A Venaria entra in scena il Minculpop? Se vuoi lo streaming, decidono i grillini

| Opposizione pronte a una protesta ad oltranza. Lunedì cambia il regolamento comunale , per l'opposizione un attacco in piena regola alle regole della democrazia

+ Miei preferiti
Roventi polemiche per l'ipotesi di cambiare il regolamento del Consiglio Comune di Venaria. Cioè come vorrebbero modificarlo i grillini. Questione di democrazia, di tutela del diritto dei cittadini di seguire i lavori del Consiglio stesso, osserva molto critica la minoranza, attraverso il capo-gruppo Salvatore Ippolito. Perchè i cambiamenti, almeno ad un primo esame sommario, sembrerebbero allontanarsi anni luce da uno dei postulati grillini ripetuti nel corso degli anni, dai primi meet up, come un mantra: la trasparenza delle sedute pubbliche, il famoso streaming, cioè trasmettere in diretta senza alcuna limitazione, su una radio, un file-audio, gli interventi di amministratori e consiglieri. Adesso appare in pericolo proprio questo aspetto.
Ecco i cambiamenti annunciati dai grillini che governano il Comune della Reggia.
Art 7 comma 5 Autorizzare le emittenti telefoniche e televisioni a nome e per conto del Presidente del Consiglio grillino
Insomma, senza l'autorizzazione M5s niente riprese tv o registrazioni, misure che colpirebbero in pieno la libertà di stampa sancita dall'art. 21 del dettato costituzionale.

Art 15 comma 2 abolire i gruppi esistenti in consiglio senza la rappresentanza  Una classica misura anti-dissenso specie per proteggere le file dei grillini, dove questo fenomeno è assai accentuato. Il dimissionario verrebbe condannato al più totale isolamento e nell'impossibilità di svolgere il proprio mandato.

Art 33 comma d  Le mozioni discuterle nell'arco di 4 mesi o mai. In questo modo basterebbe lasciarle dormire in un cassetto per il tempo stabilito dal comma d e cadrebbero definitivamente nell'oblio.

Art 40 comma 1 Modifica dei consiglieri per la validità del numero legale delle sedute  da 13 a 11 compreso il sindaco. Un altro provvedimento anti (probabile) dissenso interno, nella più perfetta sintonia con i cari vecchi partiti della prima repubblica.

Art 53  comma 4/ 8  diminuire i tempi di discussione  da 10 minuti a  6 min da 5 minuti a  3 minuti. Un'altra vistosa limitazione della democrazia, certi temi, di natura tecnico-legale hanno bisogno di tempo per essere illustrati a dovere, anche nell'interesse del pubblico. Riducendo i tempi in modo così vistoso viene meno un principio democratico di grandissimo valore.

Art 60 comma 2  l'interrogazione deve essere scritta con carattere 12 e un massimo di righe 40. Questa misura ricorda tanto certe circolari dell'odiato ed esecrabile ventennio, quando il segretario del partito imponeva per iscritto misure bizzarre, tipo "è poco romano salutare romanamente stando seduti", oppure "E' vietato, descrivendo la figura femminile, utilizzare le parole 'vitino di vespa'", in quanto contrarie all'immagine ufficiale della donna fattrice. Lo stile, sia detto sorridendo e con un  po' di ironia per sdrammatizzare, è quello.
Tutta l'opposizione, da sinistra a destra, passando per gli indipendenti, è pronta a proteste anche creative, ora allo studio e per ora ora segrete per non rovinare la sorpresa. Di certo è che, dopo le dimissioni a catena, i penosi scambi di battute via chat tra sindaco ed ex grillini, l'atmosfera a Venaria è sempre incandescente. Il Consiglio è convocato per lunedì. Pronto un esposto per denunciare all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte, "l'attacco alla libertà di stampa", conclude l'opposizione.

Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si è avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione è morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
È accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, già nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti