Mondiale di cucina, vince chef Bottura

| L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è il miglior ristorante del mondo e supera l'Eleven Madison Park di New York. Lui: "Ringrazio lo staff e tutta l'Italia". Hanno votato 1041 esperti da tutto il mondo

+ Miei preferiti

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è il miglior ristorante al mondo, ha ricevuto il premio assieme alla moglie americana Lara Gilmore. S’è ripreso con orgoglio il primo posto della classifica dei migliori ristoranti del mondo, piazzandosi davanti a El Celler de Can Roca di Girona, in Catalogna, e a Mirazur di Mauro Colagreco a Mentone, in Francia. Alla cerimonia di premiazione dei World's 50 Best Restaurants a Bilbao, nei Paesi Baschi, lo chef emiliano si è ripreso lo scettro che lo scorso anno gli era stato tolto dall'Eleven Madison Park di Daniel Humm, ristorante di lusso di New York. Il ristorante, situato in una stradina di Modena, aveva vinto lo scettro anche nel 2016. Nella classifica dei 50 locali top votati da 1.040 esperti divisi in 26 aree geografiche, Enrico Crippa con il suo Piazza Duomo (Alba) ha perso una posizione rispetto al 2017 ed è scivolato al 16mo posto. In crescita, invece, i fratelli Alajmo con Le Calandre a Rubano (Padova), 23esimi, e Niko Romito con il Reale a Castel di Sangro (L'Aquila), 36esimo. Bottura gioca con la tradizione, sperimenta ingredienti e tecniche e ha reinventato i piatti che sono alla base della cucina mediterranea a cominciare dalla lasagna. Ma ha anche creato una fondazione Food for Soul per 'mense comunitarie' che servono pasti a senzatetto e a persone in condizioni di vulnerabilità; e dopo Milano, Bologna, Modena, Londra e Rio de Janeiro, a marzo ha inaugurato un refettorio per i senzatetto anche a Parigi, in Francia.

 
Chef
Tutto merito delle stelle
Tutto merito delle stelle
La Guida Michelin 2019 consacra per la prima volta 10 ristoranti a tre stelle su 367, trascinando l’Italia al secondo posto dei paesi più stellati al mondo
"Loro vendono pneumatici, io cucino"
"Loro vendono pneumatici, io cucino"
Il famoso chef inglese Marco Pierre White nel '99 aveva già restituito le tre stelle alla guida Michelin. Adesso diffida gli ispettori a presentarsi nei suoi ristoranti: "Ne sanno meno di me"
Premio TheFork, ecco i 70 finalisti
Premio TheFork, ecco i 70 finalisti
Gli chef più noti hanno selezionato i locali aperti da gennaio 2017 a oggi per la finale del premio TheFork. Si vota sino al 5 maggio, premiazione il 28. Sfilata di cuochi al vertice della cucina italiana con molte novità
Due stelle Michelin dice basta
Due stelle Michelin dice basta
Matteo Metullio, chef bistellato de “La Siriola” in Alta Badia, ha scelto di dedicarsi alla famiglia. E il ristorante, punto di riferimento dell’Alto Adige, chiude
L’impero di Jamie Oliver in crisi
L’impero di Jamie Oliver in crisi
Costretto a chiudere una catena di steakhouse, buona parte dei suoi locali navigano in cattive acque. In più lo smacco: si era offerto di cucinare per Harry e Meghan, ma non gli hanno neanche risposto
Quando una stella nasce
Quando una stella nasce
In soli tre anni, Alessandro Mecca è riuscito a trascinare Spazio7, ristorante della Fondazione Re Rebaudengo nell’olimpo degli stellati Michelin
Garima, la prima donna indiana stellata
Garima, la prima donna indiana stellata
21 anni, ex giornalista, dopo aver lavorato con Gordon Ramsay e René Redzepi, ha scelto Bangkok per aprire il proprio ristorante: “La Thailandia sta diventando una nuova meta gastronomica”
Gordon Ramsay e le cene a base di coca
Gordon Ramsay e le cene a base di coca
Una confessione che in realtà si aggiunge ad una lunga teoria di abusi di ogni genere in cui i signori dei fornelli finiscono per cadere pur di reggere
Aggiungi un posto alla favola
Aggiungi un posto alla favola
Può ospitare al massimo 10 persone, ma "Pith" è il locale di cui tutti parlano, nato in una stanza del dormitorio della Columbia University di New York