Maddie non tornerà più

| Ne è convinto un esperto detective inglese, che considera il caso della piccola inglese irrisolvibile. Una sensitiva afferma invece di sapere che Maddie è viva, accolta da una famiglia tedesca ignara di tutto

+ Miei preferiti
Sono ormai 13 anni che la piccola Maddie McCann è svanita nel nulla. Inglese di Leicester, la piccola si trovava insieme ai genitori in vacanza, in un appartamento di Praia da Luz, in Portogallo: i genitori avevano lasciato lei e suoi fratellini a casa per raggiungere degli amici in un ristorante ad un centinaio di metri di distanza. Al loro ritorno, Maddie non c’era più.

La scomparsa ha avuto un impatto mediatico mondiale, e le ricerche dopo l’allarme generale dell’Interpol, si è diffuso ovunque. Dopo anni di indagini, piste e accuse, comprese quelle ai genitori, il caso è fermo al palo. L’ex detective Mark Williams-Thomas, 49 anni, uno dei più esperti segugi del Regno Unito, ha citato Maddie nelle pagine di “Hunting Killers”, un libro in cui affronta diversi casi di cronaca. Secondo Williams-Thomas, la scomparsa di Madeleine McCann è “irrisolvibile” perché quella che avrebbe potuto la prova regina, una telecamera a circuito chiuso, era spenta la notta in cui la piccola è scomparsa.

Il 49enne, che nel corso della sua carriera ha lavorato su importanti casi di persone scomparse, ritiene che il rapimento di Madeleine sia “Uno di quei casi che tendo a inserire nella categoria degli irrisolvibili: l’unica telecamera che avrebbe potuto svelare le modalità e il volto del sequestratore non era attiva. Credo anche che Madeleine sia stata vittima casuale di un criminale opportunista: si è allontanata volontariamente dall’appartamento e ha incrociato la persona sbagliata sulla sua strada. E purtroppo, senza voler togliere la speranza a nessuno di rivederla, credo che Maddie non tornerà più: sono le statistiche a dire che in quasi tutti i casi di bimbi rapiti, nell’arco di 24 ore sono morti”.

Non la pensa così Fia Johansson, una sensitiva che di recente avrebbe dichiarato di “aver visto Maddie”. La donna, che collabora da tempo con le forze dell’ordine americane nei casi di persone scomparse, è convinta di sapere che Maddie è viva e si trova in Germania, nel distretto di Colonia, con la famiglia che l’ha accolta. A rapirla era stato un trafficante di bambini tedesco, ma dopo un paio d’anni la piccola sarebbe riuscita a fuggire, trovando accoglienza in una famiglia tedesca “che non sa nulla delle circostanze della sua scomparsa e non collega la ragazzina al caso di Maddie, di cui lei stessa non ricorda più nulla”.

Galleria fotografica
Maddie non tornerà più - immagine 1
Cold Case
Caso Maddie, la polizia scava in un giardino ad Hannover
Caso Maddie, la polizia scava in un giardino ad Hannover
Si trova all’interno di un’ex residenza di Christian Brueckner, il principale sospettato. Sul posto ruspe, cani poliziotto e agenti della scientifica
Quasi risolto il caso di Maddie McCann
Quasi risolto il caso di Maddie McCann
Lo dice il padre dell’ex fidanzata del principale sospettato Christian Brueckner, interrogato per capire il coinvolgimento della donna nel sequestro e la probabile morte della bimba inglese
Maddie, avviate le ricerche del corpo
Maddie, avviate le ricerche del corpo
La polizia sta passando la setaccio diversi pozzi nella zona dell'Algarve dove si sospetta potrebbe trovarsi il corpicino della bimba inglese scomparsa nel nulla 13 anni fa
Caso Maddie: trovato il rifugio segreto di Brueckner
Caso Maddie: trovato il rifugio segreto di Brueckner
Sepolti in una fabbrica abbandonata hard disk e chiavette usb che contengono oltre 8000 immagini foto e video. Cautela degli inquirenti, anche se la speranza è di essere vicini alla svolta del caso
Scomparsa di Maddie: l’ora delle polemiche
Scomparsa di Maddie: l’ora delle polemiche
L’ex capo della polizia portoghese che per primo aveva indagato sulla scomparsa della bimba inglese torna ad accusare la famiglia. Ma un ex compagno di cella inguaia sempre di più Brueckner
Altri 18 casi per il pedofilo accusato di aver rapito Maddie
Altri 18 casi per il pedofilo accusato di aver rapito Maddie
Sono avvenuti nell’arco di sei anni nella zona dell’Algarve, la stessa da dove è scomparsa la piccola inglese. Polemiche per la polizia, accusata di aver impiegato 13 anni a trovare la pista giusta
Le prove sul killer di Maddie non sono sufficienti
Le prove sul killer di Maddie non sono sufficienti
Lo dice la procura tedesca, aggiungendo che la giustizia un processo per omicidio può avvenire solo in presenza di prove inconfutabili
Maddie caduta nelle mani di un serial killer
Maddie caduta nelle mani di un serial killer
Come per il caso della piccola Maelys, spunta lentamente il passato dell’uomo sospettato di aver rapito e ucciso la bimba inglese. Dovrà rispondere di altre due sparizioni di bambini, ma si teme sia solo l’inizio
Ha un nome il rapitore di Maddie
Ha un nome il rapitore di Maddie
Christian Brueckner, 17 condanne per pedofilia, viveva a pochi km dal resort in Portogallo da dove è sparita la bimba, ma il suo nome è entrato da poco nei fascicoli d’indagine
Svolta nella scomparsa di Maddie
Svolta nella scomparsa di Maddie
Dopo anni di lungo lavoro, le autorità tedesche e portoghesi hanno individuato un pedofilo residente in Germania, fortemente sospettato del sequestro e la morte della bimba inglese