Il Principe Carlo positivo al coronavirus

| La notizia diffusa dall’ufficio stampa di Clarence House: sua moglie Camilla risulta negativa, e i due sono in isolamento in Scozia. La regina è in “buona salute”, precisa Buckingham Palace

+ Miei preferiti
Attraverso una nota ufficiale di “Clarence House”, gli inglesi hanno scoperto che Charles, primogenito di Elisabetta e primo in linea di successione al trono britannico, sarebbe risultato positivo al test del coronavirus.Il principe, che secondo la nota mostra sintomi lievi ed è in buona salute, si trova in autoisolamento in Scozia: nessuna spiegazione al contrario su come abbia contratto l’infezione nel corso dei numerosi incontri pubblici ufficiali a cui ha preso parte nelle ultime settimane.

In un altro comunicato stampa, Buckingham Palace ha riferito che la Regina gode al momento di “buona salute” e starebbe riorganizzando il calendario degli impegni “per una ragionevole precauzione e per ragioni pratiche viste le circostanze attuali”.

Fonti di palazzo ricordano che l’ultimo incontro fra la sovrana ed il figlio risale al 12 marzo scorso, nel corso di una cerimonia di investitura avvenuta a Buckingham Palace. Al temine dell’evento, Carlo ha avuto una serie di incontri e colloqui privati i cui partecipanti sono stati messi al corrente della situazione. Secondo quanto dichiarato dall’ufficio stampa di Clarence House sua moglie Camilla, la Duchessa di Cornovaglia, è stata sottoposta a test e sarebbe risultata negativa.

“In accordo con il governo e su consiglio dei medici, il Principe e la Duchessa si stanno autoisolando a casa in Scozia. I test sono stati effettuati dal NHS nell’Aberdeenshire. Al momento, non è possibile accertare da chi il Principe abbia contratto il virus a causa dell’elevato numero di impegni che ha svolto nel suo ruolo pubblico nelle ultime settimane”. Carlo, 71 anni, è il figlio maggiore della Regina e del il Principe Filippo, Duca di Edimburgo: essendo un ultra settantenne, è considerato un paziente a forte rischio.

Articoli correlati
CORONAVIRUS
A Madrid si rischiano migliaia di morti
A Madrid si rischiano migliaia di morti
Braccio di ferro fra il governo centrale e le autorità cittadine sull’entità del lockdown, al momento imposto ad alcune zone. Situazione in rapido peggioramento anche nel resto d’Europa
«Si rischiano altri due milioni di morti»
«Si rischiano altri due milioni di morti»
L’allarme dell’OMS mentre le cifre globali superano i 32 milioni di casi e raggiungono un milione di decessi. Gli scienziati mettono in dubbio l’efficacia della prima generazione del vaccino
L’ottimismo di Trump, le paure degli esperti
L’ottimismo di Trump, le paure degli esperti
Neanche di fronte a 200mila morti e 7 milioni di contagi, il presidente cambia rotta: promette vaccini improbabili entro la data delle elezioni e minimizza il resto, convinto di aver salvato milioni di vite umane
Vaccino: le aziende svelano i protocolli di sperimentazione
Vaccino: le aziende svelano i protocolli di sperimentazione
Non era mai accaduto prima, che i colossi farmaceutici rivelassero i protocolli che stanno seguendo per arrivare al vaccino capace di sconfiggere il virus. Secondo le previsioni, non sarà pronto prima della prossima estate
UE, la seconda ondata è qui
UE, la seconda ondata è qui
Per quale motivo nel Vecchio Continente tutto è andato nuovamente male? Colpa delle vacanze, dell’abbassamento della soglia di attenzione e del rifiuto a osservare le norme sanitarie. E ora ne paghiamo le conseguenze
Regno Unito, lockdown per 10 milioni di persone
Regno Unito, lockdown per 10 milioni di persone
Uno dei tanti incubi peggiori di Boris Johnson si sta materializzando in queste ore: in diverse zone del Regno Unito torna il blocco completo
Ai Paesi ricchi la metà dei prossimi vaccini
Ai Paesi ricchi la metà dei prossimi vaccini
La denuncia dell’ong Oxfam, che svela i contratti faraonici di alcuni Paesi ricchi con più industrie farmaceutiche, per assicurarsi miliardi di dosi quando il vaccino sarà pronto
Allarme OMS: mai così tanti casi dall’inizio della pandemia
Allarme OMS: mai così tanti casi dall’inizio della pandemia
L’aumento sancisce il sempre più probabile inizio della temuta seconda ondata: Israele e Giacarta i primi due Paesi a tornare in lockdown
Un dicembre mortale
Un dicembre mortale
Al momento sono solo statistiche, previsioni e modelli matematici, ma non ce n’è uno che non preveda una nuova crescita di contagi e di morti in tutti gli Stati Uniti. Fauci conferma: “Sarà durissima”
Il virus torna alla carica
Il virus torna alla carica
Più di 96mila casi in India nel giro di 24 ore, il Portogallo vara nuove misure restrittive, Stati Uniti e Brasile primi per numero di morti. Per l’OMS serve uno sforzo economico maggiore, o non ne usciremo facilmente