Un caso di omicidio di 33mila anni fa

| Gli scienziati ritengono di aver risolto un cold-case risalente al primo Palelotico superiore: l’uomo a cui appartiene il cranio è stato colpito per due volta con una mazza

+ Miei preferiti
Il cranio fossilizzato di uomo adulto del Paleolitico, conosciuto come il mistero della “calotta di Cioclovina”, fu ritrovato dai minatori che nel 1941 scavavano alla ricerca di fosfato nella grotta di “Pestera Cioclovina”, nella Transilvania meridionale, in Romania. Nella stessa zona sono stati rinvenuti alcuni strumenti di pietra e fossili appartenenti orsi, mentre il corpo completo dell’uomo non è mai stato trovato. Il fossile - che rappresenta uno dei primi esseri umani europei - è stato studiato a fondo e i risultati hanno permesso di risolvere il mistero legato alla sua morte.

Diverse simulazioni realizzato attraverso sofisticati software, mostrano che l’assassino, un mancino, ha fracassato la testa dell’uomo con un oggetto che verosimilmente potrebbe essere un robusto bastone. Il malcapitato era di fronte al suo omicida, che l’ha colpito con due violenti colpi in rapida successione.

La fonte del trauma sul cranio è stata a lungo oggetto di dibattito, ma un team internazionale di ricercatori, guidato dall’Università di Tubinga, in Germania, ritiene di aver risolto il mistero. “I risultati del nostro studio suggeriscono che le fratture rappresentano una prova incontestabile della fatale violenza tra gli esseri umani del primo Paleolitico superiore in Europa”. Per scoprire cosa è successo, gli scienziati hanno effettuato simulazioni su sfere ossee sintetiche, simulando diverse opzioni come la caduta di una roccia, un colpo inferto da un animale, un incidente o una caduta da altezze diverse. Il cranio è stato ispezionato con diverse scansioni di tomografia computerizzata (TC). Le simulazioni hanno dimostrato che l’uomo è stato probabilmente colpito per due volte sopra la testa con un oggetto simile a una mazza. “Il frammento cranico depresso e spostato verso l’interno ha una forma semicircolare con un raggio di circa 35,2 mm. Questa forma poteva essere prodotta solo da un oggetto arrotondato, come una clava”. Poiché non è stato trovato alcun corpo, è possibile che l’omicidio sia avvenuto in un luogo diverso.

“Il Paleolitico superiore è stato un periodo di crescente complessità culturale. Il nostro lavoro mostra che anche i comportamenti violenti e gli omicidi facevano parte del repertorio comportamentale di questi primi europei”. Il cranio si trova nel laboratorio di paleontologia dell'Università di Bucarest.

Cold Case
Lo scheletro nell'auto in fondo al lago
Lo scheletro nell
Mistero a Tavernola Bergamasca. Forse è un delitto. La vittima è Rosario Tilotta, 59 anni, era sparito nel nulla nel 2014. Ora si cerca la moglie albanese, Elva Kurti, di 22 anni più giovane. Ombre e sospetti
Morto il detective che ammanettò Oswald
Morto il detective che ammanettò Oswald
L'assassino di Kennedy fu ucciso da Jack Ruby. Il poliziotto è morto a 99 anni, sul caso si era pronunciato poche volte e su aspetti marginali. La sua immagine, con il cappello da cowboy, è una delle più famose della storia
Quel morso su un seno, la firma dell'assassino
Quel morso su un seno, la firma dell
Caso Cesaroni. Un perito scopri che l'arcata dentaria inferiore del killer era molto irregolare. La procura non lo ritenne un'indizio valido, nonostante un calco. Ma se l'inchiesta dovesse riaprirsi, sarà il punto di partenza
Riuniti in carcere i fratelli assassini
Riuniti in carcere i fratelli assassini
Trent'anni fa Lyle ed Erik Menendez uccisero i loro genitori e furono condannati all'ergastolo. Separati per decenni ora sono nello stesso carcere. Movente l'eredità. Si difesero: "Nostro padre ci abusava sessualmente"
"Ho assassinato JonBenet ma fu un incidente..."
"Ho assassinato JonBenet ma fu un incidente..."
Un pedofilo in carcere ha scritto a un amico per confessare il delitto della reginetta di bellezza di 6 anni, uccisa in Colorado nel Natale 1996. "E caduta e ha battuto la testa, non volevo ucciderla". Riparte l'inchiesta
Dopo 34 anni ritrovati resti di una dodicenne
Dopo 34 anni ritrovati resti di una dodicenne
Quel che resta di Jonelle Matthews, scomparsa in Colorado alla metà degli anni Ottanta, è riemerso durante gli scavi per un gasdotto. La famiglia: “Ora vogliamo risposte”
"No, non ho ucciso io Lidia Macchi"
"No, non ho ucciso io Lidia Macchi"
Stefano Binda, 51 anni, condannato all'ergastolo in 1 grado, davanti ai giudici dell'appello. Il delitto nel gennaio '87. Lidia fu uccisa, dopo aver respinto l'assassino, con 29 coltellate
Caso Orlandi, via libera per l’apertura di due tombe
Caso Orlandi, via libera per l’apertura di due tombe
Un po’ a sorpresa, è arrivato l’ok dal vaticano per l’apertura di due tombe nel Cimitero Teutonico: le operazioni previste l’11 luglio
Norvegia: uccisa fingendo un rapimento
Norvegia: uccisa fingendo un rapimento
È l’ipotesi della polizia dopo mesi di indagini sulla scomparsa di Anne-Elisabeth Hagen, moglie di un uno degli uomini più ricchi dei paesi scandinavi
E così il falso 'Docteur Romand' se ne torna libero
E così il falso
Il finto medico dell'Onu aveva ucciso moglie, due figli, i genitori e persino il cane, nel '93 poiché stava per essere scoperta una vita di incredibili finzioni. Debiti e amanti. Poi la strage e l'incendio della casa. Libero fra poche ore