Svolta nella scomparsa di Maddie

| Dopo anni di lungo lavoro, le autorità tedesche e portoghesi hanno individuato un pedofilo residente in Germania, fortemente sospettato del sequestro e la morte della bimba inglese

+ Miei preferiti
Questa volta sembra non si tratti di piste che si rivelano false poco dopo, ma di qualcosa di molto concreto. Le autorità britanniche e tedesche stanno indagando su un nuovo sospetto in relazione alla scomparsa Madeleine McCann, la bimba inglese scomparsa 13 anni fa. L’intelligence britannica ha descritto lo sviluppo come “un nuovo e importante corso dell’indagine”.

Maddie, tre anni, è scomparsa in Portogallo, mentre dormiva nell’appartamento di vacanza della famiglia, il 3 maggio 2007, dando il via ad un caso cha he tenuto con il fiato sospeso tutto il mondo, anche perché la bimba non è mai stata ritrovata e nessuno è mai stato formalmente accusato della sua scomparsa.

Il nuovo sospettato sarebbe un cittadino tedesco di 43 anni, è l’unica conferma fornita dalle autorità di entrambi i Paesi. La Procura di Braunschweig, nella Bassa Sassonia, ha aggiunto che l’uomo ha diverse condanne per abusi sessuali su minori, e al momento sta scontando una “lunga pena detentiva per una questione non correlata”. Adesso è indagato per “il possibile omicidio” di Maddie McCann.

Il sospetto aveva vissuto nella regione portoghese dell’Algarve dal 1995 al 2007, e risiedeva in un appartamento a Praia de Luz, il resort da cui la bimba è scompars. La polizia metropolitana di Londra ha inoltre rivelato i dettagli di due auto collegate al sospettato viste all’incirca nei momenti della scomparsa, e ha invitato chi fosse a conoscenza di qualcosa a farsi avanti per fornire qualsiasi informazione.

“Il primo veicolo è un camper VW T3 Westfalia comn targa portoghese, un modello dei primi anni Ottanta bicolore: carrozzeria bianca e parte bassa gialla. Il sospetto ha utilizzato il furgone nei dintorni della zona di Praia da Luz almeno da aprile a maggio del 2007. Il secondo veicolo è una Jaguar XJR 6 del 1993 con targa tedesca. Si ritiene che questa vettura sia stata utilizzata a Praia da Luz e nelle zone limitrofe fra il 2006 e nel 2007. L’auto era originariamente registrata a nome del sospetto: il 4 maggio, il giorno successivo alla scomparsa di Madeleine, l’auto è stata reimmatricolata in Germania”.

La polizia metropolitana ha iniziato a indagare sulla scomparsa di Maddie McCann nel 2011 con un’indagine su larga scala nota come “Operazione Grange” costata almeno 11,75 milioni di sterline. “Più di dieci anni dopo la scomparsa, il Met ha ricevuto informazioni su un uomo tedesco che aveva soggiornato a Praia da Luz. Un lungo lavoro collaborativo fra la polizia tedesca e quella portoghese ci ha finalmente portati a sospettare quest’uomo della scomparsa di Madeleine”.

I genitori della bimba, Kate e Gerry McCann, hanno voluto ringraziare le “forze di polizia coinvolte per i loro continui sforzi nella ricerca di Madeleine. Tutto ciò che abbiamo sempre desiderato è ritrovarla, scoprire la verità e consegnare i responsabili alla giustizia. Non rinunceremo mai alla speranza di trovare Maddie viva, ma qualunque sia la verità meritiamo di conoscerla per trovare un po’ di pace”. Le autorità britanniche offrono una ricompensa di 20.000 sterline per chiunque possa fornire informazioni che possano portare all’arresto le condanna dei responsabili.

Cold Case
«So dov’è sepolta Maddie»
«So dov’è sepolta Maddie»
Michael Schneider, il sensitivo tedesco che ha indicato i punti in cui la polizia ha ritrovato i corpi dei coniugi Neumair, afferma di aver fornito le coordinate del luogo in cui sarebbe stata sepolta la piccola inglese scomparsa nel 2007
Il mistero dell’uomo di Somerton
Il mistero dell’uomo di Somerton
Sta forse per essere risolto un giallo inestricabile lungo 70 anni: un uomo ritrovato senza vita su una spiaggia nel 1948 a cui non è mai stato possibile dare un nome
Il prete assassino (che non sconterà nessuna pena)
Il prete assassino (che non sconterà nessuna pena)
Nuove prove hanno permesso alla polizia di inchiodare l’ex sacerdote Richard R. Lavigne, accusato di aver ucciso mezzo secolo fa il 13enne Daniel Croteau
Svolta nel caso della piccola Maddie
Svolta nel caso della piccola Maddie
La polizia tedesca sarebbe riuscita a provare la presenza di Christain Brueckner in Portogallo negli stessi giorni in cui la piccola è scomparsa. Ma non basta ancora per accusarlo formalmente
L’assassino di Evelyn, uccisa nel 1979
L’assassino di Evelyn, uccisa nel 1979
Un uomo di 64 anni individuato grazie alle nuove tecniche forensi: una traccia del Dna lasciato su una manica del cappotto della vittima ha permesso di dare un nome all’omicida
Nuove prove sulla morte di Khashoggi
Nuove prove sulla morte di Khashoggi
Diversi documenti “Top Secret” dimostrano che la squadra assassini del giornalista hanno utilizzato aerei di una compagnia che apparteneva al principe saudita MBS
È morto Samuel Litte, il serial killer più prolifico d’America
È morto Samuel Litte, il serial killer più prolifico d’America
Aveva 80 anni e dal 2014 stava scontando 3 ergastoli, ma si era autoaccusato dell’omicidio di 93 donne. Attraverso le sue confessioni l’FBI ha risolto oltre 50 casi insoluti
Risolto il cifrario del Killer dello Zodiaco
Risolto il cifrario del Killer dello Zodiaco
Dopo 51 anni, tre codebreaker amatoriali sono riusciti a venire a capo di uno dei messaggi più oscuri del serial killer californiano, il “cifrario 340”. Purtroppo, non conteneva indicazioni utili per svelarne l’identità
Il più celebre serial killer sudcoreano confessa
Il più celebre serial killer sudcoreano confessa
Al suo posto era stato accusato un innocente che ha scontato 20 anni di galera. Lee Chung-jae ha ammesso i 14 omicidi di donne e si è detto sorpreso: era convinto che la polizia l’avrebbe fermato molto prima
Dopo 36 anni risolto il cold case di Jonelle Matthews
Dopo 36 anni risolto il cold case di Jonelle Matthews
Un anno fa il ritrovamento dei resti della ragazzina scomparsa in Colorado pochi giorni prima del Natele del 1984. Gli esami e la comparazione dei dati hanno portato all’arresto dell’ex pastore della chiesa che la famiglia frequentava