GB: respiratori solo a chi può farcela

| Lontani dal picco, gli ospedali inglesi rivelano che le attrezzature non bastano più a contenere l’aumento esponenziale di nuovi casi

+ Miei preferiti
Il Regno Unito è sotto shock, scoprendo che malgrado il picco della pandemia sia ancora molto lontano e per le autorità “non siamo che all’inizio”, gli ospedali sono già al collasso e ovunque è iniziato il penoso rito del “razionamento” dei ventilatori polmonari. A Londra, denuncia il “Daily Telegraph” riportando indiscrezioni dell’Imperial College Healthcare NHS, solo i pazienti con “ragionevole certezza” di sopravvivenza vengono attaccati alle macchine. “I pazienti affetti da coronavirus hanno spesso bisogno del supporto di un ventilatore polmonare per periodi prolungati, ma siamo costretti ad essere ragionevolmente certi che la persona guarirà: ritardare la morte dir due o tre settimane non è la cosa giusta per loro e per la società. Man mano che apprendiamo di più sulla malattia, siamo diventati molto più attenti ai pazienti da prendere in considerazione: è drammatico, e in tempi normali daremmo a tutti il beneficio del dubbio. Ma tutto è cambiato”.

“Solo quando l’epidemia avrà raggiunto il suo apice – ammette Eleanor Riley, specialista di immunologia e malattie infettive presso l’Università di Edimburgo - avremo una riduzione di nuovi casi e di conseguenza di decessi, allora sapremo che stanno iniziando a superare la pandemia”.

Nel giro di poche ore, in tutto il Paese si è passati da 209 a 19.522 casi confermati, con 19.522 decessi, il numero più alto che la Gran Bretagna abbia visto finora. Cifre che arrivano dopo la nefasta previsione di 1,6 milioni di contagi in tutto il Regno Unito. Con test e tamponi non ancora disponibili in tutto il Paese, forniti solo a chi è ricoverato in ospedale e al personale del NHS, potrebbero esserci decine di migliaia di persone che hanno il coronavirus senza saperlo.

Secondo il professor Neil Ferguson, principale consulente epidemiologico del governo, i cittadini britannici dovranno rimanere nelle loro case per quasi tre mesi e continuare l’isolamento sociale fino a ottobre. 

Il ministro degli esteri Dominic Raab è stato indicato dal 10 di Downing Street alla guida del Paese se le condizioni di Boris Johnson si aggravassero, e in base ad un sondaggio, il 63% degli anglosassoni pensa che le regole di distanziamento sociale siano state introdotte troppo tardi: l’83% ritiene che medici e infermieri dovrebbero avere la priorità di test e tamponi, ma solo il 19% pensa che lo stesso diritto spetti ai politici, e solo il 15% concede lo stesso privilegio alla Royal Family.

CORONAVIRUS
Casi in aumento in Asia, ma nessun timore
Casi in aumento in Asia, ma nessun timore
In Cina, Corea del Sud e Hong Kong si segnalano nuovi casi, ma la situazione è così sotto controllo che è difficile sfugga. Al contrario di Europa e Stati Uniti, dove secondo gli esperti una terza ondata è assai probabile
New York, 700 cadaveri nei camion frigorifero
New York, 700 cadaveri nei camion frigorifero
Sono fermi dallo scorso aprile: di 230 non si riesce a rintracciare nessun parente prossimo, per tutti gli altri le famiglie non sono in grado di pagare una sepoltura
Vaccini: è iniziata la corsa al ghiaccio secco
Vaccini: è iniziata la corsa al ghiaccio secco
Ne serviranno quantità enormi per trasportare in tutto il mondo le dosi necessarie a vaccinare le popolazioni. Un’operazione che dovrà affrontare enormi difficoltà nelle zone più povere e dimenticate del mondo
Russia, la storia oscura della pandemia
Russia, la storia oscura della pandemia
La situazione nel Paese sembra ben più grave e allarmante di quella che gli organi ufficiali raccontano, a cominciare dalle cifre delle vittime, falsate da un metodo di conteggio del tutto anomalo
Il primo test per il Covid africano, il più economico al mondo
Il primo test per il Covid africano, il più economico al mondo
Sviluppato dall’Istituto Pasteur di Dakar, in Senegal, è simile ai test dell’insulina: basta una goccia di sangue su una striscia di reagente. Sarà venduto a un dollaro e distribuito in modo massiccio in tutto il continente africano
La coppia che salverà il mondo
La coppia che salverà il mondo
Dietro la clamorosa notizia del vaccino c’è l’impegno di una coppia di biologi tedeschi, entrambi figli di immigrati turchi e oggi a capo della “BioNTech”, azienda che ha collaborato nella ricerca con il colosso “Pfizer”
Johnson: lockdown in tutta l’Inghilterra
Johnson: lockdown in tutta l’Inghilterra
Il provvedimento, che non riguarda l’intero Regno Unito, aggiunge il Paese al lungo elenco di misure adottate dai vicini europei. Più di 250 milioni di persone nella UE sono già bloccate a casa
200 giorni senza un contagio, il caso Taiwan
200 giorni senza un contagio, il caso Taiwan
L’ultimo accertato risale alla domenica di Pasqua. Merito di una risposta veloce e di una ferrea e accuratissima strategia di tracciamento dei contatti
Il Covid, compagno di strada anche nel 2021
Il Covid, compagno di strada anche nel 2021
Un noto e influente epidemiologo giapponese toglie il velo alle speranze che i primi vaccini possano essere risolutivi: “Dobbiamo imparare a convivere con il virus per molto tempo”
Il caso Irlanda, lezione di tempestività
Il caso Irlanda, lezione di tempestività
Alle prime avvisaglie di aumento dei casi, le autorità irlandesi non hanno esitato a far scattare un mini lockdown