Appalti Park.it, l'ora della (quasi) verità

| Venaria: attesa per le decisioni della procura sulla questione multe e parcheggi. Ma l'opposizione ha altre carte da giocare

+ Miei preferiti
A Venaria si torna in Consiglio comunale, dopo la bufera del caso delle multe tolte per le violazioni degli spazi elettorali e per la controversa questione dei parcometri la cui gara d'appalto per 350 mila euro è stata vinta da Park.it. Salvatore Ippolito, il capogruppo dell'opposizione aveva inviato alla procura di Ivrea una serie di esposti e la chiusura delle indagini, affidate al carabinieri, è ormai vicinissima al traguardo. Riguardano il comandante della polizia municipale e al suo vice a cui erano stati notificati un avviso di garanzia per peculato. Intanto, verrà presentata un'interrogazione in cui si mettono in discussione le modalità degli appuntamenti natalizi del 2016, secondo Ippolito, sarebbero avvenute una serie di irregolarità a cui dovrà - comunque - rispondere la giunta, a proposito di contributi ad alcune ditte e al pagamento del suolo pubblico, 
Le indagini dei carabinieri della Compagnia di Venaria avevano esaminato al microscopio un appalto indetto dalla Gesin, la municipalizzata che gestisce i parcheggi. Un problema che il consigliere Salvatore Ippolito aveva già sollevato ancora attraverso un'interrogazione a Palazzo civico. Due i nodi sotto osservazione. I parchimetri proposti in fase di gara non sarebbero gli stessi che sono poi stati installati a Venaria. I primi hanno una tastiera in cui è possibile digitare il codice pin e che permettono quindi di pagare anche con un bancomat, quelli che invece sono diventati operativi accettano solo le nuove carte di credito, dotate del sistema pay contactless. La gara è iniziata il 29 giugno del 2016, ma l'estensione del prodotto è datata 21 luglio 2017. L'azienda che ha vinto il bando è la Parkit di Perugia. Avendo la stessa ditta partecipato anche a un bando della città di Torino, gli atti sono stati trasmessi anche ai pm del palazzo di giustizia Bruno Caccia.  Sono in corso verifiche anche sulla gara che si è svolta a Torino nel 2015.
 
il sindaco di Venaria, Roberto Falcone, M5s aveva così dichiarato ai media: "A noi risulta siano state eseguite in tutti i casi contestati procedure corrette. Sarà semmai la magistratura ad accertare il contrario. Noi al momento non siano affatto preoccupati. Attendiamo che la giustizia faccia il suo corso".
Cronaca
L'orribile morte di Stefania, bruciata viva
L
Gli ultimi risultati delle perizie non lasciano dubbi. Stefania Crotti era solo stordita dalle martellate inferte da Chiara Alessandri quando l'assassina le diede fuoco dopo averla irrorata di benzina. Ergastolo alla porte
Hooligans arrestati a Torino
Hooligans arrestati a Torino
In occasione della partita fra Juventus e Ajax, una sessantina di persone sono state denunciate dalla Polizia, e 54 tifosi olandesi allontanati dall’Italia
Pitbull attacca due bambini
Pitbull attacca due bambini
A Limbiate, nel milanese, un pitbull di un anno e mezzo si è avventato contro due cuginetti che giocavano in cortile. A salvarli alcuni condomini che hanno assistito alla scena
Sparatoria nel foggiano
muore un carabiniere
Sparatoria nel foggiano<br>muore un carabiniere
Un uomo avrebbe aperto il fuoco contro la pattuglia durante un normale controllo nella piazza principale di Cagnano Varano. Il vice comandante della stazione è morto in ospedale, la reazione dei vertici dello Stato
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
Sfruttamento della prostituzione, arrestata Kyra Kole
La soubrette, nota per aver partecipato al programma “Ciao Darwin”, sarebbe stata la capofila di un finto centro massaggi in Brianza
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Azouz Marzouk: Rosa e Olindo sono innocenti
Il padre e marito di due delle vittime della strage di Erba firma un sollecito per la riapertura del processo e assicura di conoscere il nome del vero assassino della sua famiglia
Tenta il suicidio in un centro commerciale
Tenta il suicidio in un centro commerciale
È accaduto alle Gru di Grugliasco, alle porte di Torino: gli agenti di un istituto di vigilanza sono riusciti a bloccarla prima che si lanciasse nel vuoto
Giovane inglese muore in un gioco erotico
Giovane inglese muore in un gioco erotico
È quanto dichiara il fidanzato di Anna Florence Reed, una 22enne trovata morta in una vasca da bagno di un hotel sul Lago Maggiore. La polizia però non esclude alcuna ipotesi
Le buste che inquietano Torino
Le buste che inquietano Torino
Dopo quella esplosiva alla sindaca Appendino, un esponente della Lega ne riceva una uguale, ma nelle stesse ore arriva una minaccia alla Lavazza, la Vergnano e la Ferrero: pagate o avveleniamo i vostri prodotti
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
"Ho gettato la testa di Christina nel fiume"
Nel '93, Jason Massey aveva ucciso e smembrato i corpi di due adolescenti. Nel 2001, già nella camera della morte, aveva rivelato ai familiari dove aveva nascosto i resti