Il Principe Carlo positivo al coronavirus

| La notizia diffusa dall’ufficio stampa di Clarence House: sua moglie Camilla risulta negativa, e i due sono in isolamento in Scozia. La regina è in “buona salute”, precisa Buckingham Palace

+ Miei preferiti
Attraverso una nota ufficiale di “Clarence House”, gli inglesi hanno scoperto che Charles, primogenito di Elisabetta e primo in linea di successione al trono britannico, sarebbe risultato positivo al test del coronavirus.Il principe, che secondo la nota mostra sintomi lievi ed è in buona salute, si trova in autoisolamento in Scozia: nessuna spiegazione al contrario su come abbia contratto l’infezione nel corso dei numerosi incontri pubblici ufficiali a cui ha preso parte nelle ultime settimane.

In un altro comunicato stampa, Buckingham Palace ha riferito che la Regina gode al momento di “buona salute” e starebbe riorganizzando il calendario degli impegni “per una ragionevole precauzione e per ragioni pratiche viste le circostanze attuali”.

Fonti di palazzo ricordano che l’ultimo incontro fra la sovrana ed il figlio risale al 12 marzo scorso, nel corso di una cerimonia di investitura avvenuta a Buckingham Palace. Al temine dell’evento, Carlo ha avuto una serie di incontri e colloqui privati i cui partecipanti sono stati messi al corrente della situazione. Secondo quanto dichiarato dall’ufficio stampa di Clarence House sua moglie Camilla, la Duchessa di Cornovaglia, è stata sottoposta a test e sarebbe risultata negativa.

“In accordo con il governo e su consiglio dei medici, il Principe e la Duchessa si stanno autoisolando a casa in Scozia. I test sono stati effettuati dal NHS nell’Aberdeenshire. Al momento, non è possibile accertare da chi il Principe abbia contratto il virus a causa dell’elevato numero di impegni che ha svolto nel suo ruolo pubblico nelle ultime settimane”. Carlo, 71 anni, è il figlio maggiore della Regina e del il Principe Filippo, Duca di Edimburgo: essendo un ultra settantenne, è considerato un paziente a forte rischio.

Articoli correlati
CORONAVIRUS
Due milioni di morti, ma il numero è più alto
Due milioni di morti, ma il numero è più alto
Il triste primato raggiunto venerdì, mentre il virus si fa ovunque più aggressivo. Secondo gli esperti le vittime del Covid-19 sono molte di più
La difficile missione del team OMS in Cina
La difficile missione del team OMS in Cina
Controllati notte e giorno da funzionari cinesi, i 15 esperti inviati a Wuhan per indagare sulle origini del Covid-19 non avranno vita facile. Due sono stati bloccati perché positivi ai test, gli altri costretti alla quarantena
Il vaccino cinese è meno efficace del previsto?
Il vaccino cinese è meno efficace del previsto?
Salgono le preoccupazioni a livello internazionale dopo i risultati di alcuni test effettuati in Brasile: si parla di poco più del 50% contro il 78% annunciato in precedenza
La Cina vieta l’ingresso alle squadre dell’OMS
La Cina vieta l’ingresso alle squadre dell’OMS
Dopo lunghi mesi di trattative, Pechino aveva concesso l’ingresso ad un team internazionale di esperti incaricato di scoprire l’origine del virus. Ma è stato revocato all'ultimo istante
L’apartheid del vaccino
L’apartheid del vaccino
Anche i Paesi che hanno ospitato gli esperimenti sui vaccini - come l’Argentina, il Sudafrica, il Brasile e la Turchia - non riceveranno forniture adeguate
I piani vaccinali fanno tremare i governi
I piani vaccinali fanno tremare i governi
Malgrado la corsa spasmodica delle forniture, sono diversi i Paesi in cui la più grande campagna vaccinale della storia stenta a partire. Fra i più ritardatari la Francia
Cina e Russia, più vittime di quanto ammesso
Cina e Russia, più vittime di quanto ammesso
I numeri dei decessi nei due Paesi sarebbero molto più alti di quelli dichiarati ufficialmente. A Wuhan almeno 500 mila persone sarebbero morte in questi mesi, mentre in Russia le vittime sarebbero 186mila
Un anno di Coronavirus, e quello che ancora non sappiamo
Un anno di Coronavirus, e quello che ancora non sappiamo
La straordinaria corsa del pianeta verso il vaccino non ha comunque risolto diversi dubbi: dove è nato, quanto sono efficaci i vaccini e quando finirà tutto questo
Vaccino, una complicata sfida logistica
Vaccino, una complicata sfida logistica
Da mesi, diverse aziende studiano percorsi, itinerari e soluzioni perché le dosi del vaccino Pfizer-BioNTech raggiungano tutte l’Europa senza intoppi. La prossima sfida è fare lo stesso nei Paesi meno attrezzati
Los Angeles, un morto di Covid ogni 10 minuti
Los Angeles, un morto di Covid ogni 10 minuti
Mentre in America è iniziata la vaccinazione di massa, la California resta in prima linea, registrando numeri sconfortanti di morti e nuovi contagi