Apocalypse America

| In una riunione a porte chiuse, a Washington si sono ipotizzati diversi scenari di contagio: nel peggiore dei casi, 214 milioni di americani infettati e 1,7 milioni di morti

+ Miei preferiti
Secondo il “New York Times”, qualche settimana fa si sarebbe tenuta una riunione a porte chiuse tra i vertici del “CDC” (Centers for Disease Control and Prevention) e decine di esperti epidemiologici provenienti da tutto il mondo. Uno dei principali epidemiologi del CDC ha illustrato quattro scenari - chiamati A, B, C e D - per mostrare i possibili modi in cui il virus potrebbe diffondersi fra la popolazione statunitense.

Nel peggiore dei casi, fino al 65% degli americani potrebbe essere infettato dal coronavirus, in pratica fra 160 e 214 milioni di persone. E anche se le misure di contenimento più restrittive iniziassero oggi, tre milioni di americani non sfuggirebbero al virus.

Nella riunione sono stati analizzati i diversi aspetti della pandemia, del modo in cui il virus si è diffuso attraverso i paesi che stanno vivendo momenti difficili, delle risorse sanitarie in dotazione e l’effetto che avrà la chiusura delle scuole. “Stiamo facendo molta, molta attenzione per assicurarci di avere un modello scientificamente valido che descriva correttamente il decorso della pandemia - ha commentato Ira Longini, uno dei massimi esperti di epidemiologia - se si esagera si va nel panico. Bisogna stare attenti”.

Nei quattro diversi scenari, si suppone che ogni persona a cui viene diagnosticato il coronavirus ne infetti altre due o tre: in una delle ipotesi peggiori, ben 214 milioni di persone potrebbero essere ricoverate in ospedale, con 1,7 milioni di decessi. Lo scenario è particolarmente difficile se si considera che negli Stati Uniti ci sono solo poco più di 924mila posti letto ospedalieri, secondo l’American Hospital Association.

Il NYTimes è riuscito ad ottenere degli screenshot della riunione del CDC che non sono stati rivelati al grande pubblico: “Gli scenari considerati validi fino al 28 febbraio sono più o meno gli stessi di oggi. Tuttavia, in tutti gli Stati Uniti, aziende, città e stati hanno adottato misure per cercare di contenere il crescente numero di casi. Questo include il lavoro da casa, il divieto di eventi e raduni e le restrizioni di viaggio. Anche l’NBA e l’NHL hanno sospeso i campionati, il Metropolitan Museum of Art e Disneyland sono temporaneamente chiusi, i teatri di Broadway oscurati e le scuole e i college hanno adottato le lezioni online. Ma difficilmente basterà.

Galleria fotografica
Apocalypse America - immagine 1
CORONAVIRUS
Regno Unito, lockdown per 10 milioni di persone
Regno Unito, lockdown per 10 milioni di persone
Uno dei tanti incubi peggiori di Boris Johnson si sta materializzando in queste ore: in diverse zone del Regno Unito torna il blocco completo
Ai Paesi ricchi la metà dei prossimi vaccini
Ai Paesi ricchi la metà dei prossimi vaccini
La denuncia dell’ong Oxfam, che svela i contratti faraonici di alcuni Paesi ricchi con più industrie farmaceutiche, per assicurarsi miliardi di dosi quando il vaccino sarà pronto
Allarme OMS: mai così tanti casi dall’inizio della pandemia
Allarme OMS: mai così tanti casi dall’inizio della pandemia
L’aumento sancisce il sempre più probabile inizio della temuta seconda ondata: Israele e Giacarta i primi due Paesi a tornare in lockdown
Un dicembre mortale
Un dicembre mortale
Al momento sono solo statistiche, previsioni e modelli matematici, ma non ce n’è uno che non preveda una nuova crescita di contagi e di morti in tutti gli Stati Uniti. Fauci conferma: “Sarà durissima”
Il virus torna alla carica
Il virus torna alla carica
Più di 96mila casi in India nel giro di 24 ore, il Portogallo vara nuove misure restrittive, Stati Uniti e Brasile primi per numero di morti. Per l’OMS serve uno sforzo economico maggiore, o non ne usciremo facilmente
Bloccati i test del vaccino dell’Università di Oxford
Bloccati i test del vaccino dell’Università di Oxford
La fase 3 di sperimentazione, che procedeva speditamente, è stata fermata dopo che un partecipante del Regno Unito ha sviluppato una reazione avversa. Secondo gli esperti si tratta di eventi calcolati e inevitabili
L’OMS, vaccinazione di massa non prima del 2021
L’OMS, vaccinazione di massa non prima del 2021
La portavoce dell’Organizzazione Mondiale della Sanità detta i tempi, spiegando che diversi vaccini sono in fase di studio avanzato, ma il processo richiede pazienza
Trump: avremo il vaccino prima delle elezioni
Trump: avremo il vaccino prima delle elezioni
Una lettera inviata alle più grandi città americane chiede di organizzare luoghi ed elenchi per la distribuzione alle fasce più a rischio. Le perplessità di Fauci e della comunità scientifica
I rapporti della task force della Casa Bianca tenuti segreti
I rapporti della task force della Casa Bianca tenuti segreti
L’ottimismo del presidente, che continua a vedere la pandemia sconfitta, stride con i rapporti della task force divulgati ieri, che nelle stesse ore mostravano numeri allarmanti
Inghilterra e Germania, i negazionisti in piazza
Inghilterra e Germania, i negazionisti in piazza
A Berlino e Londra due cortei sfilano per chiedere la fine delle misure di contenimento e dell’uso della mascherina, accusando medici e infermieri di essere la causa della farsa del virus