GB: cresce il numero di «covidiot»

| Migliaia di persone fermate nei parchi della Gran Bretagna perché prendevano il sole, approfittando delle temperature calde. Per loro, gli inglesi hanno coniato un nuovo termine, che va bene anche per l’Italia

+ Miei preferiti
Nel Regno Unito li chiamano “covidiot”, tradotto al meglio “gli idioti del Covid-19”: sono coloro che continuano bellamente a infischiarsene del divieto di uscire di casa e affollano come nulla fosse parchi, mercati, centri storici. Nulla di cui vantarsi, ma soprattutto nulla che sia imputabile ai soli inglesi: di idioti simili è pieno il mondo, Italia compresa, paese che in materia di idiozia non si fa mancare mai niente.



Uno dei casi più recenti del Regno Unito riguarda “Brockwell Park”, un grosso polmone di Brixton, a sud di Londra, ogni anno frequentato da 4 milioni di persone di ogni età, ma entrato fra i luoghi su cui vige il divieto di passeggio. Un ordine che ben 3.000 covidiots hanno bellamente ignorato, convinti chissà perché di fare eccezione al divieto scegliendo di approfittare di un bel sabato di sole caldo per rinfrescare la tintarella. Per invitarli a tornare a casa si è messa d’impegno la polizia, che immediatamente dopo ha fatto scattare la chiusura completa del Brockwell con divieto di accesso. Non è il solo: anche il “Cassiobury Park” di Watford, il “Lundersten Bay” in Scozia e il parco di Rickmansworth, nell’Hertfordshire, sono stati chiusi dopo che centinaia di persone hanno deciso per un picnic al sole piuttosto che obbedire alle direttive del governo. La polizia del Surrey ha anche mostrato un video del Richmond Bridge, West London, pieno di gente che passeggia amabilmente lungo le sponde del Tamigi, mentre a Regents Park e Paddington, decine di persone sono state fotografate mentre sdraiate sull’erba prendono il sole vicinissime tra loro, 

Interventi massicci di agenti arrivati a poche ore da quello di Newham, nell’east London, per interrompere una rumorosa festa per un 18esimo compleanno con ben 25 ospiti allegri, felici e evidentemente uniti dall’incoscienza. Per questo, la polizia ha alzato i toni: chiunque sarà sorpreso a infrangere le linee guida per l’isolamento nel fine settimana sarà arrestato e condannato al pagamento di 1.000 sterline di multa.

Galleria fotografica
GB: cresce il numero di «covidiot» - immagine 1
CORONAVIRUS
Wuhan, ad un anno dal lockdown
Wuhan, ad un anno dal lockdown
La città è tornata alla sua vita normale, ma profonde cicatrici restano fra chi ha perso una persona cara. Tutti accusano il governo di aver agito tardi e male: “È una ottenuta sacrificando il popolo”
Cina, un altro ospedale costruito in 5 giorni
Cina, un altro ospedale costruito in 5 giorni
È il primo di sei strutture che stanno nascendo in questi giorni nei dintorni di Pechino. A preoccupare le autorità un nuovo innalzamento dei casi di contagio
Il virus non sparirà mai
Il virus non sparirà mai
Le fosche previsioni del CEO di “Moderna”, secondo cui il Covid-19 è destinato a diventare una malattia endemica che circolerà a livelli molto bassi
Due milioni di morti, ma il numero è più alto
Due milioni di morti, ma il numero è più alto
Il triste primato raggiunto venerdì, mentre il virus si fa ovunque più aggressivo. Secondo gli esperti le vittime del Covid-19 sono molte di più
La difficile missione del team OMS in Cina
La difficile missione del team OMS in Cina
Controllati notte e giorno da funzionari cinesi, i 15 esperti inviati a Wuhan per indagare sulle origini del Covid-19 non avranno vita facile. Due sono stati bloccati perché positivi ai test, gli altri costretti alla quarantena
Il vaccino cinese è meno efficace del previsto?
Il vaccino cinese è meno efficace del previsto?
Salgono le preoccupazioni a livello internazionale dopo i risultati di alcuni test effettuati in Brasile: si parla di poco più del 50% contro il 78% annunciato in precedenza
La Cina vieta l’ingresso alle squadre dell’OMS
La Cina vieta l’ingresso alle squadre dell’OMS
Dopo lunghi mesi di trattative, Pechino aveva concesso l’ingresso ad un team internazionale di esperti incaricato di scoprire l’origine del virus. Ma è stato revocato all'ultimo istante
L’apartheid del vaccino
L’apartheid del vaccino
Anche i Paesi che hanno ospitato gli esperimenti sui vaccini - come l’Argentina, il Sudafrica, il Brasile e la Turchia - non riceveranno forniture adeguate
I piani vaccinali fanno tremare i governi
I piani vaccinali fanno tremare i governi
Malgrado la corsa spasmodica delle forniture, sono diversi i Paesi in cui la più grande campagna vaccinale della storia stenta a partire. Fra i più ritardatari la Francia
Cina e Russia, più vittime di quanto ammesso
Cina e Russia, più vittime di quanto ammesso
I numeri dei decessi nei due Paesi sarebbero molto più alti di quelli dichiarati ufficialmente. A Wuhan almeno 500 mila persone sarebbero morte in questi mesi, mentre in Russia le vittime sarebbero 186mila