L'addio di Capitan America

| Chris Evans, l’attore che dal 2011 interpreta il supereroe a stelle e strisce, ha dichiarato sui social che il contratto con la Marvel è scaduto e la sua avventura nei panni di “Cap” si chiude con “Avengers 4”

+ Miei preferiti
“Interpretare Capitan America negli ultimi otto anni è stato un onore: per tutti quelli di fronte e dietro alla camera, grazie per questi ricordi. Vi sarò grato per sempre”.

Usa poche parole Chris Evans, l’attore e regista che da quasi un decennio presta voce, volto e fisico a "Capitan America", trasposizione cinematografica del supereroe “Marvel” nato nel 1941 dalla fantasia di Jack Kirby e Joe Simon. Il messaggio di Evans arriva al termine delle riprese di “Avengers 4”, che di fatto conclude il contratto con la “Marvel Studios”, e al momento non sembra prevedere rinnovi.

La decisione era però nell’aria: a inizio anno, nel corso di un’intervista, Evans aveva rilasciato alcune dichiarazioni che sembravano indirizzare verso la decisione: “Voglio scendere dal treno prima che qualcuno mi butti giù”.

“Capitan America: The First Avenger”, quinto film della Marvel Studios, esce nel 2011, regalando al pubblico la vicenda di Steve Rogers, piccolo, magro e coraggioso giovane che vuole unirsi all’esercito americano per combattere i nazisti durante la seconda guerra mondiale. Un’iniezione di un siero sperimentale lo trasforma in un super soldato: “Capitan America”. Il resto è storia: “Cap” combatte contro nazisti, alieni, robot malvagi e persino con il suo migliore amico.

Per Chris Evans, nato nel Massachusetts nel giugno del 1981 da un dentista di origini irlandesi e una ballerina italoamericana, quello di Capitan America non è stato il primo ruolo nelle file dei supereroi: nel 2005 ha interpretato la “Torica Umana” ne “I Fantastici 4”. Buddhista, sostenitore dei diritti gay, è considerato uno degli attori più sexy di Hollywood.

Galleria fotografica
Laddio di Capitan America - immagine 1
Cinema
Il cupo profeta e filosofo di Easy Rider
Il cupo profeta e filosofo di Easy Rider
Cannes 2019, fra party e red carpet
Cannes 2019, fra party e red carpet
Un calendario fittissimo di anteprime, con mezza Hollywood attesa sulla scalinata del Palais du Cinema. Un solo italiano in gara, Marco Bellocchio, e Palma d’Oro alla carriera ad Alain Delon
Il fascino del male, la doppia vita del bel Ted
Il fascino del male, la doppia vita del bel Ted
Nelle sale italiane il film sul serial killer Usa Ted Bundy, che uccise decine di donne negli anni '70. Niente effetti splatter, ma un'acuta ricostruzione della personalità attraverso i flashback dell'ultima compagna
'Avengers: endgame', capolavoro o super-cazzola?
Il film Marvel che ha sbancato il botteghino di tutto il mondo fa discutere: dura recensione de Linkiesta ("Fallimento totale") ma per molti lascerà una traccia nella storia. Citazioni per iniziati. Il gioco della memoria
Nicolas Cage, sposato per 4 giorni
Nicolas Cage, sposato per 4 giorni
Matrimonio lampo per l’attore, protagonista di numerose pellicole di grande successo. Preoccupato per un ex compagno della moglie, l’ha sposata e subito chiesto il divorzio
La Manson Family secondo Tarantino
La Manson Family secondo Tarantino
Primo trailer per “Once upon a time in Hollywood”: un’infilata di star per celebrare la capitale mondiale del cinema negli anni Sessanta, con il sangue nel ruolo di comprimario
Escape Room, horror claustrofobico
Escape Room, horror claustrofobico
Dal 14 marzo nelle sale italiane un film dedicato a delle ultime mode globali, l'escape Room, cioè farsi rinchiudere in una serie di locali senza apparenti vie di fuga. In Polonia tre ragazze morirono durante il gioco
È morta Linda Sheridan, star di CSI
È morta Linda Sheridan, star di CSI
L’attrice, 44 anni, è stata ritrovata priva di vita a New Orleans: la polizia non ha ancora confermato le cause della morte, ma la famiglia esclude con forza l’ipotesi del suicidio
Woody Allen contro Jeff Bezos
Woody Allen contro Jeff Bezos
Il regista fa causa al boss di Amazon che gli ha bloccato un film dopo le accuse di abusi in famiglia che sono state però archiviate. Ora vuole un risarcimento di 68 milioni di dollari
Screen Actors Guild Award, le immagini più curiose
Screen Actors Guild Award, le immagini più curiose
Alcune foto dal backstage e dal palco della recentissima cerimonia di consegna dei SAG Awards, l’antipasto dell’ormai imminente notte degli Oscar