1 maggio, tutto come previsto antagonisti contro la polizia

| Scontri in pieno centro a Torino, erano pianificati da giorni dai centri sociali. Grillini criticano non i violenti ma le istituzioni

+ Miei preferiti
Scontri tra autonomi, anarchici e centri sociali e le forze dell'ordine, com'è tradizione per la festa del primo maggio. Lo spezzone del corteo formato da antagonisti, tra l'altro assai critico anche con la giunta M5s guidata dal sindaco Chiara Appendino, accusata di continuità con Fassino, ha tentato di fare quello che è nella sua tradizione: rompere i cordoni di protezione del comizio finale, in programma in piazza San Carlo, e procedere alla contrestazione di rito, con la speranza che qualcuno dei portatori di "libero dissenso" si faccia male per davvero. Già il 25 aprile, poichè era stato loro concesso di raggiungere il palco, c'era stata una specie di delusione, non potendo - almeno in quell'occasione - confliggere con violenza contro polizia e carabinieri. Ma questa volta è andata meglio, gli incidenti sono stati infatti pianificati con maggiore cura. Basta avere letto nei giorni scorsi i commenti sui post dei profili fb di capi, gregari e fiancheggiatori per avere la certezza matematica che, oggi, il sospirato conflitto ci sarebbe finalmente stato. Tutto secondo copione, anche le singolari prese di posizione del movimento 5stelle che cerca sì i responsabili delle violenza, ma non tra gli autonomi, bensì tra i responsabili delle istituzioni, "rei" di avere impedito l'accesso del corteo dei centri sociali in piazza. Una schizofrenia facilmente comprensibile, sotto il profilo politico, ma che si commenta da sè.
Unia e Paoli grillini critici ma con la polizia
"Chiederemo spiegazioni per individuare i responsabili dell'accaduto". A chiederlo è il gruppo del Movimento 5 Stelle in Comune dopo gli scontri in piazza. Senza apparente motivo - dicono i pentastellati a Repubblica - la polizia ha caricato i gruppi di manifestanti". Il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Alberto Unia, insiste ancora: " Si sarebbe potuto evitare. Chiudere la piazza e non consentire a qualcuno di poter manifestare il dissenso, crea tensioni inutili che minano il processo democratico". E Maura Paoli, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, vicina al centro sociale Gabrio: "La situazione era tranquilla e lasciar manifestare sarebbe stata la soluzione migliore, per questo stavo cercando di mediare tra polizia e manifestanti durante il corteo, ma non sono stata ascoltata ed è partita la carica. Sono stata anche io colpita dalla polizia". Le stesse "spiegazioni" potrebbero anche chiederle ai centri sociali che da giorni programmavano gli scontri.
La versione di Askatasuna 
"Lo spezzone dell'opposizione sociale, il più numeroso del corteo, viene bloccato e caricato dalla polizia. Torino, città governata dalla polizia nel silenzio dell'Appendino e della giunta pentastellata. Pagherete caro, pagherete tutto!". Secondo gli autonomi, è stata fermata un'attivista, Roberta, "rea" di passeggiare sotto i portici. Gli autonomi ribaltano l'accusa sulla polizia  "per avere attaccato un corteo pacifico" (vedi documento allegato).
La versione di chi c'era
La versione di chi, nel corteo c'era ed aveva incarichi di responsabilità. "L'idea che potessero avanzare, con la prima linea a volto coperto e armata di bastoni verso chi aveva aveva pacificamente partecipato alla manifestazione, non poteva essere gestita senza temere incidenti all'interno della folla, con conseguenze facilmente immagibili. Il buon senso avrebbe dovuto suggerire agli antagonisti di restare ai margini, senza tentare di raggiungere il palco, così come era avvenuto in alcune precedenti occasioni. Purtroppo per le anime belle che non c'erano, costoro non intendono affatto manifestare in modo pacifico ma cercano di coinvolgere negli scontri soprattutto chi non conosce le regole della guerriglia urbana, con lo scopo manifesto di creare delle vittime sacrificali, da ergere a simbolo della violenza poliziesca, per creare solidarietà e appoggio ai loro proclami. Ma non è stato consentito".
 
Cronaca
Stuprò, uccise e mangiò i resti della sua compagna
Stuprò, uccise e mangiò i resti della sua compagna
Il "cannibale" a processo in Indiana, USA, gioca la carta dell'infermità mentale ma udienza rinviata dopo la deposizione di un teste che poteva influenzare la giuria. Lui:"Tammy non era spaventata, sapeva di dovere morire"
Mini-pilota ruba auto ai genitori e tampona Tir
Mini-pilota ruba auto ai genitori e tampona Tir
Per la seconda volta un bambino di 8 anni di Scels finisce sulle cronache tedesche. Pochi giorni fa era stato sorpreso in autostrada a 140 all'ora, questa volta ha tamponato un Tir. "Arrestato", insulta gli agenti. Madre denunciata
"Le sono stato vicino fino all'ultimo"
"Le sono stato vicino fino all
L'ex fidanzato di Nadia Toffa racconta gli ultimi giorni prima che lei "smettesse di combattere". 10 anni di legame, poi la rottura nel 2017. "Di comune accordo, ma lei era tutto per me"
Stupra la figlia di 2 anni e posta i video in chat
Stupra la figlia di 2 anni e posta i video in chat
Arrestato un 46enne di Treviso, la polizia australiana aveva individuato i frame con il volto dell'uomo, si vedeva anche la targa di un'auto. La Polpost lo ha individuato. un precedente, anni fa, a Torino
Trovato morto Andrea Zamperoni, lo chef di Cipriani NY
Trovato morto Andrea Zamperoni, lo chef di Cipriani NY
Dopo quattro giorni di ricerche, è stato ritrovato senza vita il corpo dello chef di Cipriani Dolce. Una morte sospetta su cui la polizia sta indagando nell’attesa dei risultati dell’autopsia
"Bossetti? Avido e disumano speculatore"
"Bossetti? Avido e disumano speculatore"
Duro intervento della criminologa Anna Vagli contro i sostenitori del muratore di Mapello condannato all'ergastolo per avere ucciso Yara. Deliri innocentisti sul DNA "costruito" in laboratorio
Lo strano incidente della bella biker-influencer
Lo strano incidente della bella biker-influencer
Tiffany Mitchell ha postato su Instagram le foto di un suo "drammatico" incidente con la moto. Ma molti pensano che si sia inventata tutto per acchiappare like e fare pubblicità a un noto marchio di acqua minerale. Lei giura di no
Arrestato un attimo prima della strage
Arrestato un attimo prima della strage
Il cuoco di un hotel secondo l'FBI e la polizia aveva pianificato una strage di massa a Long Beach, nel mirino i suoi ex colleghi e altre potenziali vittime. Sequestrato un arsenale. Aveva perso il lavoro. Cauzione da 500 mila dollari
I diari del mostro pedofilo scuotono la Francia
I diari del mostro pedofilo scuotono la Francia
Un medico 66enne, con precedenti per pedofilia, viene arrestato nel 2017. La polizia scopre sotto un pavimento della sua casa i diari con 200 nomi di bimbi abusati, disegni, foto, vestitini, video, sextoys. Lui: "Abusi ma non stupri"
La pornostar dal set al tunnel dei disperati
La pornostar dal set al tunnel dei disperati
Nei sotterranei di Las Vegas vivono migliaia di disperati, una troupe tv l'ha scoperta per caso, tra sbandati e senzatetto. "Qui sto bene, non ho rimpianti". Aveva abbandonato il porno per fare la modella. Video