La favola senza fine di Notting Hill

| L’indirizzo di “The Travel Book Co.”, il negozio di libri reso celebre da alcune scene della pellicola del 1999, è ancora oggi meta di pellegrinaggio per cinefili e di innamorati in cerca di consacrazione

+ Miei preferiti
L’incredibile potenza del cinema, la settima arte, capace come poche altre di evocare emozioni disposte a superare i decenni. Nel 1999, quasi vent’anni fa, nelle sale di tutto il mondo arriva “Notting Hill”, una commedia americana come tante, dosata con il bilancino di buoni sentimenti e pathos. A impreziosirla Julia Roberts, l’ex “Pretty Woman”, questa volta nei panni di Anna Scott, una star del cinema in cerca di normalità, e Hugh Grant in quelli che statisticamente gli riescono meglio: l’imbranato William Thacker, libraio di giorno, malinconico di notte. Ma anche la location fa la sua parte nel successo mondiale della pellicola: Notting Hill, celebre quartiere londinese e melting pot di culture e stili di vita dove convivono nababbi e studenti in bolletta.

Una scena, in particolare, diventa fondamentale nella trama: il “The Travel Book Co.”, libreria dedicata ai viaggi in cui Anna Scott entra per caso, imbattendosi nel proprietario, tanto di bell’aspetto quanto impacciato. Il negozio, che esiste davvero al 142 di Portobello Road, prende in realtà spunto dal “Travel Bookshop” che si trova a 200 metri circa di distanza, in un punto dove le riprese sarebbero state più complicate.

Da allora - e vale ripeterlo ancora una volta, sono passati quasi vent’anni - le locations di “Notting Hill” sono diventate parte integrante del turismo londinese, almeno quanto il cambio della guardia di Buckingham Palace e la “pinta” di birra nei pub in stile eduardiano. Fra questi, proprio il negozio al 142 di Portobello Road vanta un curioso primato: decine di coppie ogni anno varcano la soglia per chiedere se è possibile sposarsi proprio lì, dove è iniziato l’amore su pellicola di Anna e William.

È stato James Malin, l’attuale proprietario del negozio (oggi un negozio di scarpe che si chiama maliziosamente proprio “Notting Hill”), a rivelarlo al Telegraph: “È un pellegrinaggio continuo e incessante e le richieste arrivano da ogni parte del mondo: Australia, America, Cina e Giappone. Qualche giorno fa si è presentata una coppia cinese in viaggio di nozze che ha voluto essere fotografata qui con gli abiti della cerimonia”.

Il pellegrinaggio sui luoghi di Notting Hill comprende anche la porta d’ingresso dell’appartamento di Hugh Grant/William Thacker, al 280 di Westbourne Park Road, l’abitazione di Bella e Max, la coppia di amici di William, al 91 di Landsdowne Road, l’ingresso del “Savoy Hotel”, uno dei più prestigiosi di Londra, sullo Strand, che fa da sfondo alla conferenza stampa di Anna Scott in cui William le dichiara il proprio amore. e per finire i giardini Zen dell’Hempel Hotel, al 31-35 di Craven Hill Gardens.

Galleria fotografica
La favola senza fine di Notting Hill - immagine 1
La favola senza fine di Notting Hill - immagine 2
La favola senza fine di Notting Hill - immagine 3
La favola senza fine di Notting Hill - immagine 4
Cinema
Polanski trionfa ai César fra le proteste
Polanski trionfa ai César fra le proteste
Il regista polacco premiato per il film “J’accuse”, ma la cerimonia guastata da fischi e violente proteste all’esterno della sala
Tom Cruise evacuato da Venezia
Tom Cruise evacuato da Venezia
L’attore era arrivato in città insieme a tutto il cast per girare alcune scene del nuovo capitolo di “Mission: Impossibile”, ma ha preferito ripartire per il Regno Unito
È morto Kirk Douglas
È morto Kirk Douglas
A 103 anni, si è spento l’ultimo di una generazione di grandi attori del “golden age” di Hollywood
Addio all’attore Stan Kirsch
Addio all’attore Stan Kirsch
Conosciuto per il telefilm "Highlander", si è impiccato nella sua casa di Los Angeles. Sconosciuti i motivi del gesto, ma da oltre 10 anni non riusciva più a trovare lavoro
Axel Foley sta tornando
Axel Foley sta tornando
Per il simpatico agente di polizia che ha dato la notorietà a Eddie Murphy è pronto il quarto capitolo, questa volta diffuso da Netflix
Catherine Deneuve in gravi condizioni
Catherine Deneuve in gravi condizioni
La grande diva francese ricoverata d’urgenza a Parigi: per la famiglia la causa è un momento di forte stress dovuto al super-lavoro. Cautela dei medici
L’America dolente di Bruce
L’America dolente di Bruce
Western Stars, prima pellicola che Springsteen firma da regista, raccoglie i brani del suo album omonimo e immagini della West Coast, dove il sogno americano è più vero, ma fa anche più male
Demi Moore, un ritratto intimo
Demi Moore, un ritratto intimo
È in uscita “Inside Out”, l’autobiografia di un’attrice che per lunghi anni è stata una delle regine di Hollywood. Un racconto che parte dall’infanzia, dal tentativo di suicidio della mamma e da uno stupro subito a 15 anni
È morto Carlo Delle Piane
È morto Carlo Delle Piane
L’attore romano, 83 anni, si è spento a Roma: una carriera iniziata per caso, con 110 film interpretati al fianco dei più grandi attori e registi
Il cupo profeta e filosofo di Easy Rider
Il cupo profeta e filosofo di Easy Rider