SsangYong Rexton: quando le forme contano

| Il suv ammiraglia del marchio coreano, quarta generazione, è una vera sorpresa: design massiccio e dotazioni da segmento superiore su misure come sempre imponenti

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta

Dal 14 agosto all'11 settembre, partendo da Londra per fermarsi proprio a Francoforte, 13mila km dopo. È il test finale a cui è stata sottoposta la nuova SsangYong Rexton che proprio in queste ore debutta ufficialmente davanti agli occhi dei mercati europei. Un'attenzione in più per il suv grandi forme di segmento D, l'ammiraglia, il più apprezzato e venduto dell'intera gamma del costruttore coreano, dal 2010 entrato nel gruppo indiano Mahindra.

È proprio nell'ottica del rilancio del marchio, iniziato con la Tivoli e destinato a proseguire per i prossimi tre anni con altrettanti nuovi modelli, compresa una variante pick up di Rexton. La quarta generazione del suv coreano, in circolazione dal 2001, nasce da su un nuovo telaio di acciai ad alta resistenza che ha come obiettivo migliorare la rigidità strutturale, l'assorbimento delle asperità del terreno e la precisione di guida, ma senza dimenticare confort e abitabilità per i sette occupanti, anche se su misure essenzialmente inalterate: 4,85 metri di lunghezza, 1,96 di larghezza e 1,82 di altezza, a fronte del passo, portato a 2,86 metri (25 mm in più del precedente) e di un peso totale che al contrario scende di 50 kg.

Anche il design si aggiorna in modo radicale, per trasmettere carisma, robustezza e potenza da fuoristrada vero, con il frontale massiccio, mitigato da gruppi ottici a led affilati. Grande sforzo anche per gli interni, avvicinati alle categorie superiori con legni, pellame, sedili dalle infinite posizioni e tecnologie come il sistema infotainment con display da 9,2" dotato di interfaccia Apple e Android, e l'Around View Monitor per semplificare le manovre di parcheggio.

Per l'Italia è prevista, almeno al momento, una sola motorizzazione: un 2.2 turbodiesel da 181 CV e 429 Nm abbinato, in base alle versioni, ad un cambio manuale a sei rapporti o in opzione un automatico a sette di origine Mercedes. A scelta anche la trazione, posteriore o integrale.

Biografie - anniversari
Hurricane, vent'anni in prigione innocente
Hurricane, vent
Sono passati 53 anni dalla sparatoria al "Lafayette Bar &Grill", due bianchi vennero uccisi e Rubin Carter, pugile destinato a diventare campione del mondo, fu condannato all'ergastolo da una giuria di bianchi
L’ultima corsa di Gabe Grunewald
L’ultima corsa di Gabe Grunewald
La coraggiosa mezzofondista americana diventata simbolo della lotta al cancro, si è arresa. Dieci anni di battaglie contro quattro diversi tumori che l’hanno aggredita ovunque, a cui lei ha sempre risposto tornando ogni volta in pista
Addio a Vittorio Zucconi
Addio a Vittorio Zucconi
Grande firma del giornalismo italiano, da tempo americano d’adozione, non aveva mai perso il contatto con la realtà italiana. La sua è stata una carriera di altissimo livello
Apollo 10: ultimo test per la Luna
Apollo 10: ultimo test per la Luna
Cinquant’anni fa veniva lanciata la quarta missione del programma Apollo, una sorta di prova generale di quella che avrebbe consentito il primo sbarco di esseri umani sulla superficie del nostro satellite. Ma c’è chi crede che…
Da quando Senna non corre più
Da quando Senna non corre più
25 anni fa, il campione brasiliano moriva a Imola, alla curva del Tamburello. Di lui in questo tempo si è detto tutto, analizzandone lo stile di guida, l’impeto e la timidezza che l’hanno reso una leggenda
25 anni senza Kurt
25 anni senza Kurt
È passato un quarto di secolo da quando il leader dei “Nirvana” si toglie la vita nel garage della sua abitazione. Era finito in una spirale di depressione ed eroina, e niente è riuscito a salvarlo
Buon compleanno Pac-Man!
Buon compleanno Pac-Man!
Uno strano bottoncino giallo molto affamato va a caccia di puntini in un labirinto, inseguito da fantasmi che se lo vogliono mangiare. Inventato il 3 aprile 1980, è il videogioco più conosciuto al mondo
Il sacrificio di Marco Biagi
Il sacrificio di Marco Biagi
Temeva per la propria incolumità, ma gli era stata tolta la scorta. Aveva ragione: 17 anni fa, i terroristi delle BR lo aspettavano sotto casa, per punire il suo impegno di riformatore
Addio a Mario Marenco
Addio a Mario Marenco
Uno dei più conosciuti compagni della banda di Renzo Arbore è morto a 85 anni. Architetto di professione, nella carriera nel mondo dello spettacolo era riuscito a creare una galleria di personaggi surreali
Non solo Barbie
Non solo Barbie
La ricerca forsennata di notizie da urlare in poche righe che non mettano in cattiva luce e che non obblighino a faticose riflessioni e prese di posizione: ecco la realtà in cui fretta e superficialità ci stanno conducendo