GB: cresce il numero di «covidiot»

| Migliaia di persone fermate nei parchi della Gran Bretagna perché prendevano il sole, approfittando delle temperature calde. Per loro, gli inglesi hanno coniato un nuovo termine, che va bene anche per l’Italia

+ Miei preferiti
Nel Regno Unito li chiamano “covidiot”, tradotto al meglio “gli idioti del Covid-19”: sono coloro che continuano bellamente a infischiarsene del divieto di uscire di casa e affollano come nulla fosse parchi, mercati, centri storici. Nulla di cui vantarsi, ma soprattutto nulla che sia imputabile ai soli inglesi: di idioti simili è pieno il mondo, Italia compresa, paese che in materia di idiozia non si fa mancare mai niente.



Uno dei casi più recenti del Regno Unito riguarda “Brockwell Park”, un grosso polmone di Brixton, a sud di Londra, ogni anno frequentato da 4 milioni di persone di ogni età, ma entrato fra i luoghi su cui vige il divieto di passeggio. Un ordine che ben 3.000 covidiots hanno bellamente ignorato, convinti chissà perché di fare eccezione al divieto scegliendo di approfittare di un bel sabato di sole caldo per rinfrescare la tintarella. Per invitarli a tornare a casa si è messa d’impegno la polizia, che immediatamente dopo ha fatto scattare la chiusura completa del Brockwell con divieto di accesso. Non è il solo: anche il “Cassiobury Park” di Watford, il “Lundersten Bay” in Scozia e il parco di Rickmansworth, nell’Hertfordshire, sono stati chiusi dopo che centinaia di persone hanno deciso per un picnic al sole piuttosto che obbedire alle direttive del governo. La polizia del Surrey ha anche mostrato un video del Richmond Bridge, West London, pieno di gente che passeggia amabilmente lungo le sponde del Tamigi, mentre a Regents Park e Paddington, decine di persone sono state fotografate mentre sdraiate sull’erba prendono il sole vicinissime tra loro, 

Interventi massicci di agenti arrivati a poche ore da quello di Newham, nell’east London, per interrompere una rumorosa festa per un 18esimo compleanno con ben 25 ospiti allegri, felici e evidentemente uniti dall’incoscienza. Per questo, la polizia ha alzato i toni: chiunque sarà sorpreso a infrangere le linee guida per l’isolamento nel fine settimana sarà arrestato e condannato al pagamento di 1.000 sterline di multa.

Galleria fotografica
GB: cresce il numero di «covidiot» - immagine 1
CORONAVIRUS
Il virus è nato in laboratorio
Il virus è nato in laboratorio
È la clamorosa conclusione a cui sono giunti due scienziati, uno inglese e l’altro norvegese. In un dossier affermano di aver trovato le prove di una manipolazione genetica che nascondesse l’origine artificiale
Le conseguenze politiche del Covid
Le conseguenze politiche del Covid
Biden ordina agli 007 di stabilire le origini del coronavirus. Ne va della sua autorevolezza, ma se si scoprisse che è sfuggito da un laboratorio darebbe nuovo fiato alle teorie di Trump. A rimetterci sarà la credibilità dell’OMS
Un rapporto dell’intelligence americana getta nuovi dubbi sull’origine del virus
Un rapporto dell’intelligence americana getta nuovi dubbi sull’origine del virus
Alcuni dipendenti del laboratorio di Wuhan avrebbero sviluppato nel novembre 2019 sintomi di una misteriosa malattia che li ha costretti al ricovero
Il virus è uscito dal laboratorio di Wuhan?
Il virus è uscito dal laboratorio di Wuhan?
Un nuovo articolo, firmato da una ventina di esperti mondiali in virologia, non esclude la possibilità che la pandemia sia la conseguenza di un incidente
Covid-19, il caso delle Seychelles
Covid-19, il caso delle Seychelles
Malgrado oltre il 60% della popolazione sia stato vaccinato, nell’arcipelago le infezioni sono in aumento. Per gli esperti non è un’anomalia, perché casi gravi e decessi sono scomparsi. Ma è necessario non abbassare la guardia
L’Asia epicentro mondiale del virus
L’Asia epicentro mondiale del virus
Non c’è solo l’India, dove la situazione peggiora di giorno in giorno: anche diversi Paesi asiatici si ritrovano a fronteggiare un’ondata di casi che fa temere conseguenze disastrose per via dei fragili sistemi sanitari
Il mondo affronta la peggiore crisi dall’inizio della pandemia
Il mondo affronta la peggiore crisi dall’inizio della pandemia
Non doveva essere così: fin dall’inizio, l’OMS ha ammonito di pensare non solo a sé stessi ma anche ai Paesi più poveri, dove il virus può annidarsi, mutare e sopravvivere ancora. Ma quasi nessuno l’ha ascoltato
La pillola per curare il covid a casa
La pillola per curare il covid a casa
L’ha annunciato la “Pfizer”, che avrebbe allo studio una cura domestica da assumere all’insorgere dei primi sintomi. È un farmaco “inibitore della proteasi”: blocca l’enzima che permette al virus di svilupparsi
Ottimi risultati per il concerto sperimentale anti-covid
Ottimi risultati per il concerto sperimentale anti-covid
Diffusi i risultati degli accertamenti medici: solo 6 positivi, ma 4 sono stati infettati non quella sera. Una speranza concreta sulla strada della riapertura dei grandi eventi
Origine del Covid: scienza VS intelligence
Origine del Covid: scienza VS intelligence
Per la comunità scientifica è sempre più probabile che il virus sia passato all’uomo da un animale. Per gli analisti, al contrario, non c’è alcuna prova che scagioni i laboratori cinesi