Alì Agca: la Cia implicata
nel caso Orlandi

| Secondo l’attentatore di Papa Woytila la studentessa romana sarebbe stata vittima di un complotto internazionale ordito dai servizi segreti americani: Emanuela è viva e sta bene

+ Miei preferiti
Nell’infinito caso di Emanuela Orlandi torna a far sentire la propria voce Alì Agca, l’ex terrorista turco condannato per l’omicidio di un giornalista e per il fallito attentato a Papa Giovanni Paolo II del 13 maggio 1981.

In una lettera inviata ai media, l’ex lupo grigio torna a parlare del caso della Orlandi, scomparsa a 15 anni nel giugno del 1983, nel suo consueto stile ricco di enfasi: “Emanuela è viva e sta bene, da 36 anni: non ha mai subito alcuna violenza ed è sempre stata trattata bene. Non fu mai rapita nel senso classico del termine, al contrario fu vittima di un intrigo internazionale per motivi religiosi-politici collegati al Terzo Segreto di Fatima, di cui il governo vaticano non è responsabile: è la Cia che dovrebbe rivelare i suoi documenti segreti, confessando la responsabilità diretta su un complesso di intrighi internazionali degli anni Ottanta. Papa Francesco ha detto a Pietro Orlandi che se Emanuela si trova in cielo dobbiamo pregare per lei. Una dichiarazione normalissima che fu manipolata per farne un film pieno di menzogne: basta con le bugie e calunnie contro i morti come Marcinkus ed Enrico de Pedis: nessuna criminalità e nessuna sessualità c’entrano con il caso di Emanuela Orlandi. Ci sono molte cose da dire, ma per adesso devo limitare il discorso”.

Tutto questo mentre si attende di riprendere in Vaticano le operazioni sulle centinaia di frammenti ossei rinvenuti in due ossari del Cimitero Teutonico, a poca distanza dalle due tombe delle principesse tedesche aperte dopo una segnalazione anonima e ritrovate totalmente vuote.

Cronaca
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
La misteriosa morte dell’ex pornostar Zoe Parker
Sarebbe morta nel sonno a soli 24 anni: dopo una carriera fulminea nel mondo dell’hard aveva scelto di tornare dalla famiglia in Texas e contava di sposarsi a breve
Notte di sangue a Birmingham
Notte di sangue a Birmingham
Una non meglio precisata “serie di accoltellamenti” che avrebbero coinvolto diverse persone, avvenuti nella zona della movida e del quartiere LGBT. La polizia non si sbilancia sulla matrice dell’episodio
Rock and Virus
Rock and Virus
Il concerto degli “Smash Mount” durante il motoraduno di Sturgis, si sta trasformando in un focolaio che fa il pieno di contagi e vittime. L’ira dei social verso la band, accusata di fomentare la folla urlando che il Covid non esiste
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
Londra, condannato il killer che nascondeva i corpi di due donne nel congelatore
I cadaveri di Henriett Szcus e Mihrican Mustafa ritrovati casualmente dalla polizia un anno fa nell’appartamento di Zahid Younis, 36 anni, condannato all’ergastolo
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
Oslo, 25 intossicati al rave party in una caverna
L’allarme è scattato dopo i primi svenimenti per la presenza di monossido di carbonio. Nessuna vittima ma tanta paura per circa 200 giovani che avevano scelto una caverna per una notte di eccessi
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
La killer di una senatrice americana confessa l’omicidio
Rebecca Lynn O’Donnell ha confessato l’omicidio e l’occultamento di cadavere della senatrice dell'Arkansas Linda Collins-Smith, che stava indagando in un giro di pedofilia
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Texas, mamma in overdose si chiude in auto con le figlie: muoiono tutte e tre
Natalie, Izabel ed Elise Chambers, sono state ritrovate prive di vita in un Suv: Natalie sarebbe morta per overdose, le sue bimbe soffocate dal gran caldo
Una mamma e i suoi due figli trovati in un'auto in un lago
Una mamma e i suoi due figli trovati in un
I corpi di ShaQuia Philpot e i suoi due gemelli, sono stati notati da un pescatore in un lago della Georgia. La polizia indaga per risalire ai motivi di quello che al momento appare come un inspiegabile omicidio-suicidio
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Riconosce il suo stupratore nel killer di Maddie
Una donna vittima di stupro nel 2004 nella stessa zona del Portogallo dove è scomparsa la bimba inglese, ha trovato nel racconto di un’altra violenza commessa da Christian Brueckner molte analogie con la sua, rimasta irrisolta
«Naya è morta per salvare il figlio»
«Naya è morta per salvare il figlio»
Nell’attesa degli esiti dell’autopsia sul corpo rinvenuto nelle acque del lago Piru, lo sceriffo ipotizza quella che ritiene la versione più verosimile. Resta da capire se l'attrice sia stata colta da malore