Gli inglesi al pub per celebrare il divieto di andare al pub

| L’ultima sera prima della serrata imposta da Boris Johnson, i locali del Regno Unito hanno fatto il pienone. Il giorno successivo, dagli scaffali dei supermarket erano scomparsi tutti gli alcolici

+ Miei preferiti
Come celebrare l’ultima sera di libertà prima dello stop a pub, bar e ristoranti imposto da Boris Johnson? Ma ovvio: riempiendo pub, bar e ristoranti. Nessun paese al mondo più della Gran Bretagna, in un momento di grave apprensione come questo, sta offrendo un’immagine di sé quanto mai distorta, leggera e confusa.

È bastato che il primo ministro ordinasse la chiusura di tutti i locali pubblici - che continuavano ad essere affollati di gente - per scatenare un panico tipicamente inglese: l’ultima sbronza al pub e poi code nei supermercati per fare scorta di alcolici da portare a casa, prima di rimanere a secco.

Nel corso della conferenza stampa quotidiana, il premier ha fatto la sua parte nel generare confusione: “Poco a poco, giorno dopo giorno, con le vostre azioni, la vostra moderazione e il vostro sacrificio, stiamo mettendo questo Paese in una posizione migliore e più forte: saremo in grado di salvare migliaia di vite e di persone di tutte le età che non meritano di morire. Sconfiggeremo questa malattia con un enorme sforzo nazionale per rallentarne la diffusione riducendo i contatti sociali. Questi sono luoghi in cui la gente ama ritrovarsi, ma siamo costretti a tenere le persone separate”.

Intuendo l’ultima corsa ai pub, BoJo aveva supplicato gli inglesi di restare a casa anche prima della serrata, ma a nulla sono valse le sue parole: “Si può pensare di essere invincibili, ma non c’è alcuna garanzia che il virus si presenti in forma lieve e soprattutto che ognuno di noi possa essere portatore sano della malattia e infettare i propri cari”.

Al supermercato “Sainsbury’s” di Richmond, birra e vino erano esauriti fin dalle prime ore del mattino. Martin Taylor, 36 anni, un dipendente, riassume al meglio la situazione: “Mi aspettavo di trovare la corsia dei rotoli di carta igienica vuota, ma sono rimasto colpito dal non trovare alcolici. In fondo lo capisco: come possiamo superare tutto questo se non è possibile neanche rilassarci con una birra o un bicchiere di vino mentre siamo rinchiusi a casa? Sugli scaffali sono rimaste soltanto poche lattine di birra analcolica e bottiglie di vino rosso costose che quasi nessuno compra mai”.

Galleria fotografica
Gli inglesi al pub per celebrare il divieto di andare al pub - immagine 1
Gli inglesi al pub per celebrare il divieto di andare al pub - immagine 2
Gli inglesi al pub per celebrare il divieto di andare al pub - immagine 3
Gli inglesi al pub per celebrare il divieto di andare al pub - immagine 4
Gli inglesi al pub per celebrare il divieto di andare al pub - immagine 5
CORONAVIRUS
A Madrid si rischiano migliaia di morti
A Madrid si rischiano migliaia di morti
Braccio di ferro fra il governo centrale e le autorità cittadine sull’entità del lockdown, al momento imposto ad alcune zone. Situazione in rapido peggioramento anche nel resto d’Europa
«Si rischiano altri due milioni di morti»
«Si rischiano altri due milioni di morti»
L’allarme dell’OMS mentre le cifre globali superano i 32 milioni di casi e raggiungono un milione di decessi. Gli scienziati mettono in dubbio l’efficacia della prima generazione del vaccino
L’ottimismo di Trump, le paure degli esperti
L’ottimismo di Trump, le paure degli esperti
Neanche di fronte a 200mila morti e 7 milioni di contagi, il presidente cambia rotta: promette vaccini improbabili entro la data delle elezioni e minimizza il resto, convinto di aver salvato milioni di vite umane
Vaccino: le aziende svelano i protocolli di sperimentazione
Vaccino: le aziende svelano i protocolli di sperimentazione
Non era mai accaduto prima, che i colossi farmaceutici rivelassero i protocolli che stanno seguendo per arrivare al vaccino capace di sconfiggere il virus. Secondo le previsioni, non sarà pronto prima della prossima estate
UE, la seconda ondata è qui
UE, la seconda ondata è qui
Per quale motivo nel Vecchio Continente tutto è andato nuovamente male? Colpa delle vacanze, dell’abbassamento della soglia di attenzione e del rifiuto a osservare le norme sanitarie. E ora ne paghiamo le conseguenze
Regno Unito, lockdown per 10 milioni di persone
Regno Unito, lockdown per 10 milioni di persone
Uno dei tanti incubi peggiori di Boris Johnson si sta materializzando in queste ore: in diverse zone del Regno Unito torna il blocco completo
Ai Paesi ricchi la metà dei prossimi vaccini
Ai Paesi ricchi la metà dei prossimi vaccini
La denuncia dell’ong Oxfam, che svela i contratti faraonici di alcuni Paesi ricchi con più industrie farmaceutiche, per assicurarsi miliardi di dosi quando il vaccino sarà pronto
Allarme OMS: mai così tanti casi dall’inizio della pandemia
Allarme OMS: mai così tanti casi dall’inizio della pandemia
L’aumento sancisce il sempre più probabile inizio della temuta seconda ondata: Israele e Giacarta i primi due Paesi a tornare in lockdown
Un dicembre mortale
Un dicembre mortale
Al momento sono solo statistiche, previsioni e modelli matematici, ma non ce n’è uno che non preveda una nuova crescita di contagi e di morti in tutti gli Stati Uniti. Fauci conferma: “Sarà durissima”
Il virus torna alla carica
Il virus torna alla carica
Più di 96mila casi in India nel giro di 24 ore, il Portogallo vara nuove misure restrittive, Stati Uniti e Brasile primi per numero di morti. Per l’OMS serve uno sforzo economico maggiore, o non ne usciremo facilmente