"Loro vendono pneumatici, io cucino"

| Il famoso chef inglese Marco Pierre White nel '99 aveva già restituito le tre stelle alla guida Michelin. Adesso diffida gli ispettori a presentarsi nei suoi ristoranti: "Ne sanno meno di me"

+ Miei preferiti

Marco Pierre White ha vietato agli ispettori della Guida Michelin di visitare il suo nuovo ristorante. Lo chef britannico ha insistito sul fatto che non vuole avere diritto alle prestigiose stelle Michelin assegnate dalla guida, dicendo: "Loro vendono pneumatici e io vendo cibo".

Il suo ultimo ristorante, The English House a Singapore, offrirà una cucina britannica moderna entro l'inizio del prossimo anno. Ma il 56enne ha detto alla rivista online CNA Lifestyle di aver rifiutato l'offerta di ispezionarlo. Non ho bisogno di Michelin e loro non hanno bisogno di me", ha detto. Nel 1999 ha restituito le sue tre stelle Michelin, dicendo: "Le persone che mi hanno dato le stelle Michelin avevano meno conoscenza di me". Sembra un tendenza in crescita, quella di rifiutare il confronto con i mastini della guida Michelin che possono - raramente - premiare ma anche distruggere una reputazione costruita in decenni di lavoro. In Italia, numerosi chef hanno espresso posizioni simili a quelle di Marco Pierre White, anche in modo più deciso. Alla fine lui ha usato uno stile britannico. Per cacciarli fuori dalla porta.

 
Chef
Tutto merito delle stelle
Tutto merito delle stelle
La Guida Michelin 2019 consacra per la prima volta 10 ristoranti a tre stelle su 367, trascinando l’Italia al secondo posto dei paesi più stellati al mondo
Mondiale di cucina, vince chef Bottura
Mondiale di cucina, vince chef Bottura
L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è il miglior ristorante del mondo e supera l'Eleven Madison Park di New York. Lui: "Ringrazio lo staff e tutta l'Italia". Hanno votato 1041 esperti da tutto il mondo
Premio TheFork, ecco i 70 finalisti
Premio TheFork, ecco i 70 finalisti
Gli chef più noti hanno selezionato i locali aperti da gennaio 2017 a oggi per la finale del premio TheFork. Si vota sino al 5 maggio, premiazione il 28. Sfilata di cuochi al vertice della cucina italiana con molte novità
Tutti contro Gordon Ramsay
Tutti contro Gordon Ramsay
Lo chef scozzese, terrorizzato dalla pandemia, ha prima licenziato i 500 dipendenti del suo impero, quindi si è trasferito con la famiglia nella residenza estiva in Cornovaglia, dove però non lo vogliono
Chef Senza Corona, il contest per dimenticare il contagio
Chef Senza Corona, il contest per dimenticare il contagio
Sette donne chef hanno aderito al contest, completamente gratuito, che non vuole solo tenere compagnia in questo periodo difficile, ma anche dare una mano a riavvicinarsi alla condivisione
Ugo Alciati, the family chef
Ugo Alciati, the family chef
Uno degli eredi di una gloriosa dinastia di chef piemontesi, quelli che hanno svelato al mondo gli agnolotti del “plin”, si racconta a cuore aperto. La passione, la televisione, le donne della sua vita
Due stelle Michelin dice basta
Due stelle Michelin dice basta
Matteo Metullio, chef bistellato de “La Siriola” in Alta Badia, ha scelto di dedicarsi alla famiglia. E il ristorante, punto di riferimento dell’Alto Adige, chiude
L’impero di Jamie Oliver in crisi
L’impero di Jamie Oliver in crisi
Costretto a chiudere una catena di steakhouse, buona parte dei suoi locali navigano in cattive acque. In più lo smacco: si era offerto di cucinare per Harry e Meghan, ma non gli hanno neanche risposto
Quando una stella nasce
Quando una stella nasce
In soli tre anni, Alessandro Mecca è riuscito a trascinare Spazio7, ristorante della Fondazione Re Rebaudengo nell’olimpo degli stellati Michelin
Garima, la prima donna indiana stellata
Garima, la prima donna indiana stellata
21 anni, ex giornalista, dopo aver lavorato con Gordon Ramsay e René Redzepi, ha scelto Bangkok per aprire il proprio ristorante: “La Thailandia sta diventando una nuova meta gastronomica”