I cento anni di Ingmar Bergman

| Bologna aveva ricordato a giugno il grande maestro di cinema con una rassegna dei suoi film più importanti e anche sconosciuti. Successo della rassegna "Il Cinema Ritrovato"

+ Miei preferiti

In memoria del regista Ingmar Bergman a 100 anni dalla nascita (14 luglio 1918), e morto il 30 luglio del 2007, dal Festival di Cannes al Cinema Ritrovato di Bologna tornano alcune delle sue grandi pellicole: "Il posto delle fragole", "Il settimo sigillo". E i legami di Bergman con la Nouvelle Vague, Rohmer e Truffaut, e i suoi discepoli Ozon e Assayas, il romeno Mungiu e Von Trier. Nessuno può dirsi, in coscienza, distante da Bergman, tantomeno Woody Allen, con i suoi ultimi film ispirati all'analisi psicologica e sociologica. Bergman maestro globale, di ogni forma di grande cinema. Scrive Federica Scarpa sul sito del Cinema  Ritrovato: "Come è ormai tradizione a Il Cinema Ritrovato, Frémaux ha commentato  per il pubblico divertito e affascinato della piazza, la proiezione in cui si sono susseguite scene di corse in bicicletta e con i sacchi, tuffatori, pugili, combattimenti di kendo e le spettacolari evoluzioni della famiglia acrobata Cremas. Subito dopo Cecilia Cenciarelli, per introdurre la proiezione della versione restaurata de Il settimo sigillo  (Svezia, 1957) di Ingmar Bergman, ha invitato sul palco Marganerthe Von Trotta, Jam Holmberg (CEO della "Ingmar Bergman Foundation") e Lars Karlsson dello "Svenska Filminstitutet" che ne ha curato il restauro e ha affermato: "It’s been an honor to work on such an iconic film". Per ultima ha preso la parola Margarethe von Trotta, ospite al Cinema Ritrovato per presentare il suo documentario: Searching for Ingmar Bergman (Francia-Germania, 2018): “Sono molto emozionata di essere qui in questa Piazza a rivedere un film che ho visto per la prima volta in un piccolo cinema di Parigi”. La grande regista tedesca è apparsa molto commossa nel vedere la numerosa folla riunita per assistere alla proiezione del capolavoro di Bergman (nella sua versione restaurata, in anteprima italiana) e ha ammesso il profondo debito artistico che deve al regista svedese: colui che le ha fatto scoprire l’amore per la settima arte. “Ho visto i film nei primi anni ’60, quando non nutrivo un grande interesse per il cinema. È stata la visione del film a darmi il desiderio di fare cinema. Ho aspettato diciassette anni prima di realizzare il primo lavoro, e Bergman mi ha dato lo slancio a fare questo lavoro. E di questo gli sarò sempre grata”.

 
 

Cinema
Muore un attore di «Twilight»
Muore un attore di «Twilight»
Il corpo di Gregory Tyree Boyce trovato insieme alla fidanzata Natalie Adepoju nel loro appartamento di Las Vegas. Secondo alcune indiscrezioni, la polizia avrebbe rinvenuto la presenza di “polvere bianca”
Polanski trionfa ai César fra le proteste
Polanski trionfa ai César fra le proteste
Il regista polacco premiato per il film “J’accuse”, ma la cerimonia guastata da fischi e violente proteste all’esterno della sala
Tom Cruise evacuato da Venezia
Tom Cruise evacuato da Venezia
L’attore era arrivato in città insieme a tutto il cast per girare alcune scene del nuovo capitolo di “Mission: Impossibile”, ma ha preferito ripartire per il Regno Unito
È morto Kirk Douglas
È morto Kirk Douglas
A 103 anni, si è spento l’ultimo di una generazione di grandi attori del “golden age” di Hollywood
Addio all’attore Stan Kirsch
Addio all’attore Stan Kirsch
Conosciuto per il telefilm "Highlander", si è impiccato nella sua casa di Los Angeles. Sconosciuti i motivi del gesto, ma da oltre 10 anni non riusciva più a trovare lavoro
Axel Foley sta tornando
Axel Foley sta tornando
Per il simpatico agente di polizia che ha dato la notorietà a Eddie Murphy è pronto il quarto capitolo, questa volta diffuso da Netflix
Catherine Deneuve in gravi condizioni
Catherine Deneuve in gravi condizioni
La grande diva francese ricoverata d’urgenza a Parigi: per la famiglia la causa è un momento di forte stress dovuto al super-lavoro. Cautela dei medici
L’America dolente di Bruce
L’America dolente di Bruce
Western Stars, prima pellicola che Springsteen firma da regista, raccoglie i brani del suo album omonimo e immagini della West Coast, dove il sogno americano è più vero, ma fa anche più male
Demi Moore, un ritratto intimo
Demi Moore, un ritratto intimo
È in uscita “Inside Out”, l’autobiografia di un’attrice che per lunghi anni è stata una delle regine di Hollywood. Un racconto che parte dall’infanzia, dal tentativo di suicidio della mamma e da uno stupro subito a 15 anni
È morto Carlo Delle Piane
È morto Carlo Delle Piane
L’attore romano, 83 anni, si è spento a Roma: una carriera iniziata per caso, con 110 film interpretati al fianco dei più grandi attori e registi