Anarchici, tre attentati per solidarietà a Cospito-Beniamino

| Una pista torinese nelle indagini sui ripetitori tv sabotati a Genova, filo rosso tra le cellule Fai-Fri di Torino e Genova

+ Miei preferiti
Tra fine inverno e primavera tre i raid contro i ripetitori telefonici sulle alture genovesi. La Digos ha accertato che si tratta di "azioni dirette" dell'area anarchica per solidarietà agli arrestati dell'operazione Scripta Manent, attualmente sotto processo nbell'aula bunker del Tribunale di Torino. La procura di Genova contesta il reato con "finalità di terrorismo". L'indagine è coordinata dal pm Federico Manotti ed è sui sabotaggi a ripetitori della telefonia mobile, l'ultimo avvenuto l'8 maggio in via Codeviola, frazione San Gottardo, Valbisagno. Gli anarchici avevano tagliato i cavi mettendo fuori uso l'antenna di "Wind Tre", nello stesso modo dei due precedenti attentati. Il 12 maggio sul sito "Croce nera anarchica", nella sezione "azioni dirette - rivendicazioni" la rivendicazione: «Genova Valbisagno: sabotato ripetitore in solidarietà col prigioniero Alfredo Cospito, in sciopero della fame contro la censura a cui sono sottoposti gli arrestati dell'operazione "Scripta manent". Rompiamo l'isolamento». Altri due episodi identici erano avvenuti il 15 e il 22 febbraio a Trasta in Valpolcevera, il secondo a Staglieno. con identitca rivendicazione anarchica, nel nomr di due detenute in Grecia e una decica a d Alfredo Cospito e agli altri arrestati..  "Scripta manent" è il nome dell'indagine coordinata dal pm Roberto Maria Sparagna ha chiesto l'arresto di sette appartenenti alla Federazione anarchica informale, accusati di aver fatto esplodere quattro ordigni di notevole potenziale: due nel quartiere Crocetta di Torino, il 5 marzo 2007, e due di fronte alla caserma allievi carabinieri di Fossano (Cuneo) il 2 giugno 2006. Ai raid liguri avrebbero partecipato anche elementi torinesi delle Cellule di Fuoco della Federazione Informale, molto radicata anche a Genova, dove, nel maggio 2012, fu "gambizzato" a colpi di pistola l'ad di Ansaldo Roberto Adinolfi dagli anarchici Alfredo Cospito e Nicola Gai, condannati rispettivamente a 9 e 10 anni di carcere.

Cronaca
Pacco bomba esplode a Lione
Pacco bomba esplode a Lione
La polizia sulle tracce del presunto attentatore, un uomo in bicicletta col volto coperto. L'esplosione in una via centralissima: numerosi i feriti, ma pare nessuno in modo grave. Sembra allontanarsi la pista terroristica
Edmund ed Eduard, ladri gemelli
Edmund ed Eduard, ladri gemelli
In un continuo scambio di identità, confondevano con la loro somiglianza anche le videocamere. Presi a Rovigo dopo una lunga catena di furti. Via al processo, ma i colpi sarebbero centinaia
Svastiche sui sopravvissuti dei lager
Svastiche sui sopravvissuti dei lager
Sfregiate le fotografie dei reduci esposte nel centro di Vienna, ennesimo episodio di antisemitismo da parte di gruppi filo-nazisti
Sesso con cani, quattro donne denunciate
Sesso con cani, quattro donne denunciate
Cercavano animali di grossa taglia per coinvolgerli in rapporti sessuali singoli o di gruppo, poi se ne liberavano. Il caso scoperto dall'associazione Aidaa. Scambi di foto su chat animal sex. Fingevano di volerli adottare dai canili
"Torturato in cella solo perché cattolico"
"Torturato in cella solo perché cattolico"
La terribile disavventura dell'imprenditore italiano Massimo Sacco, arrestato pnegli Emirati Arabi per traffico di droga, in carcere per oltre un anno: "Accusa falsa, in carcere mi hanno picchiato e seviziato, odiano i cristiani"
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Ana Bettz, la cantante accusata di riciclaggio
Vedova del petroliere Sergio Di Cesare, aveva tentato la carriera artistica senza grande successo. È stata bloccata al confine di Ventimiglia con 300mila euro in contanti, e la Finanza sospetta sia frutto di riciclaggio
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Il mostro di Torrazzo vuole sposarsi
Gianfranco Stevanin, il serial killer veronese accusato di omicidio, violenza e occultamento di cadavere, conta di uscire per sposarsi e rifarsi una vita
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Nessun colpevole per la strage Erasmus
Per le famiglie delle 13 ragazze che nel 2016 morirono a bordo di un autobus in Spagna, l’ennesimo schiaffo della giustizia spagnola: nessun colpevole. Già annunciato un nuovo appello
Filippine, ucciso manager italiano
Filippine, ucciso manager italiano
Si allunga la lista dei connazionali assassinati o spariti all'estero. I casi di Colombia e Costarica. Gli otto desaparecidos
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Il tennista Seppi truffato dal falso broker
Fabio Gaiatto, definito il Madoff del Veneto, a processo per una 2catena di Sant'Antonio" finita in tragedia per centinaia di risparmiatori che gli avevano affidato i loro denari. La moglie patteggia, prime condanne