È finita la fuga di F4

| Così era indicato il superlatitante Marco Di Lauro nei libri paga del padre, “Ciruzzo o’ milionario”. Quattordici anni di fuga per quello che il Viminale considerava il ricercato numero due, secondo solo a Messina Denaro

+ Miei preferiti
Ogni volta, si scopre che i superlatitanti italiani non erano all’estero, come si supponeva, ma vivevano dalle loro parti, circondati da una catena di omertà e protezione capace di renderli invisibili per decenni. Sono assassini spietati, ma non sanno stare lontani dalla mamma e dalla loro gente.

È successo anche per Marco Di Lauro, latitante dal 2004 che secondo qualcuno poteva nascondersi a Dubai o in Spagna. Non era così: l’hanno catturato proprio in queste ore al termine di un’operazione congiunta fra Polizia e Carabinieri in un appartamento di via Emilio Scaglione, quartiere Marianella, a Chiaiano, periferia nord di Napoli, a non più di 5 km da dov’è nato. A tradirlo è stato un errore: una telefonata di Salvatore Tamburrino, uno degli uomini del clan tenuto sotto stretta osservazione, arrestato per aver ucciso la moglie, Norina Mattuozzo. Voleva avvisare Di Lauro perché temeva una perquisizione nel palazzo: è stato il segnale per far partire il blitz.

Quando ha visto gli agenti era a tavola, Marco Di Lauro mangiava un piatto di spaghetti, e non ha opposto alcuna resistenza malgrado fosse armato: viveva con la compagna Cira Marino e due gatti. E proprio per loro sono state le uniche parole trapelate finora: “Pensate ai miei gattini”.

Classe 1980, quarto figlio di Paolo Di Lauro, “Ciruzzo o’ milionario”, boss indiscusso di quel market di droga a cielo aperto compreso fra Scampia e Secondigliano, nella lista del Viminale era il numero due dopo Matteo Messina Denaro, il più celebre dei fantasmi d’Italia, e seguito a ruota da Giovanni Motisi e Attilio Cubeddu.

Aveva fatto perdere le sue tracce dal 7 dicembre 2004, sfuggendo alla “notte delle manette”, il maxi blitz di Scampia e Secondigliano con 1.000 agenti a setacciare le due zone. Due anni dopo il suo nome aveva fatto carriera, finendo nell’elenco dei latitanti di massima pericolosità segnalati anche all’estero. Nel 2010 un pentito gli attribuisce quattro omicidi, e due anni dopo la polizia fa irruzione in un ristorante dove era stato segnalato un uomo molto somigliante a quello che nei libri paga del padre era indicato come “F4”, il quarto figlio. Quella volta non era lui, ma un semplice cliente, e De Marco dev’essersi divertito un mondo. Amante dei motori, si spostava spesso travestendosi da donna e difficilmente restava nello stesso luogo per più di 15 minuti: nel 2015 si sarebbe sottoposto a un intervento di plastica facciale.

Soddisfazione dal premier Giuseppe Conte, dal titolare del Viminale Matteo Salvini, dal questore di Napoli Antonio De Jesu e dal sindaco della città partenopea Luigi De Magistris.

Cronaca
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Naya Rivera, mistero fitto sulla scomparsa
Ancora nessuna traccia del corpo della star di “Glee”, scomparsa nel lago Piru, in California. Secondo alcuni potrebbe essere un caso di suicidio
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
Coppia di fidanzati fatti a pezzi in un trolley
La valigia, ritrovata su una scogliera da un gruppo di ragazzini, conteneva i resti smembrati di Jessica Lewis e Austin Wenner, di cui non si sapeva nulla da giorni
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
Il blitz della cattura di Ghislaine Maxwell
L’FBI ha confermato che era sulle tracce della complice di Epstein da un anno: era stata individuata due volte, ed è sempre riuscita a sfuggire. Ora inizia la battaglia del suo agguerrito team legale
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Oltre a decine di furti e frodi, Ramon Olorunwa Abbas era un esperto nel “ripulire” grosse somme di denaro frutto di traffici illeciti. Fra le vittime anche un club della Premier League inglese
Il Golden State Killer
si dichiara colpevole
Il Golden State Killer<br>si dichiara colpevole
Ha ammesso stupri e omicidi che per 40 anni hanno tolto il sonno a due contee californiane, in cambio della vita: non salirà sul patibolo, ma sconterà almeno 11 ergastoli dietro le sbarre
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Il 18enne che un anno fa spinse dal balcone un bimbo di sei anni condannato dalla giustizia inglese per omicidio volontario
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Danielle e Kadi hanno raccontato sui social di essere state violentate in albergo ad un anno di distanza una dall’altra. L’artista canadese nega dicendo di avere le prove che in quei giorni si trovava da altre parti, e parte al contrattacco
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
A 16 anni, Siya Kakkar era seguita da milioni di follower in tutto il mondo. Inspiegabili i motivi del gesto: aveva numerosi progetti futuri
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Dopo due anni di abusi, nel 2018 Chrystul Kizer aveva ucciso l’uomo che la violentava e vendeva ad altri. Al suo fianco si è schierata un’imponente campagna mediatica e di supporto economico
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
Brenna Gonzales, cameriera di una celebre steak-house frequentata dal jet-set newyorkese, ha sporto querela per molestie sessuali ripetute