Un caso di omicidio di 33mila anni fa

| Gli scienziati ritengono di aver risolto un cold-case risalente al primo Palelotico superiore: l’uomo a cui appartiene il cranio è stato colpito per due volta con una mazza

+ Miei preferiti
Il cranio fossilizzato di uomo adulto del Paleolitico, conosciuto come il mistero della “calotta di Cioclovina”, fu ritrovato dai minatori che nel 1941 scavavano alla ricerca di fosfato nella grotta di “Pestera Cioclovina”, nella Transilvania meridionale, in Romania. Nella stessa zona sono stati rinvenuti alcuni strumenti di pietra e fossili appartenenti orsi, mentre il corpo completo dell’uomo non è mai stato trovato. Il fossile - che rappresenta uno dei primi esseri umani europei - è stato studiato a fondo e i risultati hanno permesso di risolvere il mistero legato alla sua morte.

Diverse simulazioni realizzato attraverso sofisticati software, mostrano che l’assassino, un mancino, ha fracassato la testa dell’uomo con un oggetto che verosimilmente potrebbe essere un robusto bastone. Il malcapitato era di fronte al suo omicida, che l’ha colpito con due violenti colpi in rapida successione.

La fonte del trauma sul cranio è stata a lungo oggetto di dibattito, ma un team internazionale di ricercatori, guidato dall’Università di Tubinga, in Germania, ritiene di aver risolto il mistero. “I risultati del nostro studio suggeriscono che le fratture rappresentano una prova incontestabile della fatale violenza tra gli esseri umani del primo Paleolitico superiore in Europa”. Per scoprire cosa è successo, gli scienziati hanno effettuato simulazioni su sfere ossee sintetiche, simulando diverse opzioni come la caduta di una roccia, un colpo inferto da un animale, un incidente o una caduta da altezze diverse. Il cranio è stato ispezionato con diverse scansioni di tomografia computerizzata (TC). Le simulazioni hanno dimostrato che l’uomo è stato probabilmente colpito per due volte sopra la testa con un oggetto simile a una mazza. “Il frammento cranico depresso e spostato verso l’interno ha una forma semicircolare con un raggio di circa 35,2 mm. Questa forma poteva essere prodotta solo da un oggetto arrotondato, come una clava”. Poiché non è stato trovato alcun corpo, è possibile che l’omicidio sia avvenuto in un luogo diverso.

“Il Paleolitico superiore è stato un periodo di crescente complessità culturale. Il nostro lavoro mostra che anche i comportamenti violenti e gli omicidi facevano parte del repertorio comportamentale di questi primi europei”. Il cranio si trova nel laboratorio di paleontologia dell'Università di Bucarest.

Cold Case
«Lasciate che provi a risolvere il giallo di Maddie»
«Lasciate che provi a risolvere il giallo di Maddie»
Un ex detective a capo di un team specializzato nelle ricerche impossibili, chiede di poter analizzare tutte le foto della vacanza del 2007, quando la bimba sparì, per cercare fra la folla un possibile sospetto
Ritrovato il corpo di una ragazza scomparsa 10 anni prima
Ritrovato il corpo di una ragazza scomparsa 10 anni prima
Un cacciatore si è imbattuto in un teschio che dagli esami risulta appartenere a Paige Johnson, una 17enne svanita nel nulla nel 2010. Il sollievo della famiglia: “Almeno possiamo seppellirla”
Il mostro delle Ardenne confessa un altro omicidio
Il mostro delle Ardenne confessa un altro omicidio
Michel Fourniret, uno dei più feroci serial killer francesi, ha rivelato di aver ucciso la piccola Estelle, protagonista di un caso di cronaca che tenne il Paese con il fiato sospeso
L’America in ansia per Gannon Stauch, 11 anni
L’America in ansia per Gannon Stauch, 11 anni
È scomparso a fine gennaio dalla sua abitazione a Colorado Springs: centinaia di volontari lo cercano giorno e notte, mentre i sospetti si concentrano sulla matrigna
Chicago, sulle tracce del serial killer invisibile
Chicago, sulle tracce del serial killer invisibile
La polizia è convinta che fra gli anni ’70 e’80, Bruce Lindah abbia ucciso decine di giovani donne, ma nel tempo nessuno l’ha mai sospettato di nulla. Come è stato possibile?
Maddie non tornerà più
Maddie non tornerà più
Ne è convinto un esperto detective inglese, che considera il caso della piccola inglese irrisolvibile. Una sensitiva afferma invece di sapere che Maddie è viva, accolta da una famiglia tedesca ignara di tutto
Ha un nome il cadavere della grotta dell’Idaho
Ha un nome il cadavere della grotta dell’Idaho
Il corpo fatto a pezzi, ritrovato nel 1979, è quello di Joseph Henry Loveless, condannato per l’omicidio della moglie. L’identificazione grazie alle nuove tecniche forensi
Mezzo secolo dopo, risolto il rapimento di Paul Fronczak
Mezzo secolo dopo, risolto il rapimento di Paul Fronczak
In uno dei più celebri casi di sequestro di minori d'America, il bimbo era sparito dall’ospedale poche ore dopo la nascita. Da lì, la vicenda ha preso strade strane e diverse, fino alla soluzione, pochi giorni fa
1.600 prelievi del Dna per trovare un omicida
1.600 prelievi del Dna per trovare un omicida
La procura di Moenchengladbach ha ordinato uno screening degli abitanti maschi di Grevenbroich, in Germania, per riuscire a dare un volto e un nome all’assassino di Claudia Ruf, 11enne violentata e uccisa nel 1996
La misteriosa scomparsa di Tara Calico
La misteriosa scomparsa di Tara Calico
Una giovane del New Mexico svanisce nel nulla 31 anni fa: la vicenda diventa un mistero con il ritrovamento di alcune fotografie agghiaccianti. Ancora oggi, una squadra dell’FBI continua a cercarla