Anche il vicesindaco Frongia indagato per corruzione

| Assessore allo sport, fedelissimo della sindaca Raggi, il suo nome è stato fatto dal costruttore Parnasi all’interno dell’inchiesta sullo stadio della Roma

+ Miei preferiti
Dopo la mazzata di Marcello De Vito, il presidente dell’assemblea capitolina pentastellato finito in manette e scaricato in tempi record da Di Maio, è giù tempo di guardare oltre. Magari verso Daniele Frongia, vicesindaco, assessore allo sport di Roma e fedelissimo della sindaca Virginia Raggi: su di lui, è emerso, risulta un’indagine per corruzione all’interno della stessa inchiesta che ha macinato De Vito, quella sulle vicende del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle. Il nome di Frongia sarebbe uscito dalle autorevoli labbra di Luca Parnasi, lo spregiudicato costruttore che ha ereditato l’azienda dal padre Sandro costruendo palazzi in mezza Roma (Europarco, Serpentara, Torrino, Tor Vergata, Porta di Roma, Euroma 2) e con tanta voglia di mettere mano sull’altra metà. Parnasi ha rivelato di aver chiesto al vicesindaco Frongia di segnalargli il nominativo di qualcuno da assumere alla relazioni della “Ampersand”, una delle sue società. Frongia fa il nome di una sua amica, ma la cosa non si conclude perché Parnasi finisce con le manette ai polsi.

Daniele Frongia, si difende: “Ho appreso di essere coinvolto nell’indagine “Rinascimento del 2017. Con il rispetto dovuto alla magistratura, avendo la certezza di non aver mai compiuto alcun reato e appurato che non ho ricevuto alcun avviso di garanzia, confido nell’imminente archiviazione del procedimento”.

De Vito, nell’interrogatorio di garanzia nel carcere di Regina Coeli si è avvalso della facoltà di non rispondere. Secondo il suo avvocato, Angelo Di Lorenzo, De Vito ha intenzione di chiedere di essere ascoltato per chiarire la sua posizione. “Chiarirò tutto, sono sereno anche se molto dispiaciuto per quando sta accadendo”.

Cronaca
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Lo sfacciato immobiliarista che riciclava denaro sporco
Oltre a decine di furti e frodi, Ramon Olorunwa Abbas era un esperto nel “ripulire” grosse somme di denaro frutto di traffici illeciti. Fra le vittime anche un club della Premier League inglese
Il Golden State Killer
si dichiara colpevole
Il Golden State Killer<br>si dichiara colpevole
Ha ammesso stupri e omicidi che per 40 anni hanno tolto il sonno a due contee californiane, in cambio della vita: non salirà sul patibolo, ma sconterà almeno 11 ergastoli dietro le sbarre
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Londra: condannato il giovane della Tate Modern
Il 18enne che un anno fa spinse dal balcone un bimbo di sei anni condannato dalla giustizia inglese per omicidio volontario
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Justin Bieber cita due donne che lo accusano di stupro
Danielle e Kadi hanno raccontato sui social di essere state violentate in albergo ad un anno di distanza una dall’altra. L’artista canadese nega dicendo di avere le prove che in quei giorni si trovava da altre parti, e parte al contrattacco
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
Suicida una giovanissima star di «TikTok»
A 16 anni, Siya Kakkar era seguita da milioni di follower in tutto il mondo. Inspiegabili i motivi del gesto: aveva numerosi progetti futuri
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Scarcerata la giovane che ha ucciso il suo violentatore
Dopo due anni di abusi, nel 2018 Chrystul Kizer aveva ucciso l’uomo che la violentava e vendeva ad altri. Al suo fianco si è schierata un’imponente campagna mediatica e di supporto economico
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
NY, cameriera 18enne molestata da clienti e proprietari
Brenna Gonzales, cameriera di una celebre steak-house frequentata dal jet-set newyorkese, ha sporto querela per molestie sessuali ripetute
Zanardi stabile ma ancora grave
Zanardi stabile ma ancora grave
I medici non azzardano supposizioni: il quadro generale parla di “danni importanti” che potrebbero avere conseguenze neurologiche e di vista. Nei prossimi giorni la riduzione della sedazione e le prime valutazioni
L’Italia in ansia per Alex Zanardi
L’Italia in ansia per Alex Zanardi
Stabile nella notte ma ancora in condizioni gravissime. Attesa per il prossimo bollettino medico. La procura indaga per ricostruire l’accaduto
Zanardi in coma farmacologico
Zanardi in coma farmacologico
Il campione bolognese ricoverato in terapia intensiva: non è in pericolo di vita, ma il danno neurologico potrebbe essere molto grave