Arriva Dorian, la Florida in allarme

| “Colpirà duro, mettetevi al sicuro”, ha twittato Trump: lo stato del sole si prepara all’arrivo del più potente e distruttivo urgano del 2019. Evacuate le basi militari, scuole e uffici chiusi

+ Miei preferiti
Il timore è che il passaggio dell’uragano “Dorian” possa trasformarsi in un’altra ecatombe come quella causata da “Katrina” nel 2005, quando New Orleans e buona parte della costa della Louisiana finirono sott’acqua e si sfiorarono le 2.000 vittime. Per questo, l’allarme è scattato nelle 67 contee della Florida e in parte della Georgia, dove secondo le previsioni Dorian dovrebbe toccare terra sabato con venti che al momento sfiorano i 140 km/h, trasformandolo nel più potente evento atmosferico della stagione degli uragani 2019. Una preoccupazione ribadita anche dalla Casa Bianca, dove Trump ha preferito di inviare in Polonia il suo vice Mike Pence per le commemorazioni della Seconda Guerra Mondiale, dopo aver twittato “I venti aumentano ad una velocità impressionante: potremmo essere fortunati ma questa volta temiamo che colpirà in modo duro. Siate consapevoli e mettetevi al sicuro. Dio vi benedica”. Il presidente, assicurano fonti governative, è preoccupato anche per il suo resort di Mar-a-Lago, dove è solito trascorrere i fine settimana.

Al momento, Dorian è classificato in categoria 2 e ha sfiorato le coste di Porto Rico, risparmiandole, ma sembra difficile che possa accadere lo stesso anche in Florida, dove potrebbe arrivare rinforzandosi fino a raggiungere la categoria 4 su una scala che si ferma a 5. In queste ore, oltre alla chiusura di scuole e uffici pubblici, e al rinvio di un concerto dei Rolling Stones, i distributori di benzina e i supermercati sono presi d’assalto da cittadini che si preparano alla devastazione, mentre la Marina ha ordinato l’evacuazione di navi e aerei dalle basi di Jacksonville e Mayport.

Polemicamente, Wanda Vazquez, governatrice di Porto Rico, ha twittato di augurarsi che il presidente riesca a mettere da parte pregiudizi e razzismo attraverso una gestione più efficiente delle risorse federali. Il riferimento è alle recenti accuse di corruzione lanciate dal capo della Casa Bianca. Nel 2017, Porto Rico è stato colpito dall’uragano Maria, che ha causato oltre 3.000 morti.

In Florida, quasi tutte le abitazioni hanno ormai le finestre chiuse da pannelli di legno inchiodati, mentre i negozi sono circondati da sacchi di sabbia per mitigare la potenza dell’acqua. Al momento, non è stata ancora ordinata l’evacuazione: “È ancora troppo presto, lo faremo entro le prossime 24-48 ore, in base a dove toccherà terra Dorian”, ha assicurato il sindaco di Jacksonville.

Galleria fotografica
Arriva Dorian, la Florida in allarme - immagine 1
Clima
Humberto minaccia le Bahamas
Humberto minaccia le Bahamas
Una nuova tempesta tropicale minaccia di trasformarsi in uragano per colpire ancora una volta l’arcipelago caraibico quasi raso al suolo da Dorian
Prove tecniche di Apartheid climatico
Prove tecniche di Apartheid climatico
È la fosca previsione di un esperto delle Nazioni Unite: nel 2030 i ricchi potranno pagare per difendersi dai cambiamenti climatici, mentre i poveri sono destinati a soccombere, pagando il conto per tutti
Arriva il caldo africano
Arriva il caldo africano
Temperature roventi che toccheranno i 40° almeno fino a fine mese, poi un luglio altrettanto infuocato ma con temporali improvvisi. 39 milioni di italiani in partenza