Il vecchietto che rapinava sorridendo

| The Old Man & the Gun, l’ultima fatica del monumentale Robert Redford, che a 82 anni ha deciso di dare l’addio al cinema. Racconta la storia vera di un rapinatore seriale dai modi garbati

+ Miei preferiti
Primo: è, o dovrebbe essere, l’ultimo film di Robert Redford, monumento vivente al cinema americano. Secondo: Redford, come sempre, è straordinario. Questa volta gli tocca prestare la leggendaria accoppiata occhi azzurri/capelli biondi a Forrest Tucker, personaggio realmente esistito.

Cresciuto in Florida durante la depressione, Tucker era un criminale incallito, certo, ma di una razza che non fanno più: un maestro di rapine ed evasioni rocambolesche - 18, in totale - messe insieme dai 16 anni e portata avanti con costanza, fino a quando una galera è riuscita a fermarlo. Ma anche quella volta, l’ultima, Tucker avrebbe fregato tutti: muore nel 2004, a 83 anni, dopo aver scontato soltanto 4 dei 13 anni di condanna.

In mezzo, una carriera fatta di colpi sensazionali, ma sempre con modi garbati: si presentava nelle banche vestito di tutto punto, e senza mai il bisogno di minacciare qualcuno con un’arma, chiedeva semplicemente di riempiergli le borse di soldi, lasciando soltanto intuire che nella giacca avesse una pistola. Quindi salutava tutti sollevandosi il cappello e spariva, senza che qualcuno avesse un attacco di cuore per la paura.

Un talento puro, che aveva imparato a seminare la polizia cambiando auto prima ancora di essere individuato, e che grazie ad una radio manomessa era in grado di seguire tutti gli spostamenti degli agenti. Nei primi anni Ottanta, a settant’anni suonati, Tucker prima organizza una fuga spericolata dal carcere di San Quintino, quindi mette insieme la “Overt-The-Hill Gang”, una banda formata da vecchietti attempati come lui, con cui mette a segno altri colpi, sempre con lo stesso cliché: modi gentili, sorrisi e decisione. Non serve altro.

Una storia che sarebbe rimasta sepolta nei meandri della cronaca più spicciola, se non fosse per Jeremy Steckler, produttore che negli archivi del “New Yorker” ha scovato un articolo di David Grann pubblicato nel 2003. Acquisiti i diritti, la produzione ha immediatamente pensato a Robert Redford come protagonista e il giovane David Lowery alla regia. Redford, che da tempo era alla ricerca di un soggetto con cui chiudere la sua straordinaria carriera, è rimasto entusiasta della vicenda. La scelta del regista è stata quella di raccontare una storia come quando si è intorno ad un fuoco e ognuno ha qualcosa da dire. La vicenda è ambientata negli anni Ottanta, l’ultimo decennio senza Internet in cui perfino l’immortale lotta fra la polizia e i malviventi viveva di tempi più dilatati e accettabili.

Accanto a Redford un cast d’eccezione: Sissy Spacek nel ruolo della donna che ama Tucker malgrado il mestiere pericoloso e poco ortodosso, Danny Glover e il cantautore Tom Waits, i suoi attempati e simpatici compagni di merende, Casey Affleck nei panni di John Hunt, l’investigatore incaricato di sgominare la banda, in fondo affascinato dallo stile gentile del vecchietto terribile.

 

LA SCHEDA DEL FILM

Sceneggiatura e regia:David Lowery

(basato sull’articolo del “New Yorker” di David Grann)

Produttori:James D. Stern, Dawn Ostroff, Jeremy Steckler, Anthony Mastromauro, Bill Holderman, Toby Halbrooks, James M. Johnston, Robert Redford

Produttori esecutivi:Patrick Newall, Lucas Smith, Julie Goldstein, Tim Headington, Karl Spoerri, Marc Schmidheiny

Produzione:Fox Searchlight Pictures, Endgame Entertainment, Condé Nast Entertainment, Sailor Bear Film, Identity Films, Tango Productions, Wildwood Enterprises Production

Direttore della fotografia:Joe Anderson

Scenografia:Scott Kuzio

Montaggio:Lisa Zeno Churgin, Ace 

Costumi:Annell Brodeur

Colonna sonora:Daniel Hart

Distribuzione:Bin Film

Durata:93 minuti

Uscita nelle sale:20 dicembre 2018

 

PERSONAGGI E INTERPRETI

Forrest Tucker – Robert Redford

Detective John Hunt – Casey Affleck

Teddy Green - Danny Glover

Waller - Tom Waits

Capitano Calder – Keith Carradine

Jevel - Sissy Spacek

Maureen Hunt - Tika Sumpter

Detective Gene Dentler - Isiah Whitlock Jr.

Luogotenente Kelly - John David Washington

Dorothy Tucker – Elisabeth Moss

Video
Galleria fotografica
Il vecchietto che rapinava sorridendo - immagine 1
Il vecchietto che rapinava sorridendo - immagine 2
Il vecchietto che rapinava sorridendo - immagine 3
Il vecchietto che rapinava sorridendo - immagine 4
Il vecchietto che rapinava sorridendo - immagine 5
Il vecchietto che rapinava sorridendo - immagine 6
Il vecchietto che rapinava sorridendo - immagine 7
Il vecchietto che rapinava sorridendo - immagine 8
Il vecchietto che rapinava sorridendo - immagine 9
Il vecchietto che rapinava sorridendo - immagine 10
Il vecchietto che rapinava sorridendo - immagine 11
Il vecchietto che rapinava sorridendo - immagine 12
Il vecchietto che rapinava sorridendo - immagine 13
Cinema
Black Panther è morto
Black Panther è morto
L’attore Chadwick Boseman se n’è andato a 43 anni per un cancro al colon. Il dolore di Hollywood per il primo afroamericano a entrare nella saga dei Marvel Studios
L’addio alle scene di Cameron Diaz
L’addio alle scene di Cameron Diaz
A due anni dall’annuncio della fine della carriera, l’attrice californiana parla della sua decisione: “Ho finalmente tempo per me”
Muore un attore di «Twilight»
Muore un attore di «Twilight»
Il corpo di Gregory Tyree Boyce trovato insieme alla fidanzata Natalie Adepoju nel loro appartamento di Las Vegas. Secondo alcune indiscrezioni, la polizia avrebbe rinvenuto la presenza di “polvere bianca”
Polanski trionfa ai César fra le proteste
Polanski trionfa ai César fra le proteste
Il regista polacco premiato per il film “J’accuse”, ma la cerimonia guastata da fischi e violente proteste all’esterno della sala
Tom Cruise evacuato da Venezia
Tom Cruise evacuato da Venezia
L’attore era arrivato in città insieme a tutto il cast per girare alcune scene del nuovo capitolo di “Mission: Impossibile”, ma ha preferito ripartire per il Regno Unito
È morto Kirk Douglas
È morto Kirk Douglas
A 103 anni, si è spento l’ultimo di una generazione di grandi attori del “golden age” di Hollywood
Addio all’attore Stan Kirsch
Addio all’attore Stan Kirsch
Conosciuto per il telefilm "Highlander", si è impiccato nella sua casa di Los Angeles. Sconosciuti i motivi del gesto, ma da oltre 10 anni non riusciva più a trovare lavoro
Axel Foley sta tornando
Axel Foley sta tornando
Per il simpatico agente di polizia che ha dato la notorietà a Eddie Murphy è pronto il quarto capitolo, questa volta diffuso da Netflix
Catherine Deneuve in gravi condizioni
Catherine Deneuve in gravi condizioni
La grande diva francese ricoverata d’urgenza a Parigi: per la famiglia la causa è un momento di forte stress dovuto al super-lavoro. Cautela dei medici
L’America dolente di Bruce
L’America dolente di Bruce
Western Stars, prima pellicola che Springsteen firma da regista, raccoglie i brani del suo album omonimo e immagini della West Coast, dove il sogno americano è più vero, ma fa anche più male