Scomparso 2 anni fa, ritrovano il cadavere in casa

| Howard Euband era svanito nel nulla nel 2017: secondo la moglie si trattava di un allontanamento volontario. Uno dei figli della coppia ha ritrovato casualmente una scatola con alcuni resti del padre

+ Miei preferiti
Il 13 giugno del 2017, Howard Euband, 54 anni, scompare nel nulla all’improvviso: era andato a dormire regolarmente, nella casa di famiglia in Ohio, dove viveva insieme alla moglie Marcia, di 49, e i loro due figli. Erano stati proprio i figli, quelli che avevano sofferto di più scoprendo che il padre aveva scelto di andarsene senza neanche dirgli addio. Marcia, la moglie, sembrava la più rassegnata: ripeteva di essere convinta che Howard volesse andarsene in Texas per rifarsi una vita, dopo vent’anni trascorsi insieme e un matrimonio ormai consumato dal tempo. I due negli ultimi tempi litigavano parecchio, lo sapevano anche i vicini, ma nulla che potesse far pensare al peggio, anche perché Howard è ancora oggi descritto da tutti come una brava persona, un uomo pacifico. Per due anni, Howard Euband si fa vivo ogni tanto con i due figli attraverso qualche sms, ma non risponde mai se qualcuno prova a chiamarlo. Eppure la versione dell'allontanamento volontario che non aveva mai convinto nessuno: la stampa locale, i vicini e perfino la polizia, ma su tutto ha sempre pesato la mancanza di prove e indizi.

Lo scorso dicembre, uno dei due figli si mette alla ricerca di un vecchio paio di chiavi e casualmente trova una scatola da cui escono mosche e vermi. Quando chiede alla madre di cosa si tratti, lei lo raggela: “È una parte del corpo di tuo padre, il resto è in altre scatole nascoste in cantina. L’ho ucciso io. Chiama la polizia e lascia che siano loro ad aprirle, non farlo tu da solo”.

Gli agenti, avvisati dal ragazzo, hanno constatato che la donna stava dicendo la verità: in base alle analisi forensi è stato possibile capire che Howard è stato ucciso con diversi colpi d’arma da fuoco e poi smembrato.

Arrestata, Marcia ha raccontato di aver ucciso il marito al culmine di un violento litigio: presa dalla rabbia, aveva afferrato una pistola acquistata pochi giorni prima online e gli aveva sparato alla testa. Poi aveva tentato di rivolgerla verso se stessa, ma le era mancato il coraggio.

Pochi giorni dopo il macabro ritrovamento, nel dicembre dello scorso anno, Marcia Euband si era dichiarata colpevole di omicidio, e qualche giorno fa è arrivata la sentenza che la condanna all’ergastolo.

Galleria fotografica
Scomparso 2 anni fa, ritrovano il cadavere in casa - immagine 1
Scomparso 2 anni fa, ritrovano il cadavere in casa - immagine 2
Cold Case
Dopo 36 anni risolto il cold case di Jonelle Matthews
Dopo 36 anni risolto il cold case di Jonelle Matthews
Un anno fa il ritrovamento dei resti della ragazzina scomparsa in Colorado pochi giorni prima del Natele del 1984. Gli esami e la comparazione dei dati hanno portato all’arresto dell’ex pastore della chiesa che la famiglia frequentava
Nicole Brown Simpson, diario una morte annunciata
Nicole Brown Simpson, diario una morte annunciata
Un documentario che presto arriverà in tutto il mondo ha scelto di basarsi sui diari segreti della moglie di OJ Simpson, mai utilizzati durante il processo. Una sequenza infinita di violenze e minacce
Caso Maddie, la polizia scava in un giardino ad Hannover
Caso Maddie, la polizia scava in un giardino ad Hannover
Si trova all’interno di un’ex residenza di Christian Brueckner, il principale sospettato. Sul posto ruspe, cani poliziotto e agenti della scientifica
Quasi risolto il caso di Maddie McCann
Quasi risolto il caso di Maddie McCann
Lo dice il padre dell’ex fidanzata del principale sospettato Christian Brueckner, interrogato per capire il coinvolgimento della donna nel sequestro e la probabile morte della bimba inglese
Maddie, avviate le ricerche del corpo
Maddie, avviate le ricerche del corpo
La polizia sta passando la setaccio diversi pozzi nella zona dell'Algarve dove si sospetta potrebbe trovarsi il corpicino della bimba inglese scomparsa nel nulla 13 anni fa
Caso Maddie: trovato il rifugio segreto di Brueckner
Caso Maddie: trovato il rifugio segreto di Brueckner
Sepolti in una fabbrica abbandonata hard disk e chiavette usb che contengono oltre 8000 immagini foto e video. Cautela degli inquirenti, anche se la speranza è di essere vicini alla svolta del caso
Scomparsa di Maddie: l’ora delle polemiche
Scomparsa di Maddie: l’ora delle polemiche
L’ex capo della polizia portoghese che per primo aveva indagato sulla scomparsa della bimba inglese torna ad accusare la famiglia. Ma un ex compagno di cella inguaia sempre di più Brueckner
Altri 18 casi per il pedofilo accusato di aver rapito Maddie
Altri 18 casi per il pedofilo accusato di aver rapito Maddie
Sono avvenuti nell’arco di sei anni nella zona dell’Algarve, la stessa da dove è scomparsa la piccola inglese. Polemiche per la polizia, accusata di aver impiegato 13 anni a trovare la pista giusta
Le prove sul killer di Maddie non sono sufficienti
Le prove sul killer di Maddie non sono sufficienti
Lo dice la procura tedesca, aggiungendo che la giustizia un processo per omicidio può avvenire solo in presenza di prove inconfutabili
Maddie caduta nelle mani di un serial killer
Maddie caduta nelle mani di un serial killer
Come per il caso della piccola Maelys, spunta lentamente il passato dell’uomo sospettato di aver rapito e ucciso la bimba inglese. Dovrà rispondere di altre due sparizioni di bambini, ma si teme sia solo l’inizio