accasati e sempre più pronti a guidare il Regno Unito. L’unica eccezione pubblica è stata l’anno scorso, per i vent’anni della morte.

Lady D se n’è andata la notte del 31 agosto del 1997 a soli 36 anni, e in molti si chiedono cosa sarebbe diventata oggi, se il destino gliel’avesse concesso. Sarebbe ancora la spina nel fianco della Royal Family? Avrebbe scelto di ritirarsi a vita privata, userebbe a piene mani i social, che ai tempi non esistevano ancora, sarebbe diventata amica di donne forti come Michelle Obama, come avrebbe accolto Kate e Meghan, le donne che hanno conquistato i cuori dei suoi figli? Per cominciare sarebbe una suocera e una nonna, e non è difficile immaginarla con George, Charlotte e Louis fra le braccia, esattamente come faceva con William e Harry quand’erano piccoli, e per loro Lady D era soltanto mamma, e non la miglior preda possibile del gossip.

Un paio d’anni fa, il sito “GreatSeniorLiving” aveva giocato con Photoshop, immaginando Lady D con qualche anno in più a pesare sui documenti: rughe, certo, ma sverniciate da un’eleganza e una bellezza così unica da renderla ancora una vera icona indistruttibile.

Eppure, in tutta onestà, oggi resta poco della “principessa del popolo”, anche se per lei la monarchia inglese rischiò grosso, finendo ad un passo dal baratro. Il 6 settembre 1997, giorno del funerale, la riluttante Royal Family si trovò costretta ad una cerimonia ufficiale, malgrado Lady D avesse scelto di uscire dalle loro asfissie in modo plateale. Solo per lei, il mondo intero si scoprì le guance umide di lacrime. Ma dopo il lento sgretolamento del cordoglio mondiale, costa dirlo, di Lady D non restano che immagini e ricordi: la monarchia, guidata da una timoniera di straordinaria abilità come Elisabetta II, da allora si è rafforzata molto guadagnando consensi, e i sudditi si sono rassegnati, finendo per accettare l’ex strega Camilla al fianco di Carlo. Perfino il fratello Charles, estremo difensore della memoria di Lady D, vent’anni dopo si è arreso: la tomba della principessa, nel laghetto della tenuta degli Spencer di Althorp, è ormai sopraffatta dalla natura. La famiglia si difende dicendo che è tutto voluto, per restituire Diana alla terra e ad un paesaggio che amava. Ma a credergli sono in pochi.

Lady D è soltanto un’icona, un ricordo, una bella donna che non ha conosciuto le angherie del tempo, la “England’s Rose” cantata da Elton John che semplicemente se n’è andata troppo presto. Gli unici a ricordarla, per i 57 anni che oggi non ha compiuto, sono William e Harry, ma ben lontani dal clamore, con le loro foto e ricordi di una mamma magari non perfetta, ma comunque la loro mamma.

Biografie - anniversari
Addio a Danny Aiello, simbolo degli italoamericani
Addio a Danny Aiello, simbolo degli italoamericani
Figlio di operai di origini italiane, era diventato uno dei caratteristi pi apprezzati di Hollywood: a lui toccava spesso il ruolo di mafioso, buttafuori, tassista o agente di polizia
Quel che resta del Muro
Quel che resta del Muro
30 anni fa, i berlinesi davano l誕ssalto a 泥ie Mauer, il muro che li aveva divisi per quasi un trentennio. Oggi, celebrazioni e malinconie a parte, quel che resta un誕ttrazione per turisti
Coppi, l誕mante, il fratello e tutto quanto
Coppi, l誕mante, il fratello e tutto quanto
La vita del campionissimo fu sfortunatamente breve ma intensa. Vinse ovunque, fece scandalo nella bigotta Italia degli anni Cinquanta, divise l棚talia per la rivalit con Bartali e perse un fratello, corridore come lui
Quel gran genio di mio marito, Lucio Battisti
Quel gran genio di mio marito, Lucio Battisti
Ricorre oggi l誕nniversario della morte del grande cantante, che la moglie ha sempre cercato di proteggere da ogni speculazione tesa a sfruttare la sua opera. A volte in modo ritenuto eccessivo da amici, collaboratori e fan
Addio a Peter Fonda
Addio a Peter Fonda
Il leggendario interprete di Esay Rider si spento a Los Angeles a 79 anni. Era malato da tempo
La bionda che riusc a non invecchiare
La bionda che riusc a non invecchiare
Con la morte del 5 agosto 1962, Marilyn Monroe entrata nella leggenda. Ufficialmente la causa del decesso il suicidio con barbiturici ma sono numerosi i sospetti che indicano responsabilit della mafia o dei servizi segreti
Strage di Bologna, la verit ancora lontana
Strage di Bologna, la verit  ancora lontana
L'ex Nar Paolo Bellini, prosciolto nel '92, forse era nella stazione. Il frammento di un film lo inquadrerebbe nell'atrio dopo lo scoppio. Il ruolo di Gilberto Cavallini. Esumato il corpo della vittima pi vicina all'esplosione
Addio a Luciano de Crescenzo
Addio a Luciano de Crescenzo
Scrittore e filosofo corredato da una forte dose di ironia, aveva trovato il modo di rendere piacevoli a tutti perfino i pi temuti mattoni culturali. Personaggio a tutto tondo, aveva lavorato anche per il cinema e la televisione
ネ morto Andrea Camilleri
ネ morto Andrea Camilleri
Il grande scrittore, padre del commissario Montalbano, si spento a Roma, dov弾ra stato ricoverato d置rgenza per problemi cardiorespiratori. Aveva 92 anni, e si preparava al debutto alle Terme di Caracalla
La morte (inutile?) di un 'eroe borghese'
La morte (inutile?) di un