Delitto Pecorelli, riaperte le indagini

| La sorella del giornalista Mino Pecorelli, ucciso dopo gli articoli sul sequestro Moro pubblicati dalla sua rivista OP, ha affidato a un avvocato il compito di presentare un esposto: "Abbiamo nuovi elementi, voglio solo la verità"

+ Miei preferiti

La sera del 20 marzo 1979 quattro colpi di pistola calibro 7,65, con i rari proiettili di marca Gevelot, misero fine alla vita del giornalista avvocato Mino Pecorelli. Oggi, 40 anni dopo, la sorella Rosita, chiede di riaprire le indagini sull'omicidio del giornalista ucciso a Roma all’indomani della pubblicazione, sulla sua rivista OP, di alcuni scoop sul caso Moro. Un'istanza sarà depositata il 17 gennaio alla procura della capitale dal suo legale, l'avvocato Valter Biscotti. Vincenzo Vinciguerra (ex estremista di estrema destra) aveva rivelato al giudice Guido Salvini nel 1992, di sapere il nome di chi aveva avuto in custodia la pistola usata dal killer. Verbale poi trasmesso alla procura di Roma i cui accertamenti non portarono però ad alcun risultato concreto. L'avvocato Biscotti ritiene ora di avere acquisito nuovi elementi, scrive l’Ansa, legati alla deposizione di Vinciguerra che porterebbero a individuare la possibile arma del delitto Pecorelli. L'omicidio di Mino Pecorelli, direttore di Op, Osservatorio politico, è uno dei casi irrisolti più controversi ed inquietanti della storia giudiziaria italiana. "Cerco la verità e non mi arrenderò finché non l'avrò scoperta": Rosita Pecorelli commenta così la decisione di chiedere la riapertura dell'indagine sull'omicidio del fratello Mino. E' quanto appreso dall'ANSA. "Voglio solo sapere chi ha ucciso mio fratello" ribadisce. L'avvocato Valter Biscotti si è detto "onorato" di rappresentare Rosita Pecorelli. "A mio giudizio - spiega - ci sono elementi tali da consentire ulteriori accertamenti. E' un atto dovuto a Pecorelli, per continuare a cercare la verità”. La storia di un giornalista quasi diventato per caso, era infatti un avvocato specializzato in diretto alimentare che negli Anni ’70 divenne addetto stampa del ministro dc Fiorentino Sullo e poi lasci la professione per dedicarsi a un giornalismo fatto di scoop raccolti nelle stanze più segrete del potere. Attaccava i potenti della Dc di allora, da Andreotti a Leone, ma non sempre era in grado di dimostrare la verità di quanto scriveva. Del delitto fu accanto anche lo stesso Andreotti, che però fu assolto da ogni accusa. 

 
Cold Case
"Ho assassinato JonBenet ma fu un incidente..."
"Ho assassinato JonBenet ma fu un incidente..."
Un pedofilo in carcere ha scritto a un amico per confessare il delitto della reginetta di bellezza di 6 anni, uccisa in Colorado nel Natale 1996. "E caduta e ha battuto la testa, non volevo ucciderla". Riparte l'inchiesta
Dopo 34 anni ritrovati resti di una dodicenne
Dopo 34 anni ritrovati resti di una dodicenne
Quel che resta di Jonelle Matthews, scomparsa in Colorado alla metà degli anni Ottanta, è riemerso durante gli scavi per un gasdotto. La famiglia: “Ora vogliamo risposte”
"No, non ho ucciso io Lidia Macchi"
"No, non ho ucciso io Lidia Macchi"
Stefano Binda, 51 anni, condannato all'ergastolo in 1 grado, davanti ai giudici dell'appello. Il delitto nel gennaio '87. Lidia fu uccisa, dopo aver respinto l'assassino, con 29 coltellate
Un caso di omicidio di 33mila anni fa
Un caso di omicidio di 33mila anni fa
Gli scienziati ritengono di aver risolto un cold-case risalente al primo Palelotico superiore: l’uomo a cui appartiene il cranio è stato colpito per due volta con una mazza
Caso Orlandi, via libera per l’apertura di due tombe
Caso Orlandi, via libera per l’apertura di due tombe
Un po’ a sorpresa, è arrivato l’ok dal vaticano per l’apertura di due tombe nel Cimitero Teutonico: le operazioni previste l’11 luglio
Norvegia: uccisa fingendo un rapimento
Norvegia: uccisa fingendo un rapimento
È l’ipotesi della polizia dopo mesi di indagini sulla scomparsa di Anne-Elisabeth Hagen, moglie di un uno degli uomini più ricchi dei paesi scandinavi
E così il falso 'Docteur Romand' se ne torna libero
E così il falso
Il finto medico dell'Onu aveva ucciso moglie, due figli, i genitori e persino il cane, nel '93 poiché stava per essere scoperta una vita di incredibili finzioni. Debiti e amanti. Poi la strage e l'incendio della casa. Libero fra poche ore
Scomparso 2 anni fa, ritrovano il cadavere in casa
Scomparso 2 anni fa, ritrovano il cadavere in casa
Howard Euband era svanito nel nulla nel 2017: secondo la moglie si trattava di un allontanamento volontario. Uno dei figli della coppia ha ritrovato casualmente una scatola con alcuni resti del padre
Kim Jong Nam, anatomia di un omicidio
Kim Jong Nam, anatomia di un omicidio
I dettagli, le indagini e il clamoroso silenzio intorno alla morte del fratellastro del leader nordcoreano Kim Jong Un, ucciso dalle di assassine più improbabili del mondo
Il processo allo
squartatore di Hollywood
Il processo allo<br>squartatore di Hollywood
Davanti al tribunale di Los Angeles deve rispondere di due omicidi e un tentato omicidio, anche se gli inquirenti sospettano che abbia ucciso almeno 10 donne. Fra i testimoni sarà chiamato anche l’attore Ashton Kutcher