Il focolaio a bordo della portaerei Roosevelt

| Il Pentagono ha confermato che i casi di contagio a bordo dell’enorme portaerei sono in forte e preoccupante aumento. Contagi in tutto l’esercito e contromisure per il contenimento

+ Miei preferiti
Non sono soltanto le navi da crociera, a trasformarsi in focolai di coronavirus che lasciano poco scampo ai passeggeri, dal Pentagono è filtrata la notizia che la pandemia sta travolgendo l’equipaggio della “USS Theodore Roosevelt”, portaerei di classe Nimitz in forza alla US Navy. A bordo della “Big Stick”, come viene chiamata l’enorme portaerei, lunga 333 metri, larga 78, con 3.200 marinai e 2.480 piloti a bordo, è stato segnalato un aumento improvviso dei casi di coronavirus. Secondo quanto ammesso da un ufficiale della US Navy, 25 marinai risultano positivi al test ad appena due giorni di distanza dall’individuazione dei primi tre casi a bordo.

Un secondo ufficiale ha comunque aggiunto che, in caso di aumento dei casi, è assai improbabile che il Dipartimento della Difesa specifichi il numero di militari colpiti dall’infezione, per evitare di fornire a paesi ostili indicazioni per colpire un obiettivo vulnerabile.



Nonostante lo scoppio della pandemia, l’ammiraglio Mike Gilday, capo delle operazioni navali, ha dichiarato, “siamo fiduciosi che la risposta aggressiva ai casi di contagio manterrà la USS Theodore Roosevelt in grado di rispondere a qualsiasi crisi o emergenza. Stiamo sottoponendo a test il 100% dell’equipaggio per contenere la diffusione. Dopo essere partita dal Vietnam, la Roosevelt sta facendo rotta verso il porto di Guam, ma a nessun membro dell’equipaggio sarà permesso scendere a terra”. 

L’aumento improvviso del numero di casi positivi in soli due giorni a bordo della portaerei è l’ulteriore allarme di come la pandemia stia colpendo con particolare violenza le forze armate statunitensi. Fonti del Pentagono stimano in 280 i militari positivi individuati da giovedì, con un aumento di 53 casi rispetto ai 227 di mercoledì, mentre in tutto il Dipartimento della Difesa, fra civili, appaltatori e militari, i casi positivi superano quota 600.

Il Pentagono ha confermato che il Segretario della Difesa Mark Esper ha ordinato il congelamento per 60 giorni di tutti i movimenti delle truppe americane d’oltremare, uno stop che interessa 90.000 dispiegamenti già programmati. Esper ha anche innalzato lo status di protezione sanitaria per tutte le installazioni di difesa nel mondo, limitando l’accesso alle basi e incoraggiando il telelavoro in tutto il dipartimento.

Galleria fotografica
Il focolaio a bordo della portaerei Roosevelt - immagine 1
CORONAVIRUS
Casi in aumento in Asia, ma nessun timore
Casi in aumento in Asia, ma nessun timore
In Cina, Corea del Sud e Hong Kong si segnalano nuovi casi, ma la situazione è così sotto controllo che è difficile sfugga. Al contrario di Europa e Stati Uniti, dove secondo gli esperti una terza ondata è assai probabile
New York, 700 cadaveri nei camion frigorifero
New York, 700 cadaveri nei camion frigorifero
Sono fermi dallo scorso aprile: di 230 non si riesce a rintracciare nessun parente prossimo, per tutti gli altri le famiglie non sono in grado di pagare una sepoltura
Vaccini: è iniziata la corsa al ghiaccio secco
Vaccini: è iniziata la corsa al ghiaccio secco
Ne serviranno quantità enormi per trasportare in tutto il mondo le dosi necessarie a vaccinare le popolazioni. Un’operazione che dovrà affrontare enormi difficoltà nelle zone più povere e dimenticate del mondo
Russia, la storia oscura della pandemia
Russia, la storia oscura della pandemia
La situazione nel Paese sembra ben più grave e allarmante di quella che gli organi ufficiali raccontano, a cominciare dalle cifre delle vittime, falsate da un metodo di conteggio del tutto anomalo
Il primo test per il Covid africano, il più economico al mondo
Il primo test per il Covid africano, il più economico al mondo
Sviluppato dall’Istituto Pasteur di Dakar, in Senegal, è simile ai test dell’insulina: basta una goccia di sangue su una striscia di reagente. Sarà venduto a un dollaro e distribuito in modo massiccio in tutto il continente africano
La coppia che salverà il mondo
La coppia che salverà il mondo
Dietro la clamorosa notizia del vaccino c’è l’impegno di una coppia di biologi tedeschi, entrambi figli di immigrati turchi e oggi a capo della “BioNTech”, azienda che ha collaborato nella ricerca con il colosso “Pfizer”
Johnson: lockdown in tutta l’Inghilterra
Johnson: lockdown in tutta l’Inghilterra
Il provvedimento, che non riguarda l’intero Regno Unito, aggiunge il Paese al lungo elenco di misure adottate dai vicini europei. Più di 250 milioni di persone nella UE sono già bloccate a casa
200 giorni senza un contagio, il caso Taiwan
200 giorni senza un contagio, il caso Taiwan
L’ultimo accertato risale alla domenica di Pasqua. Merito di una risposta veloce e di una ferrea e accuratissima strategia di tracciamento dei contatti
Il Covid, compagno di strada anche nel 2021
Il Covid, compagno di strada anche nel 2021
Un noto e influente epidemiologo giapponese toglie il velo alle speranze che i primi vaccini possano essere risolutivi: “Dobbiamo imparare a convivere con il virus per molto tempo”
Il caso Irlanda, lezione di tempestività
Il caso Irlanda, lezione di tempestività
Alle prime avvisaglie di aumento dei casi, le autorità irlandesi non hanno esitato a far scattare un mini lockdown