Viaggio nel misterioso laboratorio di Wuhan

| L’istituto di ricerca biomolecolare al centro delle teorie complottiste, conserva 1.500 ceppi di virus fra i più letali. Secondo molti il Covid-19 sarebbe partito da lì, molto probabilmente per un incidente

+ Miei preferiti
Secondo le teorie complottiste che più hanno trovato terreno fertile sui social di tutto il mondo, il coronavirus non sarebbe nato per incesti primordiali fra animali selvaggi sui banchi del povero e sudicio mercato di Wuhan. Ma a poca distanza, all’interno dei segretissimi laboratori del “Wuhan Virology Institute”, una struttura di ricerca che custodisce e studia più di 1.500 virus mortali.

Le poche immagini in circolazione sulla struttura, comprese alcune pubblicate dall’inglese “Daily Star”, mostrano scienziati con un equipaggiamento simile a quello degli astronauti, necessario per avvicinare alcuni degli agenti patogeni più pericolosi che ci siano. Il laboratorio è specializzato anche nella ricerca di virus portati dai pipistrelli, proprio il dettaglio che lo ha messo al centro delle teorie complottiste. Anche se è opinione diffusa tra gli scienziati che la pandemia sia passata dagli animali agli esseri umani, e soprattutto che malgrado centinaia di esami e test, non sia mai emersa alcuna prova di “manipolazione umana” del genoma del virus.

Anche il governo britannico, seppure con grande cautela, sembra propendere per la fuga del virus, magari non voluta e causata da un incidente. Ipotesi seccamente smentita da Pechino che però lascia sempre un po’ di dubbi, vista la storica e tradizionale ritrosia a raccontare la verità.

L’esperto americano di biosicurezza professor Richard Ebright del “Waksman Institute of Microbiology” della Rutgers University, in New Jersey, afferma che anche se il virus non è stato creato nel laboratorio, potrebbe essere fuggito proprio da lì durante le fasi di analisi: “La raccolta, la coltura, l’isolamento o l’infezione animale rappresentano un altissimo rischio di infezione per gli operatori. Questo significa che Covid-19 potrebbe non essere un prodotto di laboratorio, ma un semplice e drammatico incidente di percorso”. Contro le ipotesi del professor Ebright è partita l’ennesima levata di scudi della comunità scientifica internazionale: “Una teoria complottista non si preoccupa mai della verità. Si preoccupa solo di creare dubbi e ansia. E in tempi di crisi è più facile spiegare la comparsa del Covid-19 come il risultato di un atto di incompetenza di un laboratorio piuttosto che ammettere che la natura e l’evoluzione, aiutate da fattori ambientali e dalle intrusioni umane negli ecosistemi ambientali, si traducono in un’evoluzione virale”.

Galleria fotografica
Viaggio nel misterioso laboratorio di Wuhan - immagine 1
Viaggio nel misterioso laboratorio di Wuhan - immagine 2
Viaggio nel misterioso laboratorio di Wuhan - immagine 3
Viaggio nel misterioso laboratorio di Wuhan - immagine 4
Viaggio nel misterioso laboratorio di Wuhan - immagine 5
CORONAVIRUS
Chi sta iniziando a riaprire
Chi sta iniziando a riaprire
Il Texas e il Mississippi annunciano il ritorno al 100% delle attività senza più l’obbligo della mascherina. Israele riapre i locali pubblici, ma solo a chi è stato vaccinato
Repubblica Ceca, dove la pandemia è un disastro
Repubblica Ceca, dove la pandemia è un disastro
Una serie di passi falsi, di decisioni sbagliate prese in vista delle elezioni, di riluttanza e lentezza, hanno trascinato il Paese europeo in una situazione di enorme gravità
Giappone, il Paese più in ritardo al mondo nei vaccini
Giappone, il Paese più in ritardo al mondo nei vaccini
Malgrado l’avvicinarsi delle Olimpiadi, finora sarebbero state inoculate solo 18mila dosi. Il problema risale a due casi di diversi anni fa, che da allora hanno minato la fiducia dei giapponesi nei vaccini
Israele allenta le restrizioni
Israele allenta le restrizioni
Dopo ulteriori analisi hanno accertato che il vaccino Pfizer è efficace al 95,8% contro le forme più gravi del virus, Israele inizia ad assaporare un graduale ma confortante ritorno alla normalità
GB, polemiche per la quarantena a pagamento
GB, polemiche per la quarantena a pagamento
Chi arriva dai Paesi inseriti nella “red list” sarà obbligato a due settimane di soggiorno in albergo, con 2 tamponi e controlli ferrei, spendendo di tasca propria 2.000 euro circa
Il team dell’OMS: 12 ceppi di virus prima di dicembre 2019
Il team dell’OMS: 12 ceppi di virus prima di dicembre 2019
È il primo, fondamentale risultato della missione scientifica a Wuhan: i casi non erano concentrati in focolai, ma sparsi in tutta la regione. Attesa per una seconda missione, che vorrebbe avere accesso a 200mila campioni di sangue
I problemi del vaccino AstraZeneca preoccupano il mondo
I problemi del vaccino AstraZeneca preoccupano il mondo
È il più economico e facile da trasportare, quello su cui l’OMS puntava per distribuirlo in modo massiccio ai paesi poveri. Ma uno studio sembra confermare la scarsa copertura contro le nuove varianti del virus
Spagna, gli ascensori Covid-killer
Spagna, gli ascensori Covid-killer
Il virus si era annidato nei due ascensori di un condominio di Bilbao: 5 morti e 33 persone contagiate
La carica dei vaccini
La carica dei vaccini
Guida ragionata gli immunizzanti in arrivo: visto nel suo complesso, l’enorme sforzo medico, biologico e produttivo dovrebbe raggiungere il pieno verso fine anno
Dubai, l’equilibrio fra salute ed economia?
Dubai, l’equilibrio fra salute ed economia?
Il Paese ha riaperto al turismo attirando migliaia di europei, ma i casi di Covid sono in aumento. Eppure, le autorità non hanno intenzione di chiudere, cercando di raggiungere un difficile compromesso