Morte di Tatiana, condannato imprenditore

| Paolo Caligaris, erede di una dinastia di mobilieri, condannato a 16 anni in primo grado per la morte di Tatiana Tulissi, 37 anni, uccisa nel 2008 nella villa dove i due convivevano

+ Miei preferiti

"Finalmente possiamo dire che l'assassino di Tatiana ha un volto”. Meri Conchione, mamma di Tatiana Tulissi, uccisa nel 2008, non trattiene le lacrime e abbraccia i suoi avvocati. E' stato appena condannato a 16 anni l’imprenditore Paolo Caligaris, e nel provvedimento il gup ha riconosciuto anche il risarcimento danni ai familiari della vittima, costituitisi parte civile, accordando una provvisionale alla mamma e ai fratelli, Marzia e Marco, che hanno assistito a tutte le udienze.

Il gup del tribunale di Udine Andrea Odoardo Comez ha condannato a 16 anni di reclusione Paolo Calligaris, erede della dinastia dei mobilieri friulani, unico imputato per il delitto dell'allora compagna Tatiana Tulissi. La 37enne di Villanova dello Judrio fu uccisa nel tardo pomeriggio dell'11 novembre 2008 a colpi di pistola - un revolver calibro 38 mai ritrovato - sull'uscio della villa a Manzano dove la coppia abitava. La sentenza primo grado arriva dopo 11 anni.

"Riteniamo il nostro cliente assolutamente innocente. Ci riserviamo di leggere le motivazioni della sentenza ma fin d'ora possiamo dire che proporremo appello", ha preannunciato l'avvocato Rino Battocletti, che insieme con i colleghi Alessandro Gamberini e Cristina Salon difende Paolo Calligaris. L'imprenditore friulano, che alle scorse udienze aveva assistito alle arringhe del collegio difensivo, non era in aula ieri, il giorno della sentenza.

Indagato una prima volta all'indomani del delitto, Calligaris ne era uscito indenne con la archiviazione della propria posizione da parte del gip a inizio gennaio 2012, su richiesta avanzata qualche mese prima dalla stessa Procura di Udine. Proseguite a carico di ignoti, le indagini erano state poi riaperte dalla Procura nei suoi confronti a metà 2016.  Nel novembre 2018, a quasi 10 anni esatti dal delitto, è giunta la decisione della Procura di chiedere per lui il rinvio a giudizio. Ora l’appello e infine la Cassazione. Se la condanna verrà confermata negli altri due gradi di giudizio, per Caligaris si apriranno le porte del carcere.

 
Cold Case
Caso Maddie: trovato il rifugio segreto di Brueckner
Caso Maddie: trovato il rifugio segreto di Brueckner
Sepolti in una fabbrica abbandonata hard disk e chiavette usb che contengono oltre 8000 immagini foto e video. Cautela degli inquirenti, anche se la speranza è di essere vicini alla svolta del caso
Scomparsa di Maddie: l’ora delle polemiche
Scomparsa di Maddie: l’ora delle polemiche
L’ex capo della polizia portoghese che per primo aveva indagato sulla scomparsa della bimba inglese torna ad accusare la famiglia. Ma un ex compagno di cella inguaia sempre di più Brueckner
Altri 18 casi per il pedofilo accusato di aver rapito Maddie
Altri 18 casi per il pedofilo accusato di aver rapito Maddie
Sono avvenuti nell’arco di sei anni nella zona dell’Algarve, la stessa da dove è scomparsa la piccola inglese. Polemiche per la polizia, accusata di aver impiegato 13 anni a trovare la pista giusta
Le prove sul killer di Maddie non sono sufficienti
Le prove sul killer di Maddie non sono sufficienti
Lo dice la procura tedesca, aggiungendo che la giustizia un processo per omicidio può avvenire solo in presenza di prove inconfutabili
Maddie caduta nelle mani di un serial killer
Maddie caduta nelle mani di un serial killer
Come per il caso della piccola Maelys, spunta lentamente il passato dell’uomo sospettato di aver rapito e ucciso la bimba inglese. Dovrà rispondere di altre due sparizioni di bambini, ma si teme sia solo l’inizio
Ha un nome il rapitore di Maddie
Ha un nome il rapitore di Maddie
Christian Brueckner, 17 condanne per pedofilia, viveva a pochi km dal resort in Portogallo da dove è sparita la bimba, ma il suo nome è entrato da poco nei fascicoli d’indagine
Svolta nella scomparsa di Maddie
Svolta nella scomparsa di Maddie
Dopo anni di lungo lavoro, le autorità tedesche e portoghesi hanno individuato un pedofilo residente in Germania, fortemente sospettato del sequestro e la morte della bimba inglese
«Lasciate che provi a risolvere il giallo di Maddie»
«Lasciate che provi a risolvere il giallo di Maddie»
Un ex detective a capo di un team specializzato nelle ricerche impossibili, chiede di poter analizzare tutte le foto della vacanza del 2007, quando la bimba sparì, per cercare fra la folla un possibile sospetto
Ritrovato il corpo di una ragazza scomparsa 10 anni prima
Ritrovato il corpo di una ragazza scomparsa 10 anni prima
Un cacciatore si è imbattuto in un teschio che dagli esami risulta appartenere a Paige Johnson, una 17enne svanita nel nulla nel 2010. Il sollievo della famiglia: “Almeno possiamo seppellirla”
Il mostro delle Ardenne confessa un altro omicidio
Il mostro delle Ardenne confessa un altro omicidio
Michel Fourniret, uno dei più feroci serial killer francesi, ha rivelato di aver ucciso la piccola Estelle, protagonista di un caso di cronaca che tenne il Paese con il fiato sospeso